Pistoia annienta Montegranaro e alimenta il sogno playoffs: 85-66

0

Pistoia annienta Montegranaro col risultato di 85-66. Vittoria di squadra, senza numeri altisonanti per i singoli, ma con ben 4 giocatori in doppia cifra (Cortese, Johnson, Washington e Gibson) e la netta dimostrazione di come coach Moretti sia riuscito a creare un sistema di gioco davvero oleato e ben funzionante. Non bastano ai marchigiani le due buone prestazioni di Cinciarini (18 p.) e Campani (19 p.). Palma di MvP che va a Cortese (16 punti, 4 triple e un buon 6/8 dal campo) e le bombe sparate nei momenti fondamentali del match, quando Montegranaro provava timidamente a farsi sotto. Da segnalare, e questa è una notizia, Wanamaker che si ferma a 9 punti e interrompe così la sua incredibile striscia di 21 partite in doppia cifra. Buona comunque la sua prestazione, con ben  8 assist.

( 21-21 / 41-38 / 62-50 / 85-66)

GIORGIO TESI GROUP Pistoia:  Daniel* 7, Meini 3, Galanda 8, Wanamaker*9, Washington* 13, Cortese 16, Evotti 2, Bozzetto 2, Gibson* 11, Johnson* 14.   Allenatore: Moretti

SUTOR Montegranaro: Cinciarini* 18, Sakic*11, Tessitore, Rossi, Lauwers 5, Kudlacek* 2, Campani 19, Mazzola* 6, Mitrovic 5*, Piunti. Allenatore: Recalcati

 

Montegranaro arriva al PalaCarrara reduce dalla vittoria casalinga contro Brindisi che, unita alla sconfitta di Pesaro contro Cremona, ha dato una boccata d’ossigeno alla situazione gialloblù in chiave salvezza (+4 su Pesaro). Boccata d’aria che però ancora manca a livello economico-burocratico. La salvezza sul campo, comunque, per i ragazzi di Coach Recalcati appare ora più che mai concreta. Meno concrete sono, invece, le speranze di raggiungere il playoff per Pistoia che comunque (dopo la bella vittoria esterna a Venezia) ci prova, dopo aver ipotecato matematicamente la salvezza. Obiettivo ambizioso e che a inizio stagione era un miraggio ipotizzato solo da qualche folle, ma che ora non è più utopia per Moretti & Co.

1° Quarto

Squadre che nei primi 5’ minuti si rispondono praticamente colpo su colpo, senza nessun vero scossone. Unico timido strappo un +4 di Pistoia con tripla di Washington con assist del solito Wanamaker, dopo un paio di belle iniziative di Johnson, culminate con una stoppata ai danni del play ceco Kudlacek (10-6 al 4’). Al 7’ è un libero di Campani a permettere agli ospiti di mettere la testa sopra (11-12), poi la Sutor prova a fuggire con un buon break suggellato da un bella tripla di Lauwers. Break a cui sembra inizialmente rispondere il solo capitan Galanda, ma Pistoia nel finale rientra e sulla sirena Wanamaker piazza la tripla del pareggio (21-21).

2° Quarto

Pistoia che prova a far sua l’inerzia del match e con i punti di Galanda (già 8 per capitan Gek) e Cortese (5 punti in un minuto per lui) al 14’ arriva al massimo vantaggio di +9 (30-21). Campani è il migliore dei suoi ed è lui che prova a rispondere ai padroni di casa (al 16’ risultato sul 32-28) ma un tecnico alla panchina marchigiana permette un altro break a Pistoia, che si riporta a +9 (39-30). Quarto che si chiude con la schiacciata in tap in di Johnson, ma con Montegranaro che riesce a rosicchiare ancora punti, grazie alle buone prove di Campani (12 punti, 6 rimbalzi, 1 assist e ben 5 falli subiti) e Cinciarini (9 punti e 3 assist). Risultato sul 41-38

3° Quarto

Montegranaro a secco per i primi 4’, Pistoia che prova a creare il solco decisivo di distacco (al 24’ 49-38). Montegranaro, trascinata dal duo Campani-Cinciarini (27 punti marchigiani arrivano dalle loro mani), che prova a non mollare: al 27’ risultato sul 51-46. Pistoia che controlla i bollori avversari e piazza due triple chirurgiche in successione (Meini-Cortese) e ristabilisce le distanze: 59-46 al 28’. Terzo quarto che si chiude senza grossi scossoni, con un buon Washington (62-50)

4° Quarto

In questo ultimo quarto è Sakic che prova a scuotere i suoi, ma a poco servono i suoi punti. Pistoia risponde colpo su colpo con triple e buone circolazione. Al 35’ risultato sul 76-59 , con Cortese che trascina i suoi a suon di triple (ben 4 su 6 tentativi fino ad ora). Nel finale Moretti concede la passerella a Meini (che realizza ben 3 assist) e anche a due giovani che hanno totalizzato pochissimi minuti in questa stagione: Bozzetto e Evotti, entrambi chiuderanno la partita con 2 punti all’attivo. Partita che si chiude col risultato di 85-66.

Fotogallery a cura di Marta Colombo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here