Sassari domina il secondo quarto e spazza via Trento

0

La Dinamo conquista un successo pesantissimo e si rilancia in campionato, grazie al su Trento 80-73, che parte fortissimo ma subisce poi la straordinaria intensità difensiva del Banco senza Diop e con Whittaker in campo con la febbre alta. Tyree e Charalampopoulos spaccano il match con il greco da ala forte (decisiva mossa tattica), Gombauld gioca ad alto livello, Gentile è il migliore visto in stagione. La difesa e il lavoro di Bucchi pagano dividendi, Sassari resiste alla rimonta di Trento che veniva da 5 vittorie consecutive e conquista due punti chiave per la classifica. 20 punti per Tyree e Charalampopoulos, 45% da 3 punti e vittoria a rimbalzo.

DINAMO – TRENTO 80-73 (15-22 / 45-28 / 72-52)

MVP: CHARALAMPOPOULOS gioca un match pazzesco da ala forte, micidiale da 3 punti a rimbalzo e come uomo squadra. Grandi partite per Tyree, Gombauld e Gentile.

CHIAVI DEL MATCH. Il quintetto small – ball di Bucchi con Charalampopoulos da 4 e la straordinaria intensità difensiva della Dinamo

QUINTETTI

Dinamo con Whittaker febbricitante ma in campo e Bucchi che parte con Tyree dalla panchina e Charalampopoulos in quintetto, Kruslin è lo specialista da guardia. Galbiati, reduce da 5 vittorie consecutive tra campionato e coppa, sceglie Ellis e Hubb sul perimetro, Stephens da ala piccola con Grazulis e Biligha dentro l’area.

TRENTO SCATTA IN PARTENZA

Inizio forte di Trento che esegue benissimo, Biligha, Hubb e Grazulis sparano da 3 punti. Il lungo lettone si fa sentire anche a rimbalzo, la Dinamo è già in grande difficoltà, Bucchi è costretto subito a chiamare time out sullo 0-11 e match già in salita. Hubb commette due falli, Sassari prova ad entrare in partita con due canestri di Charalampopoulos (bellissimo tuffo in recupero di Whittaker). Grazulis è una spina nel fianco, il Banco prova a mettere pressione ma commette delle ingenuità, Whittaker sbaglia la penetrazione del -3, Grazulis punisce in transizione (11-19). Iniziano le rotazioni dalla panchina, 7/19 dal campo per Sassari che non concretizza, al 10’ è 15-22.

MOSTRUOSO BREAK DINAMO

La Dinamo difende e ci prova di squadra, Tyree è frizzante, il Banco ha un’altra chimica, Treier dalla lunetta impatta a quota 22, Gentile apre il fuoco da 3 punti, Sassari è pazzesca per intensità e prende tutte le palle vaganti, 15-0 aperto chiuso da un libero regalato a Hubb. Trento è grandissima difficoltà, Galbiati deve chiamare un altro time out, 19-1 per la Dinamo che arriva con un fade away di Charalampopoulos da ala forte, a +11 (34-23). Il miglior Tyree della stagione sui due lati del campo scava ancora il solco, Gombauld commette il 2° fallo in attacco. (37-23 time out di Bucchi)

Bucchi per i falli di Treier e Gombauld va con McKinnie da 5 che se la cava alla grande ma Begnis lo pesca a rimbalzo nel 3° fallo. Sassari continua ad avere grandissima energia, Tyree è mostruoso, la Dinamo da -7 a +17 all’intervallo tenendo Trento a 28 punti (45-28 con 16 punti di Tyree) con il 51% dal campo.

COLPO SU COLPO, GOMBAULD DI LIVELLO

Che battaglia nel 3° quarto, Trento vuole fare di tutto per rientrare, Gombauld approccia benissimo con due schiacciate di grande energia, Charalampopoulos è pazzesco con due triple, Tyree è davvero ovunque, Galbiati chiama ancora time out (57-34) ma il Banco prova a prendere il break decisivo. (61-36). Hubb e Baldwin attaccano tutto, Trento ha fretta di fare un parziale, Bucchi concede riposo a Tyree e Chara, Gentile continua ad avere grande impatto. La squadra di Galbiati non molla mai, Baldwin segna sulla sirena ma Sassari ha 20 punti di vantaggio (72-52).

RUSH FINALE

Trento pressa ed è aggressiva, tenta il tutto per tutto per rientrare, Treier mette una tripla fondamentale ma Baldwin è in partita, una rubata con schiacciata di Udom costringe Bucchi al time out preventivo (75-59 al 33’). Sassari è in debito di ossigeno, la Dolomiti ci crede e aggredisce, gli arbitri concedono un metro molto fisico, la Dinamo tiene un po’ la palla ferma per gestire, Gombauld trova un jumper determinante a 4’ dalla fine (77-63). Il Banco tiene a livello fisico, Trento è pazzesca a livelli di atletismo e va all’arrembaggio. Dinamo alle corde con un solo lungo di ruolo ma che combatte e con le unghie e i denti conquista un successo pesantissimo in chiave classifica. Finisce 80-73.

Sassari, 12 novembre 2023

Ufficio Comunicazione

Dinamo Banco di Sardegna