Pesaro cala il tris e stende Varese. Delfino vince il derby argentino, Tambone quello dell’ex

La squadra marchigiana trova il terzo successo consecutivo sulle ali di Delfino e Robinson con rispettivamente 18 e 22 punti

di Alessandro Kokich

Il posticipo della 7° giornata vede contrapposte la Carpegna Prosciutto Pesaro e la Pallacanestro Varese che possono vantare due “eterni” giocatori argentini del calibro di Carlos Delfino e Luis Scola, compagni di nazionale in cerca della quinta olimpiade. Dopo la positività al COVID di Cain, perno offensivo e difensivo della squadra marchigiana, le perplessità pre match erano tante, fugate poi col trascorrere della gara. Varese parte forte con il giocatore ex NBA che costantemente raddoppiato, ha cercato con continuità i suoi compagni; dall’altra parte invece, dopo un inizio a rilento, la risposta non si è fatta attendere, ed una prova corale perfettamente funzionale, ha permesso ai pesaresi di trovare il terzo successo in altrettante settimane di gioco.

Quintetti:

Pesaro: Robinson, Massenat, Delfino, Filipovity, Zanotti

Varese: Ruzzier, Douglas, Strautins, Andersson Scola

1° QUARTO: Varese si affida al veterano Scola che lancia i suoi verso il primo parziale di 4-9, sfruttando l’assenza dell’unico pivot biancorosso, Cain. Pesaro invece si affida a transizioni veloci, raramente concretizzate. La differenza in questi minuti sono i numerosi rimbalzi offensivi catturati dalla formazione di Bulleri. Robinson prova a scuotere i suoi con 8 punti consecutivi, che valgono il 12-14 dopo i primi 7’ di gioco, a cui risponde Jakovics che interrompe il parziale. Douglas segna il +5, a cui seguono un canestro per parte che lasciano invariato il distacco dopo la prima frazione; 16-21 il punteggio.

2° QUARTO: Filloy si sblocca, e lo stesso fa Strautins che si fa trovare pronto da Scola, il quale costantemente raddoppiato in post basso. Filipovity inchioda il -4, ma si lascia sfuggire diverse opportunità per riaccorciale, così Douglas ne approfitta al terzo possesso offensivo consecutivo per segnare il 20-29 dopo 13’. Strautins mette la firma ad un’altra tripla a cui rispondono i due “piccoli” di Pesaro, Massenat e Robinson, che permettono a Pesaro di dimezzare il distacco sul 29-35 al 18’. La difesa marchigiana, concentrata troppo su Scola, regala facili canestri ai lombardi che non riescono comunque ad allungare sul 34-39.

3° QUARTO: Robinson si mette in proprio e permette ai suoi di raggiungere Varese a quota 39 nel giro di 70 secondi; Scola non ci sta e concretizza al meglio un nuovo possesso offensivo, così come Andersson nell’azione seguente. Pesaro trova i successivi 6 canestri con altrettanti marcatori trovando quindi la spinta per firmare il primo vantaggio locale sul 52-47 dopo 26’. L’”eterno” Scola mantiene i suoi a contatto, ma il suo connazionale Delfino risponde dall’arco; il pressing di Bulleri è efficace e riporta i suoi sul +1, a cui replica nuovamente l’allievo di Repesa. Pesaro realizza due ottimi assist che valgono il nuovo +4, Jakovics sbaglia entrambi i liberi quindi si va all’ultimo mini intervallo sul 61-57.

4° QUARTO: Filloy mette la firma sulla prima tripla personale, Douglas ricuce dalla lunetta, ma arriva il momento dell’unico ex di serata Tambone, dal momento che Cain è out per questa gara, che trova due centri dall’arco per il +11 dopo 33’. De Nicolao piazza 3 punti di personalità, a cui segue Scola; come spesso è successo, la risposta connazionale non tarda ad arrivare, e Delfino sigla il 2+1 del nuovo +7 a 4’ dalla fine. Il giocatore ex Milano continua a tenere in vita i suoi, Robinson firma un’importante incursione e regala una nuova tripla a Carlos Delfino per il 79-72. Varese ci prova nuovamente con 5 punti di Jakovicks, Tambone col dente avvelenato lascia 7 punti di distacco. Gli ospiti, poco lucidi nel finale, Pesaro lo è di più; la Carpegna Prosciutto trova il terzo centro consecutivo sul punteggio di 85-78

MVP Basketinside: Carlos Delfino (18 punti, 4 assist, 23 di valutazione)

CARPEGNA PROSCIUTTO BASKET PESARO – PALLACANESTRO VARESE: 85 : 78 (16-21, 18-18, 27-18, 24-21)

Pesaro:

Drell 2, Massenat 11, Filloy 5, Robinson 22, Tambone 13, Basso ne, Serpilli ne, Filipovity 9, Zanotti 5, Delfino 18 All. Jasmin Repesa

Varese:

Morse 2, Scola 22, De Nicolao 7, Jakovics 12, Ruzzier 7, Andersson 7, Strautins 12, De Vico ne, Douglas 9, Virginio ne All. Massimo Bulleri

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy