L’Orlandina centra le Final Eight, Brindisi battuta

di Antonino Garramone

Una vittoria al sapore di Final Eight per la Betaland Capo d’Orlando, che doma Brindisi. Il tabellone recita 86-82, al termine di una gara che sembrava procedere punto a punto fino all’allungo dei padroni di casa nella seconda metà del terzo quarto. Serviva un miracoloso ultimo quarto a Brindisi, che nonostante il 23-33 di parziale finale non riesce a superare la compagine paladina. Rimasta orfana di Fitipaldo, l’Orlandina si affida a Tepic e Laquintana in cabina di regia, che rispondono presente nella partita più importante della stagione, mettendo a referto 27 punti in due. Diener è il migliore in campo, per lui 18 punti, 8 rimbalzi e 6 assist.

PRIMO QUARTO: È Tepic ad aprire le marcature nel match del PalaFantozzi. Il pari arriva per mano di Scott, 4-4. Non ci sta la Betaland, Delas regala il nuovo vantaggio ai suoi. Ancora Tepic, questa volta da tre, allungo Orlandina. Prove di fuga paladine, Archie e Stojanovic costringono Brindisi al timeout. Bomba di Diener da casa sua che risponde a Carter, 19-11.

SECONDO QUARTO: Ritmi bassi in avvio di secondo quarto, Carter sblocca il risultato. Si accende Goss, due triple costringono Di Carlo al timeout. Al ritorno sul parquet è Laquintana a risollevare la Betaland, 25-22. Sono i piccoletti a cercare la fuga, Laquintana e Perl trovano il +7. Solo 1/2 per Carter in lunetta, 31-26. Cardillo da tre finalizza una bella circolazione di palla, -1 Brindisi. Strepitoso M’Baye, gioco da tre punti completato e pari sul tabellone luminoso, 37-37 al riposo lungo.

TERZO QUARTO: Tiro fuori equilibrio di Delas, tripla di Archie, 42-37. Mani infuocate adesso, con Archie che dall’arco risponde a M’Baye, 45-41. Mini-parziale di 4-0 firmato Delas, mentre Goss tiene in scia i suoi, tre le lunghezze di distanza. Sale in cattedra il binomio Diner-Delas, l’Orlandina scappa e trova il 57-46. È Scott ad accorciare le distanze, perfetto il suo step-back. Precisa in lunetta la Betaland con Laquintana e Diener, 63-49.

QUARTO QUARTO: Prova a rientrare in partita la formazione ospite, Moore costringe Di Carlo al timeout, 63-54. Alza la parabola Laquintana, 67-56. Cala di concentrazione la Betaland, Goss punisce, -7. Tripla importante di Diener, 2/2 di Delas in lunetta e +12 Orlandina che adesso è con un piede e mezzo alle Final Eight. Non molla la squadra di coach Sacchetti, M’Baye inchioda per il nuovo -7. Canestro mostruoso di M’Baye, 74-68. Tripla importantissima del solito Diener, liberi per Laquintana e +9 Orlandina. Brindisi tutto cuore che non molla un centimetro, Scott le regala il -5. Gara che si sposta in lunetta adesso, Tepic e Perl siglano l’83-76. È Diener a mettere la parola fine sul match, rispondendo a Mesicek, 85-80. Finale incandescente al PalaFantozzi, vince la Betaland, 86-82.

BETALAND CAPO D’ORLANDO: Tepic 12, Delas 17, Diener 18, Archie 9, Stojanovic 5, Galipò ne, Iannuzzi 2, Laquintana 15, Perl 8, Nicevic ne, Zanatta ne, Carlo Stella ne. All.: Di Carlo.

ENEL BRINDISI: Scott 11, Carter 23, Goss 13, Moore 3, M’Baye 18, Agbelese 2, Fiusco ne, Mesicek 6, Cardillo 6, Invidia ne, Sgobba ne, Spanghero. All.: Sacchetti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy