Sassari sa solo vincere: annientata Pesaro al PalaSerradimigni

In un antipasto di quello che sarà il quarto di finale delle Final Eight la Dinamo Banco di Sardegna Sassari centra la quinta vittoria di fila in campionato battendo senza appello la Carpegna Proscitto Pesaro per 99-74. Al PalaSerradimigni i sardi prendono in mano il match dal primo periodo e confermano il loro periodo d’oro trascinati da Bendzius, Kruslin e Bilan top scorer della partita. 

di Alessandro Sanna

In un antipasto di quello che sarà il quarto di finale delle Final Eight la Dinamo Banco di Sardegna Sassari centra la quinta vittoria di fila in campionato battendo senza appello la Carpegna Proscitto Pesaro per 99-74. Al PalaSerradimigni i sardi prendono in mano il match dal primo periodo e confermano il loro periodo d’oro trascinati da Bendzius, Kruslin e Bilan top scorer della partita.
Gli uomini di Pozzecco scavano il gap tra terzo e ultimo quarto piazzando un primo break al rientro dall’intervallo lungo, dilagando nell’ultima frazione. Il Banco chiude con sei uomini in doppia cifra, si porta avanti 3-1 negli scontri con Pesaro, questa sera senza Tambone e Delfino, prossima avversaria del Banco in Coppa Italia, e sigla la quinta vittoria consecutiva in campionato.

1° QUARTO:
Avvio contratto, un passaggio a vuoto per entrambe le squadre poi il contropiede sassarese innescato da Gentile e chiuso dalla bimane di Burnell sblocca il risultato. La schiacciata di Bendzius allunga il break sul 4-0 mentre Drell infila i primi punti di Pesaro ma Bilan allunga fino al 6-2. Filipovity si accende e conduce la Vuelle con 7 punti che scrivono il sorpasso (6-9). Reazione isolana con Spissu e la bomba di Bendzius per il controsorpasso ma Drell risponde dall’arco. La Dinamo trova l’allungo con la seconda tripla in fila del lituano e i liberi di Bilan (16-12), mentre i due falli sanzionati a Filipovity nei primi 6’ impensieriscono coach Repesa. J. Robinson accorcia le distanze ma Kruslin punisce dall’arco e Bendzius monetizza il fallo di Zanotti portandosi in doppia cifra. G. Robinson riporta i suoi a un possesso di distanza ma Katic si prende il fallo di Serpilli e chiude dalla lunetta la prima frazione 23-19.

2° QUARTO:

La tripla di Kruslin apre il secondo quarto, gli ospiti siglano un minibreak di 5 punti con Cain e Serpilli. Katic e Bilan scrivono il +4, Treier allunga ma a Bilan viene fischiato il secondo fallo in attacco della sfida. Drell si porta in doppia cifra dall’arco: il giocatore estone, autore di 14 punti nei primi 20’, chiude il contropiede del 32-29. Marco Spissu fa un surreale 0 su 2 a cronometro fermo e si fa perdonare con la tripla. Botta e risposta dai 6.75 tra Drell e Bendzius, un 6-0 della Vuelle ristabilisce la parità a quota 38. Gentile punisce dall’arco, risponde Filloy con la stessa moneta. La quarta bomba di Bendzius chiude il primo tempo 44-41.

3° QUARTO:
La terza frazione si apre con il canestro di Drell che eguaglia il suo season high, il Banco piazza un parziale di 9-0: Burnell dalla lunetta, 4 punti di pregevole fattura di Bilan e tripla di personalità di Stefano Gentile ed è vantaggio in doppia cifra (53-43). Filipovity ferma l’emorragia dall’arco risponde la coppia Burnell-Bilan. Spissu punisce dai 6.75 per il+11, Gentile allunga a cronometro fermo con 4/4. Gerald Robinson prova a condurre la squadra in solitaria e accorcia le distanze. Kaspar Treier infila la bomba che dà ossigeno ai giganti e Jason Burnell -autore di 8 punti nella terza frazione- mette la firma sul 72-56 della terza sirena.

4° QUARTO:

In avvio di ultimo quarto la Dinamo sigla il +15, massimo vantaggio finora, con Burnell e Katic 76-61. La tripla di Kaspar Treier fa saltare in piedi tutta la panchina sassarese, anche Kruslin punisce dall’arco e ritocca il massimo vantaggio. Quando mancano 5’ da giocare il tabellone dice 89-69. I giganti gestiscono il vantaggio e c’è spazio per il debutto di Massimo Chessa, al ritorno nella massima serie in maglia Dinamo, Marco Antonio Re e Luca Sanna. Al PalaSerradimigni finisce 99-74.

TABELLINI:

Dinamo Banco di Sardegna: Spissu 9, Sanna, Bilan 14, Treier 10, Chessa 1, Kruslin 15, Katic 6, Re 1, Burnell 17, Bendzius 16, Gandini, Gentile 10.
Coach Pozzecco

Carpegna Prosciutto Pesaro: Drell 16, Filloy 13, Calbini, Cain 3, Robinson J. 5, Robinson G. 10, Basso, Serpilli 9, Filipovity 13, Zanotti 5.
Coach Jasmin Repesa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy