QF-1: Reggio domina tre quarti ed espugna il Palaestra, Siena sfiora la rimonta nel finale

0

Montepaschi Siena – Grissin Bon Reggio Emilia 82-85 (13-28; 40-50; 55-72) Una gara 1 intensa e spettacolare quella giocata dalle due formazioni, con Reggio Emilia padrona indiscussa del campo per i primi 30′ di gioco, prima di subire la reazione pazza ed inaspettata di Siena, capace di segnare in meno di 2 minuti un parziale di 14-0 ad inizio ultimo quarto, più dei punti segnati in tutto il primo periodo. Non basta però ai padroni di casa per completare una rimonta comunque sfiorata, e che ci porta a credere che sarà ben più equilibrata di quanto si possa pensare, anche se i favori del pronostico, con il fattore campo ribaltato, sono tutti della Grissin Bon. Mvp indiscusso White, autore di una clamorosa prova a tutto tondo, top scorer del match e leader emozionale, con assist rimbalzi e falli subiti raccolti uno dietro l’altro. L’emozione gioca un brutto scherzo a Kaukenas, decisamente in serata no in attacco ma comunque abile nel mettere in ritmo i compagni con 5 assist, mentre egregie sono le prove di Silins (14) Cervi (12) e Cinciarini (12). Siena è Haynes (22) e Green (15) dipendente, ma non può prescindere da giocare maggiormente di squadra, per poter sperare di passare il turno. Giovedì, sempre al Palaestra, sarà gara 2. CRONACA Buona cornice di pubblico al Palaestra, applausi per l’ex Kaukenas in un clima festoso. La data infrasettimanale non ha permesso un “esodo” dei tifosi reggiani in Toscana, ma gli ospiti possono comunque contare su un nutrito e rumoroso gruppo di sostenitori al seguito. Quintetto Siena: Haynes Green Carter Nelson Hunter Quintetto Reggio: Cinciarini Kaukenas White Silins Cervi Arbitri: Begnis Vicino Calbucci Bagnano le polveri di questa gara 1 le schiacciate di Cervi ed Hunter, in un inizio d’incontro giocato a ritmo indiavolato. A prendersi le luci della ribalta sono,da un lato il funambolico Green, ristabilitosi dall’infortunio, e dall’altro Cinciarini, protagonista sia in proprio sia nel far girare a meraviglia la squadra. 9-17 è il primo vantaggio al di sopra del singolo possesso che la Grissin Bon riesce a costruire, quando a cronometro sono passati i primi 5′. Passa un solo giro d’orologio prima che Crespi sia costretto a chiamare timeout dopo una banale palla persa da Hunter. Gli aggiustamenti del coach senese saranno sicuramente volti alla difesa, anche se, al rientro in campo, i tifosi di casa non ne possono ammirare gli effetti, dato che gli ospiti impiegano veramente poco a raggiungere la doppia cifra di vantaggio, vantando un considerevole 10/12 al tiro, contro il 5/15 senese. E’ un primo quarto a senso unico, dominato sia tecnicamente che emozionalmente da Reggio Emilia; White, vero trascinatore con 11 punti e tanta fiducia, permette ai suoi di chiudere sulla sirena 13-28. Nel secondo quarto appare evidente come, nonostante il divario, i giocatori in maglia biancoverde provino con maggiore vigore e convinzione ad attaccare il ferro. Risultato ne è il conquistato bonus dopo solo 2’30”, arma sulla quale Siena sicuramente farà leva nel resto del quarto, potendo viaggiare in lunetta su ogni successivo fischio arbitrale. Le percentuali di Reggio restano però stratosferiche, i giocatori emiliani vedono una cisterna al posto del canestro, Silins in primis (già a quota 12). La Montepaschi non è però doma, nonostante il bombardamento, e tiene sui 10 punti di scarto, 29-39 al 15′. Non sembrano comunque esserci possibilità per Siena di riavvicinarsi, poiché appare evidente come i ragazzi di Menetti siano molto più reattivi su entrambi i lati del campo, ed il punteggio rispecchia chiaramente la differenza nella qualità del gioco. Si va negli spogliatoi con il consolidato vantaggio Grissin Bon 40-50. Al rientro in campo dopo la pausa lunga, incontrano fatica le due formazioni a ritrovare ritmo in attacco nei primi due giri d’orologio, fintanto Cervi e Carter non la sbloccano. Reggio è “in serata”, White il suo miglior interprete: con un gioco da tre punti regala il massimo vantaggio ai suoi, 45-59. I problemi di Siena scaturiscono essenzialmente dall’incapacità di reggere White Cinciarini e Kaukenas sul primo passo, mettendosi sempre nella difficile situazione di dover recuperare sul secondo uomo, difendendo costantemente ad handicap su ogni possesso. Crespi le prova tutte, ruota i suoi uomini per cercare l’alchimia giusta, ma gli ingranaggi biancorossi sembrano impossibili da inceppare. Siena riesce a segnare solo su tiro libero, Reggio in ogni modo possibile: non deve stupire il 55-72 del 30′. Il moto d’orgoglio della Montepaschi nel’ultimo quarto è qualcosa di impensabile per quanto visto nei primi 30′: le triple in successione di Janning ed Haynes (3 per lui!), condite dalla schiacciata di Hunter, firmano un terrificante parziale di 14-0 con il quale i padroni di casa riaprono clamorosamente la partita, portandosi sul 69-74.  La naturale risposta di Reggio arriva, la tripla di Bell ed il successivo gioco da tre punti di Cinciarini permettono alla Grissin Bon di riprendere fiato. Abbiamo però, insperatamente, una partita combattuta: la tripla di un sontuoso Green nuovamente riavvicina Siena sul -4 (78-82) quando mancano meno di 3′ a cronometro, ma la risposta di White non si fa attendere, di nuovo +6 Reggio. Dopo il timeout di Crespi, rapido canestro di Janning in penetrazione, -4 e successiva palla recuperata da Siena, che segna di nuovo con Hunter. Resiste però Reggio, Siena inspiegabilmente non commette fallo subito, aspetta gli ultimi secondi e alla Montepaschi non restano che 4” per tentare il tiro del pareggio, che si stampa sul ferro. Vittoria Grissin Bon 82-85! MVP White 22 punti 8 rimbalzi 5 falli subiti 4 assist 31 valutazione TABELLINI Siena: Viggiano 5, Hunter 13, Cournooh, Haynes 22, Carter 6, Janning 11, Ress 4, Ortner 6, Nelson, Udom, Marini, Green 15. Coach: Crespi. Reggio Emilia: White 22, Filloy 6, Gigli, Della Valle, Brunner, Antonutti 10, Bell 6, Frassinetti, Kaukenas 3, Cervi 12, Silins 14, Cinciarini 12. Coach: Menetti. DATI STATISTICI Siena: 2pt 56% (18/32) 3pt 44% (11/25) lib 62% (13/21) 14 ass 4 rec 7 pp 18 ff 26 fs 91 val Reggio: 2pt 60% (24/40) 3pt 45% (9/20) lib 62% (10/16) 16 ass 2 rec 10 pp 26 ff 18 fs 85 val

Fotogallery a cura di Francesco Giacchini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here