Ricci e Teodosic domano Brescia: la Virtus rimane capolista imbattuta

Ricci e Teodosic domano Brescia: la Virtus rimane capolista imbattuta

Germani Basket Brescia – Virtus Segafredo Bologna: 80 – 82

di La Redazione

Germani Basket Brescia – Virtus Segafredo Bologna: 80 – 82

(Q1 19 – 20 / Q2 41 – 40 / Q3 62 – 59)

Germani Basket Brescia: Zerini 4, Warner 3, Abass 18, Cain 6, Vitali 5, Laquintana 3, Lansdowne 14, Dalco ne, Guariglia ne, Horton 13, Moss 4, Sacchetti 10
Coach: Esposito

Virtus Segafredo Bologna: Gaines 4, Deri ne, Pajola, Baldi Rossi, Markovic 17, Ricci 11, Cournooh , Hunter 11, Weems 2, Nikolic ne, Teodosic 25, Gamble 12
Coach: Djordjevic

Arbitri: Paternicò, Attard, Boninsegna

Primo tempo. Markovic, Gaines, Weems, Ricci e Gamble è il quintetto di partenza schierato da Coach Djordjevic per la sfida contro Brescia.
Gamble e Gaines trovano il vantaggio dello 0 a 4 per la Segafredo, ma poco più tardi lo stesso Gaines commette antisportivo su Lansdowne, che dalla lunetta non sbaglia e fa 2 su 2. Ricci trova la prima bomba della partita portando le Vu Nere sul parziale di 2 – 7. il vantaggio dura poco perchè Abass, prima trova il canestro da 2 punti e poi trova dall’arco il tiro del pareggio. Sempre il nazionale italiano trova il primo vantaggio per la Leonessa con il secondo tiro da 3, Teodosic risponde con un’azione in penetrazione, insaccando la palla del – 1, ma Sacchetti prima e Abass poi, trovano canestri e punti importanti, 15 – 9 Germani e Coach Djordjevic è costretto a chiamare il time – out. Al rientro Markovic penetra in area, trova il fallo ma non trova il canestro, dalla lunetta fa bottino pieno e accorcia lo svantaggio; Teodosic, pochi istanti dopo, tenta il tiro dall’arco che però si infrange sul ferro, Hunter salta più in alto di tutti e schiaccia in rete, 15 – 13. Teodosic corre, gestisce il pallone e trova il gioco da tre punti che permette alla Segafredo di passare in vantaggio, buon momento della Virtus, che al rientro dal time out ottiene un parziale di 0 – 7 che gli permette di tornare avanti alla Germani. Zerini e Sacchetti riportano Brescia in partita, ma Cournooh in ripiegamento difensivo recupera un pallone preziosissimo, lancia Hunter che entra nel pitturato e trova il canestro del 19-20. Sirena e primo quarto che va in archivio.

Secondo quarto che si apre con Brescia che si porta sul + 6 grazie al canestro di Sacchetti, al tiro da tre punti di Laquintana e alla schiacciata di Zerini. Ricci risponde con la tripla 26 a 23, ma Cain riceve la palla sotto canestro e non deve fare altro che insaccare in rete: 28 a 23 Germani e Coach Djordjevic costretto a chiamare il secondo Time-out al 14’ del primo tempo. Riparte la Segafredo con Gamble, che sotto canestro fa valere la sua fisicità, Brescia è costretta a commettere fallo, e il numero 45 dalla lunetta fa 2 su 2. Poco più tardi è Ricci ad entrare le pitturato e con una mano ad insaccare la palla del 28 – 27. Warner e Lansdowne trovano 2 triple consecutive, sembra l’inizio della fuga della squadra di casa, ma Gaines e Gamble trovano punti fondamentali per la rimonta bianconera portando la propria squadra a – 3, 34 a 31 Brescia al 17’ del primo tempo. Markovic riporta il match in parità segnando prima il canestro del 34 a 33, e poi segnando il libero a disposizione, 34 a 34; Gamble completa il sorpasso, viene lanciato a canestro e tutto solo schiaccia il vantaggio bianconero, 34 a 36 Segafredo. Le squadre lottano punto a punto, Gamble trova l’ultimo canestro della partita, ma non basta, perché nel frattempo Sacchetti e Lansdowne portano Brescia sul punteggio di 41 a 40. Sirena e fine primo tempo.

Secondo tempo. Il terzo quarto si apre con Brescia che allunga il proprio vantaggio con Horton, ma Teodosic prima trova la tripla del pareggio Segafredo, poi manda a canestro Hunter che insacca la palla del 43 a 45, vantaggio per le Vu Nere. Alcune decisioni arbitrali non trovano d’accordo la panchina bianconera e proprio da una rimessa contestata la Germani trova il pareggio con Lansdowne. Horton penetra in area, non trova il canestro ma trova l’antisportivo che permette a Brescia di portarsi in vantaggio, 46 a 45. La Leonessa è spinta dalla carica dei propri tifosi, gioca sul velluto e al 24’ del secondo tempo si porta a + 6, 51 a 45. La formazione lombarda prende il controllo della partita, Abass, Sacchetti trovano triple e punti pesanti che allungano lo svantaggio della Segafredo, -7 e parziale di 57 a 50; ma la Virtus rialza la testa prima con Weems e poi 2 volte con Markovic, che gestisce il pallone, e trova 2 triple nel giro di pochi secondi. La Virtus recupera parte dello svantaggio e si porta a -3. Sirena e terzo quarto che si conclude sul 62 a 59 per la formazione di casa. Ultimo atto di gara che si apre con il canestro di Abass al quale risponde Teodosic dalla lunetta facendo 2 su 2. Sempre il numero 44 trova altri 2 liberi e dalla lunetta, come in precedenza non sbaglia, Markovic trova la bomba dall’arco e infine Gamble lanciato a canestro schiaccia il pallone del pareggio, 68 a 68; la Virtus c’è, lotta e non lascia che Brescia prenda il largo. Il canovaccio della partita non cambia, la Germani si riporta avanti con Cain e Lansdowne, Teodosic commette fallo e Moss dai liberi fa 2 su 2, svantaggio – 6 per la Segafredo al 36’ del secondo tempo. Il play serbo accorcia le distanze grazie ai 2 liberi a disposizione, nell’azione successiva Hunter vince il rimbalzo e conquista il possesso, passaggio di Markovic per Milos che trova la tripla importantissima del – 1: 74 a 73. Fallo antisportivo fischiato su Markovic, che dalla lunetta riporta i suoi compagni in partita firmando il canestro del pareggio. A 2’ dalla fine del Match, Ricci trova la tripla del sorpasso bianco nero e tutta la panchina scatta in piedi; momento importante della partita, Coach Esposito lo sa e chiama il Time – out. Brescia perde di lucidità al tiro, e non riesce a concretizzare i giochi in attacco. Hunter penetra nel pitturato non trova il canestro ma trova i 2 liberi del +4; Teodosic, sempre ai liberi allunga il vantaggio delle Vu Nere a 37’’ dalla fine della gara. Ma la partita non è finita, Abass trova tre punti e l’irregolarità, ma fortunatamente dalla lunetta sbaglia; non sbaglia Teo 44, che trova il tiro da 3 che mette la parola fine alle speranze di rimonta bresciane. Finisce 80 – 82, sesta vittoria consecutiva per le Vu Nere che volano in campionato.Teodosic chiude la gara con 25 punti, top scorer del match.

Virtus.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy