Sassari paga le assenze, Napoli piazza il blitz

0

Nella prima giornata di campionato la Dinamo paga chiaramente una preseason in emergenza e viene battuta nettamente da una grande Napoli 90-111, che tira con percentuali pazzesche e spacca definitivamente il match nel 3° quarto. Il Banco senza Tyree, Charalampopoulos, Raspino e il lungo degente Bendzius rincorre per tutta la partita, la Gevi non sbaglia un colpo, porta 7 giocatori in doppia cifra e conquista il primo sigillo del torneo. Plauso alla curva di Sassari che incita la squadra senza sosta fino al 40’ nonostante il largo divario.

DINAMO – NAPOLI 90-111 (19-27 / 40-55 / 62-86)

STATS DINAMO-NAPOLI

Bucchi parte addirittura con Pisano in quintetto, Whittaker da playmaker, Kruslin da ala piccola, Treier nello spot di 4 e Gombauld da centro. Napoli ha molto talento nei 5, Pullen e Ennis sul perimetro, Sokolowski da 3 fisico, Zubcic uomo chiave da ala forte e il guizzante Owens ex Varese da centro.

ENNIS DOMINA IN AVVIO

Napoli approccia benissimo con il talento di Ennis che crea dal palleggio, Owens rifinisce, Sassari è in difficoltà, la Gevi allunga subito in avvio 12-2. Bucchi prova a scuotere i suoi con i campani che giocano un grande primo quarto. Whittaker cerca di coinvolgere i compagni, ci vuole l’energia di Diop a scuotere il Banco. La difesa sale di colpi, il tap-in del senegalese e la tripla di Kruslin da 7 metri rimettono in carreggiata la Dinamo, Milicic chiama time out. Sassari pressa a tutto campo e prova ad aggredire la Gevi. Ennis disegna basket Nba, esordio per McKinnie, il Banco si innervosisce per dei fischi arbitrali, Bucchi si arrabbia tantissimo e si becca il tecnico, Napoli tira con 10/16 dal campo, gli ospiti scappano nuovamente (16-25).  

NAPOLI NON SBAGLIA UN COLPO

La Dinamo gioca con cuore e furore agonistico, Pullen si sostituisce ad Ennis e mette in difficoltà Sassari con il suo talento, Whittaker reagisce ma lo 0 della Gevi tiene a distanza il Banco (23-32). Napoli tira con altissime percentuali e ricaccia sempre indietro i tentativi della squadra di Bucchi che non riesce a tenere 1vs1. Sokolowski e Zubcic fanno male, Lever ha un impatto pazzesco e fa volare i compagni al massimo vantaggio sulla sirena del 2° quarto (40-55).

Napoli tira con 13/19 da due e 7/13 da tre punti, percentuali irreali che la Dinamo paga non trovando punti facili in transizione e andando a strappi. Senza Tyree, Charalampopoulos e l’energia difensiva di Raspino, Sassari deve rincorrere.

NAPOLI LA CHIUDE

La Dinamo prova a reagire dopo l’intervallo, bruttissima chiamata sul 3° fallo di Cappelletti, Zubcic è micidiale, Napoli muove la palla con tanto talento e tira con percentuali irreali. Pullen scava il solco con due triple pazzesche, Sassari non vuole cedere ma è durissima. (50-65 al 24’). Whittaker suona la carica ma Napoli spegne sempre il fuoco, un gioco da 4 punti di Sokolowski fa molto male. (53-71). Treier è in grande difficoltà, Ennis coinvolge tutti i compagni, Zubcic picchia da 3 punti, Sassari subisce una dura lezione con Bucchi costretto ad un altro time out (54-81 con un parziale di 16-3). 13/22 da 3 punti per la squadra di Milicic. 31 punti segnati nel 3° quarto da Napoli che archivia la pratica (62-86).

L’ultimo quarto non cambia spartito, Napoli è una squadra in missione e fa sempre canestro, portando sette giocatori in doppia cifra e conquistando meritatamente il primo successo della stagione. Finisce 90-111.

Sassari, 1° ottobre 2023

Ufficio Comunicazione

Dinamo Banco di Sardegna