Sassari domina e abbatte Varese: match senza storia al PalaSerradimigni

La Dinamo Banco di Sardegna Sassari batte Varese al PalaSerradimigni: partita dominata e chiusa già al secondo quarto dopo un 67-32 senza storia. Finisce 104-82 con Bendzius e Tillman top scorer.

di Alessandro Sanna

La Dinamo Banco di Sardegna Sassari batte Varese al PalaSerradimigni: partita dominata e chiusa già al secondo quarto dopo un 67-32 senza storia. Finisce 104-82 con Bendzius e Tillman top scorer. Sassari riscatta la sconfitta in laguna contro Venezia e vola a 8 punti in classifica senza patire le assenze di Gentile, Treier e Kruslin e di coach Pozzecco non presente al PalaSerradimigni.
Per Varese seconda sconfitta di fila dopo quella maturata contro la Virtus Bologna e troppo remissiva in un match già chiuso virtualmente a fine secondo quarto.

1° QUARTO:

Starting five per Sassari con Spissu, Bilan, Devecchi, Burnell e Bendzius, coach Bulleri risponde con Scola, Ruzzier, Andersoon, Strautins e Douglas. La tripla di Burnell apre le danze della sfida, Bendzius monetizza il primo fallo dei lombardi ed è 5-0 isolano. Varese risponde con un mini break di 4-0 con Strautins-Douglas. La bomba dell’ex Trieste sigla l’allungo dell’Openjobmetis ma si accende Spissu che, on fire bombarda dall’arco. Il play sassarese firmerà un sontuoso primo quarto con 4/4 da tre con 3 assist. Anche Bendzius punisce da lontano mentre nel pitturato è duello tra Scola e Bilan. Il Banco dilaga con un break da 19-1 che indirizza nettamente la sfida in favore dei padroni di casa. A suonare la carica tutta la grinta del capitano Devecchi che recupera una palla sanguinosa e scarica per il contropiede finalizzato dalla coppia Spissu-Bilan. La Dinamo però è in fiducia e, trascinata dal numero 0 e un globale 7/8 da tre, chiude la prima frazione 36-18.

2° QUARTO:

Nel secondo quarto prosegue la corsa della Dinamo che si affida a Bendzius e Pusica; i biancoblu vedono il canestro grande. Apporto anche da Justin Tillman, bomba del capitano mentre Strautins e Scola tengono a galla Varese. La tripla di Burnell scrive il massimo vantaggio sul 67-30. Alla seconda sirena il tabellone dice 67-32.

3° QUARTO:

Varese rientra in campo nel secondo tempo con la volontà di invertire rotta: i biancorossi mostrano grinta e concretezza sul campo. Ci sono storie tese tra Strautins e Burnell che portano all’espulsione del giocatore americano. Strautins e Scola trascinano i lombardi ma il Banco gestisce il vantaggio e al 30’ è 84-58.

4° QUARTO:
Gli ultimi dieci minuti servono solo per le statistiche con il risultato già incanalato verso i binari sassaresi. C’è il debutto sul parquet del giovanissimo Luca Sanna, a referto con un assist, alla sirena la sfida finisce 104-82.

Tabellini:

Dinamo Banco di Sardegna Sassari: Bilan 18, Bendzius 23, Burnell 12, Spissu 13, Pusica 13, Gentile, Treier, Tillman 19, Devecchi 6, Gandini, Re, Sanna.
Coach Pozzecco

Varese: Scola 33, Ruzzier, Strautins 26, Douglas 4, Andersson 6, Ferrero, Morse 4, Jakovics 3, De Nicola 6 coach Bulleri

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy