QF G1: Tripudio Sassari, Brindisi si arrende al fotofinish

0

Tre quarti e mezzo passati ad inseguire, un finale da infarto ed un 75-73 che premia la Dinamo e regala una gara 1 spettacolare ai 4500 del PalaSerradimigni. I 3 liberi falliti da James che con 1 solo secondo sul cronometro avrebbero potuto dare una vittoria più che meritata all’Enel al contrario la condannano alla sconfitta. La squadra di coach Bucchi infatti ha regalato una serata di grande basket, volando nel terzo periodo anche a +15, ma le prove maiuscole di Dyson, autore di 29 punti, Todic, 11, e Lewis 14, non sono bastate alla squadra pugliese per portare a casa Gara 1. Sospinta da un pubblico incredibile Sassari si è scrollata di dosso le paure giocando un ultimo periodo da grande squadra con il solito Caleb Green, 18 punti per lui, autore di un quarto quarto fantastico culminato con la bomba del pareggio, poi ci ha pensato un Drake Diener, insolitamente sottotono, a scacciare i fantasmi con il canestro decisivo. Brutta serata per Sassari dai 6.75 con un 6/30 che in altre situazioni avrebbe certamente demoralizzato qualsiasi squadra che fa dei tiri fuori dall’arco l’arma in più. I sardi fanno un grosso passo avanti con questa vittoria e trovano fiducia in vista di gara 2 che si giocherà mercoledì, ma applausi ad una grande Enel che ha dimostrato di potersela giocare alla pari fino alla fine.

1° QUARTO:

Nonostante un tifo assordante tutto a favore della Dinamo parte alla grande Brindisi che non si lascia impensierire e dopo il bellissimo alley oop di Gordon che apre le danze, Dyson e Zerini a lanciano gli ospiti sul 4-8. Sassari reagisce e trova in Thomas e Travis Diener i canestri che la mantengono attaccata ai pugliesi (13-14) nonostante le basse percentuali dai 6,75 (1/9). L’Enel sembra avere una marcia in più e riesce a tenere il naso avanti fino alla fine quando, dopo il pareggio firmato Travis Diener (17-17), Todic trova la magia allo scadere da 8 metri che fissa il risultato sul 17-20.

2° QUARTO:

La prima metà del quarto si gioca punto a punto con i sardi capaci di rientrare grazie alla schiacciata di Caleb Green e la bomba di Jack Devecchi; Brindisi difende con una zone press a tutto campo che mette in enorme difficoltà la squadra allenata da Meo Sacchetti, con Todic protagonista, assistito dalle bombe di Lewis, i pugliesi riescono a scappare sul 24-32 con Sassari ferma ad un 2/16 da 3. Sassari prova a riavvicinarsi grazie ai viaggi in lunetta di Travis Diener e Marques Green, ma l’intensità difensiva brindisina placa ogni offensiva sarda. Nel finale ancora Todic, protagonista con 11 punti, fissa il risultato sul 32-40 gelando il rumorosissimo pubblico del PalaSerradimigni.

_DSC0734 3° QUARTO: Dopo il riposo lungo il copione del match non cambia e i primi 5 minuti del quarto scivolano via con la Dinamo che insegue, ma che non riesce a rientrare: Thomas e 4 punti di fila di Gordon illudono Sassari che torna sul -5, ma Dyson e Zerini riportano nuovamente sulla terra la squadra isolana che torna sul -9 in un Amen costringendo Sacchetti al Timeout (38-47). Nella seconda parte del quarto i pugliesi continuano a spingere sull’accelleratore e con un Dyson scatenato (21pt) si lanciano fino al massimo vantaggio di 15 lunghezze; nel finale Drake Diener e Sacchetti regalano speranza alla squadra di casa con due canestri che ricuciono le distanze chiudendo il periodo sul 50-60. 4° QUARTO: Inizia alla grande la Dinamo nell’ultimo e decisivo periodo e nel giro di 3 azioni si riporta a -5 con i canestri di Brian Sacchetti e Travis Diener. Brindisi non vuol buttare via una partita dominata in lungo e in largo e tira fuori le ultime energie ribaltando tutto con la bomba di James e un canestro dalla media di Lewis (57-63). Il un finale al cardiopalmo, così come accade spesso al PalaSerradimigni, la Dinamo rosicchia pian piano punti grazie ad uno scatenato Caleb Green con con due viaggi in lunetta e una bomba porta le squadre sul 69 pari. Nel finale i pugliesi non ne hanno più e subiscono il sorpasso messo a segno da Drake Diener e sprecano 3 liberi con James (0/3) che sarebbero valsi la vittoria. Finisce 75-73 nel tripudio sassarese. DINAMO BANCO DI SARDEGNA SASSARI – ENEL BRINDISI 75-73 Dinamo Banco di Sardegna Sassari: Green M. 4, Green C. 18, Devecchi 6, Chessa n.e., Gordon 11, Diener T. 8, Sacchetti 7, Diener D. 9, Vanuzzo 0, Eze 2, Tessitori n.e., Thomas 10. Coach Romeo Sacchetti Enel Brindisi: James 5, Todic 11, Morciano n.e., Formenti n.e., Dyson 29, De Gennaro n.e., Lewis 6, Chiotti n.e., Zerini 6, Snaer 3, Umeh 3, Campbell 2. Coach Piero Bucchi

Fotogallery a cura di Claudio Atzori