Pistoia torna a sorridere: asfaltata Pesaro 84-53!

0

Tredicesima di campionato e la Giorgio Tesi Group Pistoia ospita la Consultinvest Pesaro. Entrambe arrivano da una sconfitta: la GTG caduta male, più per la prestazione che per il punteggio in se stesso, a Reggio Emilia, la Vuelle tramortita sul finale da Bologna col super canestro di Allan Ray.
Partita fisica in avvio, dominata soprattutto dalla carica elettrica di Pistoia che sente il fiato sul collo della piazza. Buono l’impatto casalingo nel nuovo arrivo Amoroso. Le squadre, dopo un avvio forte di Pistoia – buone triple di Filloy e Williams – hanno messo la partita sul binario del botta e risposta. Dicevamo di Pistoia più fisica, infatti cade in bonus molto presto, al 7′ sono già 5 i falli dei biancorossi. Comunque i padroni di casa sono i primi a fare il primo allungo: al 9′ il punteggio è 15-8 con Davide Moretti che mette il primo canestro in serie A. Dell’Agnello chiama il primo time out. Finale di primo quarto con Pesaro in difficoltà. I punti arrivano solo dalla lunetta. E alla prima pausa il punteggio dice 17-9 per Pistoia. Bene Amoroso, benino Filloy. L’inerzia non si ferma nemmeno in avvio di secondo quarto. Cinciarini colpisce subito da due, poi è Moretti jr in contropiede. Quello che salta però all’occhio è l’intensità che i ragazzi di Moretti stanno mettendo in campo. E con questa intensità fanno schizzare il punteggio sul 24-11. Dell’Agnello furioso chiama ancora time out. Ma Pesaro è completamente fuori partita. Cinciarini picchia da tre, poi Williams dice no a Raspino in entrata con una super stoppata. Torna a segnare Pesaro con una bella penetrazione di Musso. Ma il -16 pesa. E Williams da tre è un altro macigno sui marchigiani. Ross potrebbe rispondere con un gioco da tre ma anche dalla lunetta è nera per Pesaro. E con il canestro di Amoroso si chiude il primo tempo, 42-23 per Pistoia. Top scorer per i padroni di casa Williams con 12 punti, Pesaro è trascinata dai 7 di Ross ma il 27% dal campo è pesantissimo.
Basile trova i primi punti del secondo tempo con una bomba. Filloy risponde tagliando in due la difesa marchigiana. Sembrava rientrata più in palla Pesaro, ma Filloy è Williams allungano sul +22. Poi è Hall da tre a portare il punteggio sul 53-28. Mini break Pesaro 6-0 che costringe Moretti a chiamare time out. Troppo rilassata Pistoia negli ultimi due minuti e la Vuelle ne ha approfittato per ricucire lo strappo anche se il punteggio è ancora 55-36. Al rientro è Milbourne a ricacciare a 23 punti Pesaro con due canestri di ottima fattura. Poi l’assist per Magro fa esplodere il PalaCarrara. Si chiude con il canestro in tap in di Judge che fissa al termine del terzo quarto il punteggio sul 61-38. Ultima frazione che si apre con la confusione da ambo le parti. Ma Pistoia ha ancora la forza psicologica di allungare, il vantaggio arriva anche a +28. Da segnalare la bomba da 8 metri proprio sulla sirena dei 24″ di Williams. Pesaro tira fuori un po’ di orgoglio con Reddic, Kendall Williams e alla tripla di Musso. Gli ultimi minuti sono solo per le statistiche, con Cinciarini che mette il punto esclamativo con la tripla del 73-47 a 3′ dalla fine. Gloria anche per Mastellari, Severini e Bianchi alla loro prima presenza nel massimo campionato. Finisce così con Pistoia in festa col punteggio di 84-53.
PISTOIA – PESARO 84 – 53
GIORGIO TESI GROUP PISTOIA: Hall 5, Filloy 9, C.J. Williams 20, Milbourne 14, Amoroso 6, Brown 7, Cinciarini 11, Mastellari 0, D.Moretti 3, Severini 2, Bianchi 0, Magro 7. All. Paolo Moretti.
CONSULTINVEST PESARO: K. Williams 5, Musso 7, Raspino 6, Ross 7, Judge 14, Basile 5, Gaines 5, Crow 0, Reddic 4, Tortù. All. Sandro Dell’Agnello.

Fotogallery a cura di Marta Colombo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here