Moore si sveglia e regala la vittoria a Brindisi, cala il sipario su Pistoia

0

Così come a Torino, dopo aver dormito e commesso qualche errore di troppo, nel terzo quarto, N. Moore entra in stato di grazia,  decide di svegliarsi e non ce n’è per nessuno. Brindisi vince la sua quarta partita nelle ultime cinque, in attesa di incontrare nelle prossime giornate le prime quattro in classifica. La partita ha avuto due volti, il primo, nei primi due quarti, ha visto un match combattuto, un primo quarto con giocate velocissime, nel secondo, i pugliesi, causa qualche errore di troppo, hanno concesso un piccolo vantaggio a Pistoia. I secondi due quarti hanno visto Brindisi padroneggiare e Pistoia pian piano inginocchiarsi sotto i colpi di uno scatenato Moore. La classe di McGee, che ha cercato di tenere in partita Pistoia, non è bastata, partita di sostanza di Gaspardo, sotto gli occhi meravigliati dei tifosi brindisini.
Oltre a Moore, sempre presente sotto le plance Lalanne, una certezza per Brindisi, sicuramente il giocatore più continuo dei pugliesi. Due punti importantissimi messi in cassaforte per Brindisi, sopratutto adesso che dovrà incontrare le regine del campionato nei prossimi 4 incontri. Da la seconda volta consecutiva non ha visto il parquet Oleka, decisamente migliore l’apporto di Donzelli, anche se fuori posizione. La società è alla ricerca di un giocatore che possa dare respiro a Lalanne, ma anche minuti di qualità, l’indiziato numero uno sembrerebbe essere l’esperto Lydeka, in uscita da Lymoges.
 
STARTING FIVE
BRINDISI: MOORE, SUGGS, TEPIC, SMITH, LALANNE
PISTOIA: MOORE, MCGEE, DIAWARA, GASPARDO, IVANOV
CRONACA
Primo quarto: Il gioco è veloce e fluido, non si aspetta di certo lo scadere dei 24 secondi per andare al tiro, l’ex Diawara è preso di mira dai tifosi pugliesi. Brindisi difende bene e dopo una tripla di Suggs, timeout Pistoia, 8-3, 3’40”. Pistoia reagisce riuscendo a riportarsi in parità, dopo un canestro di McGee, timeout chiamato da Vitucci, 13-13 6’30”. L’ultimo tiro è di Mesicek, che cerca l’entrata, ma non mette dentro i due punti, 20-21.
Secondo quarto: Mesicek è sempre più “sfacciato” in fase offensiva, per lui due ottime entrate che hanno lasciato sul posto prima McGee e una veloce transizione offensiva, terminata con un assist nei confronti di Suggs, colpevolmente lasciato solo, che rigrazia e mette dentro due facili punti 26-23, timeout Pistoia, 12’30”. Brindisi arranca e Pistoia cerca di allungare, dopo un entrata di Suggs , due triple, una di Gaspardo e una di Moore, e un canestro in penetrazione di Gaspardo, 32 -38, timeout Vitucci, 16’. Moore N. invece di far scorrere il cronometro ed avere l’ultimo tiro, decide di entrare quando ancora mancano 9 secondi e passare la palla a Laquintana, il quarto termina con un errore di Pistoia allo scadere e il punteggio di 39-44.
Terzo quarto: Errori da una parte e dall’altra, ma qualcuno in più di Pistoia, Moore N. con due triple rimette in carreggiata i suoi, 50-51, 24’. Lalanne con cattiveria e determinazione lascia sul posto Ivanov e schiaccia, Bond dalla lunetta zero su due ed è Moore N. time, 58-54, timeout Pistoia 26’10”. Brindisi è on fire, segna anche Cardillo da tre, Ivanov da sotto allargando un pò i gomiti e sempre Moore N. da tre, non lo ferma più nessuno. Ma ci pensa la tripla di Della Rosa a smorzare per poco l’entusiasmo, perché il quarto termina con una tripla di Mesicek ben servito da Moore, 72-63, Pistoia accusa il colpo.
Quarto quarto: Il quarto è equilibrato, Pistoia cerca di non far scappare Brindisi, sperando in un calo dei padroni di casa, dopo uno zero due ai liberi di Diawara, 82-71 35’. Suggs non prenderà tanti tiri, ma fa poche cose e fatte bene, Ivanov segna una tripla che lascia un filo di speranza a Pistoia, 84-74, 37’30”. Pistoia non segna più e cala il sipario, 88-74 alla fine dei tempi regolamentari, per Brindisi una vittoria importantissima, soprattutto in vista del tour the force contro le prima quattro in classifica.
MVP BASKETINSIDE.COM: N.Moore (21 punti, 25 di valutazione)
HAPPY CASA BRINDISI – THE FLEXX PISTOIA
Parziali: 20-21, 39-44, 72-63
A breve i tabellini.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here