Milano controlla senza strafare: Brooks e Samuels regolano Avellino

0

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO – SIDIGAS AVELLINO 95 – 78 (21-23, 48-40, 69-58)

Priva di coach Banchi influenzato (e guidata quindi da coach Cancellieri), Milano continua la sua marcia in Campionato, col successo consecutivo n° 14, battendo per 95-78 la Sidigas Avellino. Nell’anteprima del match che si giocherà anche venerdì, a Desio, nei quarti di finale di Coppa Italia, l’EA7 ritrova il suo capitano, Alessandro Gentile, dopo l’infortunio, ma trova soprattutto conferme da Brooks e Samuels, oltre che segnali di ripresa da Moss. Per Avellino, invece, brava a restare in partita fino a 10′ dal termine (dopo aver comandato nel primo quarto), arriva la solita super-prova di Banks (25 per lui), oltre a momenti positivi, ma a fasi alterne, di Gaines, HarperAnosike, bravo in avvio a contenere lo stesso Samuels, nelle prove generali dello scontro delle Final Eight.

QUINTETTO BASE MILANO: Ragland, Hackett, Moss, Melli, Samuels
QUINTETTO BASE AVELLINO: Gaines, Banks, Hanga, Harper, Anosike

CRONACA – Avvio deciso per Avellino, a scapito di una Milano troppo molle: in 2′ e mezzo è 2-6 per gli irpini. Anosike gioca benissimo su Samuels: lo annulla in difesa e lo punisce in attacco, con gli uomini di Vitucci che toccano il +8 (2-10 dopo 4′). Ragland smuove il punteggio biancorosso, ma la difesa ed il contropiede dei campani portano al +10 (7-17 al 7′). Ci pensa allora Melli a scuotere l’EA7 con 5 punti di fila per il -3 che “invita” Vitucci al time-out. Il pick ‘n roll Ragland-Samuels aiuta il giamaicano, che trova punti facili sotto le plance; Cortese e lo stesso Ragland piazzano due triple, prima che i liberi di Banks a 1″ dalla fine diano il 21-23 di fine primo quarto.

Il rientro in campo di Milano è decisamente più deciso: Brooks e Gentile firmano il vantaggio 30-25 dopo 3′. Il 2 del New Jersey ha le mani caldissime e piazza 8 punti in 5′, che insieme alla difesa ben più solida dell’intera squadra creano un break complessivo di 14-4 (35-27 al 15′). Un parziale cui Avellino non riesce a porre fine e che diventa anche di 18-4, prima dei liberi di Banks. La Sidigas si sblocca offensivamente, ma fatica a contenere il fisico di Gentile e Samuels, che tengono saldamente aventi Milano (48-38 al 19′), prima del 48-40 con cui si chiude il primo tempo.

Rientro molle per Avellino, che subisce un break 0-7 e vede scappare l’Olimpia: 55-40 al 22′ e time-out Vitucci. Per l’Olimpia torna a segnare anche Moss, dopo 3 “virgole” consecutive, mentre Banks continua ad essere il più attivo e pericoloso dei suoi (19 per lui in 26′): 61-49 al 26′. Per Milano si rivede anche Kleiza, oltre al solito Samuels che, dopo aver sofferto Anosike in avvio, prosegue nel creare il vuoto a canestro; per la Sidigas, detto di Banks, c’è solo Gaines a dargli una mano, insieme a sprazzi di Harper (ma per il resto è deserto). A fine terzo periodo è 69-58 Milano.

Avellino prova il tutto per tutto ad inizio di quarta frazione e con Hanga arriva a -8, anche grazie ad un tecnico fischiato a Gentile, prima che Ragland sistemi le cose per i suoi, riportando il +11 all’EA7 sul 77-66 al 35′. Si lasciano andare le difese e a giovarne sono gli attacchi, che beneficiano di spazi ben più aperti: Banks continua con le sue scorribande (25 punti in 37′), coadiuvato come detto da Gaines, cui si aggiunge a tratti Anosike; l’Olimpia invece resta saldamente avanti con le triple di Brooks e Kleiza (88-74 al 38′). Siamo al prologo del finale, che vede Milano chiudere con la schiacciata-show di Brooks in contropiede solitario, per il 95-78 conclusivo.

BASKETINSIDE MVP: SAMARDO SAMUELS – 27 di valutazione in 24′ di impiego

TABELLINI:
MILANO: Ragland 8, Brooks 24, Gentile 4, Gigli n.e., Cerella n.e., Melli 9, Meacham n.e., Kleiza 11, James 6, Hackett 5, Samuels 20, Moss 8. Coach: Cancellieri.

AVELLINO: Anosike 11, Gaines 18, Cadougan 0, Picariello n.e., Hanga 9, Banks 25, Cavaliero 3, Cortese 3, Trasolini 0, Severini n.e., Lechthaler 2, Harper 7. Coach: Vitucci.

Fotogallery a cura di Claudio Degaspari

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here