Missione compiuta al Paladozza: la Fortitudo Bologna batte Brindisi e si prepara al derby contro la Virtus

Missione compiuta al Paladozza: la Fortitudo Bologna batte Brindisi e si prepara al derby contro la Virtus

In vista del derby di Natale con la Virtus, la squadra di Antimo si regala una grande prestazione contro Brindisi. Sims, Leunen e Robertson rispondono a Banks e Stone, vincendo una partita che può dire tanto anche a livello di classifica.

di Mario Giuliante

Un’ottima prestazione della squadra di Antimo Martino, priva del febbricitante Daniel, che si impone in casa contro Brindisi per 78 a 72. Una sontuosa prova di Robertson (15 punti per lui), unita all’ottima perfomance difensiva e offensiva del duo Sims e Leunen ( rispettivamente 17 e 14 punti), permettono alla squadra di Bologna di regalarsi una vittoria importante, soprattuto a livello mentale, in vista del derby di Natale contro la Virtus. Ottima la prestazione di Brindisi, che con i rispettivi 24 punti di Banks e Stone, ha provato a spaventare la Fortitudo, restando in partita sino alla fine ma non riuscendo a trovare la vittoria nel finale. In Paladozza caldissimo, il risultato finale recita: Fortitudo Bologna 78 – Brindisi 72.

Un primo quarto di grande spessore per la Fortitudo targata Sims e Robertson, autori rispettivamente di otto e sette punti. Primi minuti di studio da parte delle squadre che hanno avuto difficoltà a centrare il canestro, prima dei due punti di Sims che ha condotto la squadra sino ad un parziale di 18 a 9. Non da meno il canadese Robertson, bravo a trovare più volte il canestro, coadiuvato. Brindisi si rifugia soprattutto nelle giocate di Brown e Banks, con quest’ultimo che cerca di ricucire lo strappo con la tripla che chiude il quarto sul 20 a 14 per la squadra di casa.

Nel secondo quarto Brindisi schiera nel quintetto l’ex Campogrande e il nuovo acquisto Sutton (due punti per lui). La squadra pugliese trova nelle giocate e nei punti di Brown, durante i primi minuti, la forza necessaria per riuscire a ricucire lo strappo iniziale, portando la propria squadra sul 25 a 22, a -3 dai biancoblu. L’ottima difesa di Bologna targata Sims (dieci rimbalzi difensivi per lui) e Leunen (splendido il suo assist per la tripla di Cinciarini), unita alle loro giocate offensive riportano i biancoblu sul 36 a 22. Stones e Gaspardo provano a spaventare la Fortitudo accorciando prima sul 36 a 30 e poi sul 38 a 32 prima dei due punti finali di Robertson che concludono il quarto sul 40 a 32.

Il terzo quarto vede i primi punti con Leunen nel corso del settimo minuto per il +10 Fortitudo (42-32) prima della tripla di Banks che tiene Brindisi incollata alla partita. Ancora Leunen da tre, intorno alla metà del quarto, riporta la Fortitudo sul +13. Lo straordinario lavoro offensivo e difensivo di Sims (sesta stoppata per lui), regalano i punti del 51 a 39. Il solito Banks tiene a galla Brindisi siglando la tripla del 55 a 44, ma Leunen non ci sta rispondendo da tre e portando la sua squadra sul +12. A meno di due minuti dalla fine la Fortitudo è avanti 58 a 49, ma Banks da tre prima e Sutton da due poi, portano i pugliesi sul -4. La tripla di Stipcevic per il 61 a 54 chiude il terzo quarto e dà respiro ai biancoblu di Antimo Martino.

L’ultimo quarto vede nei punti di Robertson e Cinciarini il 65 a 54 per la Fortitudo. Si iscrive al tabellino punti del quarto anche Fantinerlli che con i suoi quattro punti, intorno alla metà del quarto, regala il +14 alla propria squadra per il 69 a 55. Un fallo antisportivo fischiato allo stesso Fantinelli su Banks regalano a Brindisi prima i punti del -10 e dopo quelli del 69 a 62 per la squadra. A meno di tre minuti dalla fine Brindisi sigla il -4 con Banks (69-65), autore sin qui di una partita da ventiquattro punti segnati; il canadese Robertson prova a rispondere con due punti che, sommati a quelli di Leun, siglano il 73 a 67 a meno di due minuti dalla fine. Il finale recita: Fortitudo Bologna 78 – Happy Casa Brindisi 72.

MVP Basketinside: Maarty Leunen

Fortitudo Pompea Bologna: Fantinelli pt.8, Robertson pt.15, Aradori pt.9, Leunen pt.14, Stipcevic pt.6, Mancinelli pt.2, Cinciarini pt.7, Sims pt.17, Buscaroli N.E, Franco N.E.

Happy Casa Brindisi: Brown pt.10, Banks pt.24, Sutton pt.8, Zanelli pt., Iannuzzi pt., Gaspardo pt.4, Campogrande pt., Thompson pt.2, Cattapan pt., Stone pt.24, Ikangi pt.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy