Risorge la Scandone, Cremona deve inchinarsi

0

La Sidigas Avellino (5-14) regola nell’ultimo quarto una tenace Vanoli Cremona (7-12) tornando dunque alla vittoria dopo quattro sconfitte consecutive. Successo che la Scandone ha voluto dedicare a Mario Miele, giovane tifoso biancoverde venuto a mancare in settimana. In una partita abbastanza equilibrata nel primo quarto, la Sidigas ha provato ad allungare già nel secondo ma è stata raggiunta e poi superata nel terzo periodo dalla squadra dell’ex Gresta; nell’ultima frazione di gioco sono saliti in cattedra i ragazzi di Pancotto che con una serie di triple mortifere hanno sepolto gli avversari, riuscendo addirittura a ribaltare la differenza canestri alla vigilia a favore della Vanoli che aveva battuto gli irpini nel match di andata al PalaRadi per 94-83. Mattatore dell’incontro a livello realizzativo è stato Jeremy Richardson, che ha messo a segno 20 punti con 3/5 da oltre l’arco; seguono Taquan Dean (16) e uno strepitoso Valerio Spinelli (14), capace di infilare 4 triple su altrettanti tentativi, mentre Jaka Lakovic (12 e 8 assist) è stato decisivo nei minuti finali con due triple importanti per la differenza canestri. Da tener d’occhio l’infortunio subito nel secondo quarto da Linton Johnson, che ha dovuto lasciare il parquet anzitempo. Dall’altra parte sono Luca Vitali (17, 6 assist e 27 di valutazione) e il solito Lance Harris (16) gli ultimi ad arrendersi, male invece i lunghi Stipanovic, Kotti e Peric, che pur aveva cominciato bene, forse troppo, la sua gara con 10 punti nel primo periodo. Con questa vittoria Avellino dunque abbandona l’incubo dell’ultimo posto in graduatoria, portandosi a -4 dalla stessa Cremona.

 

QUINTETTI

Avellino: Lakovic, Dean, Richardson, Ivanov, L. Johnson.

Cremona: A. Johnson, Jackson, Harris, Peric, Stipanovic.

 

1° QUARTO (23-26)

Avvio di gara equilibrato con Peric e Dean protagonisti per le due formazioni (5-6 al 2’). Cremona prova un primo allungo con Peric (6 punti in appena 3 minuti) e Harris, ma per la Sidigas risponde Linton Johnson con una bella schiacciata, seguito dalla prima tripla di Richardson che impatta il risultato (10-10 al 3’). Dopo due liberi realizzati, Harris commette fallo su Richardson che si stava alzando da oltre l’arco, concedendogli quindi tre liberi, che il biancoverde trasforma. Dopo un’azione concitata Jackson mette la tripla della nuova parità, poi Peric con il suo ottavo punto riporta avanti la Vanoli; dall’altra parte c’è un’altra persa e Pancotto si vede costretto a chiamare il primo timeout di gara (15-19 al 6’). Avellino prova a rifarsi sotto con un libero di Dragovic e un appoggi odi Ivanov, ma Peric sembra essere davvero in serata di grazia; Lakovic scuote il PalaDelMauro con la sua prima bomba, risponde Chase alla stessa maniera (21-24 al 9’). Il quarto termina con un canestro in penetrazione di Hunter che ricuce lo strappo a tre lunghezze.

 

 

2° QUARTO (27-16)

Pronti via, Richardson recupera palla a centrocampo e segna in contropiede, mentre dall’altra parte c’è la tripla di Jackson a bloccare l’emorragia; ma ancora l’ala di Avellino con passaporto georgiano mette prima dentro la tripla che vale il sorpasso e poi un’altra che vale il +3 Sidigas: timeout per Gresta (33-30 al 13’). All’uscita dal timeout fallo in attacco di Aaron Johnson, ma dall’altra parte Avellino non ne approfitta e Harris sfrutta in seguito la troppa libertà concessagli dalla difesa irpina; Dean risponde con l’artiglieria pesante, prima che il punteggio lieviti a 41-33 con un’altra bomba per Avellino griffata Spinelli (16’). La Scandone non si ferma più: Spinelli infila una nuova tripla per il +11, ma il massimo vantaggio si ha 20’’ più tardi con il sedicesimo punto di Richardson (48-36 al 17’). Nell’ultimo minuto, grazie ad una serie di liberi, la Vanoli si riporta sul -6, ma nell’azione finale Biligha ristabilisce le 8 lunghezze di vantaggio con la bimane su un bell’assist di Lakovic (50-42).

 

 

 

3° QUARTO (16-23)

Un appoggio di Dean vale il +10 Scandone, quindi minibreak di 4-0 per la Vanoli firmato Stipanovic (52-46 al 21’). Chase poi risponde dall’arco ad un contro break di 4-0 della Sidigas, che nell’azione successiva commette fallo in attacco con Richardson: nuovo timeout per Pancotto (56-49 al 23’). Cremona torna a -5 con un altro gancio di Stipanovic, che si ripete ancora dopo un errore in attacco di Avellino; Ivanov prova a ricacciare indietro gli ospiti, ma Harris torna a segnare nell’azione successiva (59-55 al 25’). In gran spolvero il bulgaro, che dopo due liberi recupera palla per la penetrazione vincente di Lakovic che vale il nuovo +8 Sidigas (65-57 al 26’). Nei successivi due minuti non si segna, fino a quando la Vanoli non realizza con Harris e Vitali il -4, che diventa addirittura -2 grazie ai liberi di Chase (65-63 al 29’). Chiude il parziale di 6-0 un 1/2 ai liberi di Lakovic, prima della sirena del 30’.

 

 

4° QUARTO (27-16)

Subito vantaggio Vanoli con una tripla di Chase. Hunter tiene bene e reagisce con la sua prima tripla da biancoverde, non riuscendo però a ripetersi nell’azione successiva, cosa che però riesce a Harris (69-71 al 32’). A segno anche il terzo tentativo da tre di Spinelli, che precede un altro tap-in vincente di Ivanov, mentre per Jackson e Cremona sono polveri bagnate: è una bolgia il Del Mauro (74-71 al 34’). Neanche dopo il timeout di Cremona cambia la musica, anzi, Spinelli infila la sua quarta bomba, seguito dalla seconda di Hunter. Dall’altra parte Vitali prova a scuotere i suoi anch’egli con la conclusione dall’arco: Pancotto vuol parlarci su (80-74 al 37’). Dopo il minuto di sospensione la Sidigas riesce ad allungare prima sul +8 con 4 punti di Richardson, poi sul +9 con la seconda tripla della serata di Lakovic (87-78 al 39’). La partita di fatto finisce qui: nell’ultimo minuto si pensa alla questione differenza canestri, che viene addirittura ribaltata con una tripla sulla sirena del play sloveno ex Barça.

 

Le pagelle del match

 

TABELLINI

 

SIDIGAS AvellinoVANOLI Cremona  93-81

 

Parziali: 23-26; 50-42; 66-65

 

AVELLINO: Hunter 8, Biligha 6, Lakovic 12, Richardson 20, Spinelli 14, Alborea n.e., Dragovic 4, D’Argenio n.e., Iannicelli n.e., L. Johnson 2, Dean 15. All.: Pancotto.
T2: 20/29 – T3 15/31 – TL: 8/14 – Rim: 32 – PR: 11 – PP: 15 – Ass: 19 – Val: 107

 

CREMONA: Peric 12, Chase 14, Vitali 17, Kotti 1, Jackson 11, Belloni n.e., Ruini n.e., A. Johnson, Harris 16, Conti n.e., Stipanovic 10, Cazzaniga n.e. All.: Gresta.
T2: 18/38 – T3: 9/21 – TL: 18/21 – Rim: 30 – PR: 8 – PP: 12 – Ass: 10 – Val: 84

 

Arbitri: Taurino, Weidmann, Pozzana.

 

MVP Basketinside.com: Jeremy Richardson e Valerio Spinelli


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here