Milano guidata da Shields espugna Bologna

0

Milano si aggiudica gara 1 della finale scudetto al termine di una gara molto fisica, dove le difese hanno spesso avuto la meglio sugli attacchi. MVP Shavon Shields. Finisce 62-66 per gli ospiti.

Recap

Una finale inevitabile, scritta ma mai così incerta come quest’anno. A Bologna va in scena gara 1 tra la Virtus Segafredo e l’Armani Milano. Sono le compagini italiane qualificate per la prossima Eurolega, guidate da due tra gli allenatori più titolati in Europa, Scariolo e Messina. Si preannuncia una sfida molto equilibrata con i meneghini chiamati a riscattare la sconfitta dell’anno scorso, e i felsinei che vogliono riconfermarsi campioni d’Italia.

Quintetti

Virtus Segafredo Bologna: Jaiteh, Shengelia, Hackett, Weems, Teodosic

Armani Exchange Milano: Melli Rodriguez, Shields, Hines, Datome

Recap

Primo Quarto

Dopo un paio di attacchi sterili, frutto della tensione, va in lunetta Teodosic (1/2). Risponde Hines dopo un pick and roll con Rodriguez. Subito un brutto episodio: su tiro da 3 si fa male Teodosic, gli subetra Cordinier, che fa uno su tre ai liberi. Milano funziona bene sul asse Hines-Rodriguez, mentre la Virtus sbaglia troppo da 3. Dopo 3 minuti il punteggio è di 3-6 per Milano. Ci pensa Hackett con un floater a portare i bianconeri a -1. Datome prima si fa stoppare da Teodosic, poi zittisce il pubblico con la sua prima tripla, mentre per Bologna si sblocca da sotto Shengelia. Gli attacchi si bloccano per qualche minuto con le difese che non mollano un centimetro, si entra negli ultimi tre minuti sul punteggio di 7-11 per Milano. Il canestro arriva con un gioco da 3 punti di Sampson. Bologna esaurisce il bonus e Hall fa 2/2 in lunetta. Non succede più nulla termina il quarto sul 10-13.

Secondo Quarto

Jaiteh mette il primo canestro della frazione realizzando in semigancio. Risponde subito Shields, prima dei primi due punti di Belinelli. E’ ancora il danese, in grande spolvero, a segnare in penetrazione. Replica l’ex di turno Giampaolo Ricci poco dopo. 14-19 Milano. A riportare Bologna ad un possesso ci pensa Marco Belinelli con una bomba. Shavon Shields realizza ancora in semigancio e Scariolo chiama timeout. Al rientro Jaiteh fa uno su due ai liberi e Hackett segna da 3. Partita pari, 21-21. Melli prima segna in penetrazione, poi manda in lunetta Shengelia (1/2). Il primo vantaggio Virtus arriva con il bel movimento da sotto di Tessitori. Entrambe le squadre sono in bonus: prima va in lunetta Rodriguez (1/2) poi Hackett, sempre uno su due. Entrando nell’ultimo minuto, Hall segna un bel jumper, mentre Hines in lunetta sbaglia entrambi i liberi. La partita si gioca sul filo del rasoio e prima Scariolo e poi Messina chiamano timeout: nel mezzo i due liberi realizzati da Teodosic. L’ultimo giro in lunetta è di Shields (2/2). 27-28 Milano.

Terzo Quarto

Il terzo periodo inizia in maniera scoppiettante, con una schiacciata e un jumper di Shields intervallate dalla tripla di Teodosic. Ora piovono canestri, con Rodriguez, Shengelia e Bentil. Shields è un rebus non risolto da Bologna e porta i suoi sul +6: 32-38. Il pick and roll tra Rodriguez e Hines fa scappare Milano e Scariolo chiama timeout. Milano vola sul +10 con il fade away di Datome. 32-42 con 04:49 sul cronometro. Datome prova ad affossare la Virtus con la tripla del +13. Sampson appena entrato prova a dare la carica ai suoi, lo segue Belinelli che riporta la Segafredo a -9 dopo la rubata di Hackett. Bentil segna uno dei due liberi concessi prima del canestro di Cordinier. Shields però è immarcabile e segna in penetrazione. Cordinier spende il quarto fallo ed è costretto ad uscire. Shields ai liberi non perdona. 40-50 il vantaggio dell’Olimpia.

Ultimo Quarto

Il periodo si apre con la schiacciata di Alibegovic e il semigancio di Sampson per il -6 di Bologna. Melli schiaccia un pallone quasi perso di Milano, poi Teodosic segna da 3. La partita è inchiodata sul +7 Milano con i canestri dei due playmaker, Rodriguez e Teodosic. Il serbo va in lunetta per il -5. Un bel giro palla concluso con la tripla di Datome riporta l’Olimpia sul +8. Sampson conquista un rimbalzo d’attacco schiacciando altri due punti di una buona partita. Shengelia riporta i suoi a -4 e Messina deve chiamare timeout. 54-58 con 04:08 da giocare. Al rientro Shengelia schiaccia il canestro del -2. Hackett fa 0/2 in lunetta. Bentil invece li realizza entrambi ridando fiato a Milano. Datome riporta i suoi a + 6 con un bel semigancio. Scariolo chiama timeout. Il canestro di Shengelia riporta la Virtus a -4 prima di liberi di Melli: 1/2. La tripla di Teodosic riporta la Virtus a -2. Hall fa due su due ai liberi per il 62 -66 Milano con 17 secondi da giocare. Finisce 62-66.

Tabellini

Virtus Segafredo Bologna: Tessitori 2, Cordinier 4, Mannion, Belinelli 7, Pajola, Alibegovic 4, Jaiteh 3, Shengelia 11, Hackett 6, Sampson 9, Weems, Teodosic 16

Armani Exchange Milano: Melli 5, Grant, Rodriguez 7, Ricci 2, Biligha, Hall 6, Baldasso, Shields 18, Alviti, Hines 10, Bentil 5, Datome 13

Primo Quarto