Roma on fire: è sua la sfida con la Fortitudo

Roma on fire: è sua la sfida con la Fortitudo

Dopo i primi due quarti di grande equilibrio, Roma vola via e asfalta una Fortitudo non più pervenuta. Prova stellare di Jefferson e Alibegovic

di Martina De Angelis

Era una prova non facile quella che aspettava la Virtus Roma, tutti volevano una conferma delle belle vittorie con Cremona e Pistoia, e tutti volevano vedere di che pasta questo gruppo è davvero fatto contro una formazione di un certo livello. E la Virtus non poteva soddisfare meglio i 4.000tifosi accorsi in un Palazzo dello Sport pieno come non si vedeva da anni: 79-65 è un punteggio che parla da solo, ma non racconta abbastanza di un Jefferson da 21 punti, mattatore sotto canestro e letteralmente scatenato. E non racconta abbastanza di un Amar Alibegovic fomentatore di pubblico, un vero leone con i suoi 17 punti pesantissimi e 9 rimbalzi che spezzano letteralmente lo spirito dei bolognesi. E non parla di un Dyson che ti fa venire le palpitazioni quando palleggia all’inifinito, ma che poi ti fa scoppiare il cuore quando segna. E segna 14 punti stasera, che si uniscono ai 12 di Buford e agli 11 di un sempre migliore Kyzlink. La  Fortitudo ci prova, e per due quarti riesce a stare in partita grazie a buone prove di Robertson (16 punti), Cinciarelli e Stephens, ma al rientro dall’intervallo lungo crolla letteralmente sotto il peso dei tiri romani, spinti dall’entusiasmo di un popolo che sta riscoprendo, finalmente, l’amore per una squadra in grande crescita, Tutta da scoprire. E da amare.

QUINTETTI

Virtus Roma: Alibegovic, Dyson, Jefferson, Kyzlink, Buford

Fortitudo Bologna: Robertson, Mancinelli, Fantinelli, Aradori, Daniel

IL COMMENTO
C’è tanto equilibrio nell’inizio dell’attesa sfida tra la Virtus Roma e la Fortitudo Bologna, una partita dove si corre tanto fin dal primo minuto e in cui i ritmi sono serrati dal primo possesso. Roma piazza un mini break grazie a un Jefferson da subito in stato di grazia. Arriva per la Fortitfuo Aradori ad accorciare le distanze (21-18 al 10′). La ripresa vede continuare il rientro dei bolognesi, ed è con un tiro di Aradori e la tripla di Dellosto che gli ospiti pareggiano, e per la Virtus è tutto da rifare. Ma ecco che l’inerzia gira di nuovo a favore dei padroni di casa: una stoppata di Pini accende Dyson, poi inizia l’Alibegovic show e Roma torna in vantaggio (41-36 al 20′). Al rientro in campo Roma è più agguerrita che mai, e con Buford, Dyson e ancora Alibegovic vola fino al massimo fantaggio, sedici lunghezze e 4 minuti tutti da giocare. Arriva l’ex Stipcevic che prova a rovinare la festa, ma Kyzlink a fil di sirena sistema tutto (61- 45 al 30′). C’è poco da fare per a Fortitufo negli ultimi dieci minuti: la Virtus Roma raggiunge i venti punti di vantaggio, li mantengono (e superano) per tutto il quarto e portano a casa la vittoria per 79-65.

Mvp Basketinside: Jefferson e Alibegovic

Virtus Roma: Cusenza NE, Moore 2, Alibegovic 17, Rullo NE, Dyson 14, Baldasso 2, Pini 0, Farley NE, Spinosa 0, Jefferson 21, Buford 12, Kyzlink 11, All. Bucchi

Fortitudo Bologna: Robertson 16, Aradori 9, Cinciarini 11, Mancinelli 2, Dellosto 6, Sims NE, Fantinelli 2, Daniel 4, Stephens 10, Stipcevic 4, All. Martino

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy