QF G3 – Reggio Emilia non sbaglia, batte Venezia e va 2-1 nella serie

0

Gara 3 è di Reggio Emilia che ha sempre condotto per tutti 40 minuti con vantaggi che sono arrivati anche 22 lunghezze, venezia è riuscita tra la fine del 3° e l’inizio del 4° a riaprire una partita di fatti che sembrava chiusa. Reggio si è affidata nel finale al suo uomo con più classe ovvero Smith che grazie ad un Chillo super a chiuso la partita.Miglio marcatore della serata è risultato Smith con 18 punti seguito da Chillo con 16, per Venezia Tucker chiude con 15 e Spissu con 12 sono stati i migliori degli ospiti.

Quintetti iniziali :

Unahotels : Uglietti, Galloway, Faye, Vitali, Chillo

Umana : Spissu, Kabengele, Simms, Casarin, Tucker

Primo quarto : Reggio Emilia parte pressando forte trovanto 5 punti dall’area, Venezia trova la tripla di Simms per il 5-3 dopo 2 minuti di gioco. Sul contropiede di Faye per il 9-3 primo time out di Spahija per fermare l’inerzia della gara, buona l’uscita che trova prima Casarin e poi in Kabengele i realizzatori. Dopo il pari a quota 9 momento della gara di errori da ambo le parti, storie tese tra Blak e Kamengele con il primo che dopo il canestro si prende un fallo tecnico. Finale con Smith sugli scudi e Chillo che trova il +3 a 45 secondi dalla fine. Si segna solo dalla lunetta con Reggio che spreca 2 liberi su 4 mentre Venezia 2/2, 18-16.

Secondo quarto : Reggio comincia a servire Black sotto il quale trova 4 punti di fila, Parks in entrata trova il suo primo canestro per il 22-19. Kabengele deve lasciare il campo e Spahija si lamenta e fallo tecnico che Galloway non realizza, mentre trova 3 punti Tucker dalla rimessa in attacco. Sul canestro di Faye da sotto altro time out per Sphijacon reggio che conduce di 6 lunghezze a 5 minuti dalla fine. Allungo Reggio con la prima tripla di Galloway l’entrata di Smith. Finale con Reggio che trova le 14 lunghezze di vantaggio con Atkins ma è il solo Spissu a rispondere, 39-27 a 41 secondi dalla fine, minuto per Priftis. Galloway trova l’entrata del 41-27 che chiude il quarto.

Terzo quarto: Reggio inizia da dove aveva finito, trovando 6 punti e lasciando solo a Spissu il suo canestro, 47-30. Venezia con i denti trova in Wiltjer il suo realizzatore, ma Reggio dalla sua parte trova un Chillo che realizza 5 punti di fila per il 52-34. Sul 2/2 di Black dalla lunetta Spahija chiama minuto con il risultato che dice Reggio +20 a 5 minuti dalla fine del quarto. Ad ogni canestro si risponde con un canestro fino alla fine del quarto quando Venezia trova 5 punti di fila che chiudono il parziale sul 64-47.

Quarto quarto : Venezia trova 2 giochi da 2+1 con Tucker e Simms che la riportano al 11 e difatti partita riaperta. Sulla schiacciata di Simms Priftis chiama in ritardo un time out con Venezia che ha fatto un break di 130. Reggio è ferma in attacco e Venezia con Tucker ne approfitta per firmare il – 5 a 6 minuti dalla fine. Gara molto sentita ad ogni azione con Venezia che spreca molto in attacco mentre Reggio trova il +7 con Chillo ed il + 9 con Smith. Ancora Smith e Chillo dalla lunetta per il +13 a 2 minuti dalla fine con Spahija che chiama il suo ultimo minuto. E’ Tucker l’uomo designato a trovare la via del canestro, 2 falli e solo 1 punto dalla lunetta che sanciscono la vittoria di Reggio Emilia in gara 3, finale 78-66.

UNAHOTELS REGGIO EMILIA- UMANA REYER VENEZIA (18-16,41-27,64-47 )

Unahotels : Weber 5,Bonaretti, Cipolla , Gallowey 5, Faye 7 ,Smith 18, Uglietti 2 ,Atkins 8,Black 10,Vitali 5 ,Grant 2,Chillo 16 . Allenatore Dimitris Priftis

Umana : Spissu 12,Heidegger 7 ,Casarin 2 ,De Nicolao 2,Janelidze ,Kabengele 2 ,Parks 6,Brooks ,Simms 10,Wiltjer 7,Tucker 15, Tessitori 3. Allenatore Neven Spahija