Sassari sbanca una combattiva Capo d’Orlando

Il Banco di Sardegna supera i 100 punti a Capo d’Orlando, grazie ad un’impeccabile prestazione corale

di Giuseppe Crivillaro

Undicesima sconfitta consecutiva per la Betaland, questa volta per mano di una strepitosa Dinamo Sassari per 89-103. Gli ospiti dopo i primi 5′ , prendono in mano la partita superando i 100 punti e portando ben 6 uomini in doppia cifra. Capo d’Orlando, invece, prova a fare la sua partita trovando un ottimo Knox all’esordio e un Faust da 23 punti. Tentativi vani, però, data la grande prestazione di Achille Polonara, autore di 20 punti e 7 rimbalzi.

Quintetto Capo d’Orlando: Maynor, Faust, Stojanovic, Likhodey, Knox          

Quintetto Sassari: Bamforth, Pierre, Jones, Stipcevic,Polonara

CRONACA:

1° Quarto: Parte subito con alta intensità la Betaland, che con Likhodey (4 punti)  Kulboka (5 punti) si porta sul 9-3 al 3’. Sassari, dopo un inizio contratto, prende le misure ai siciliani e in neanche un minuto ribalta il parziele centrando il 10-9. Il ritmo della partita nella seconda metà di quarto si alza notevolmente, i ragazzi di coach Pasquini grazie ad un’ottima circolazione riescono a trovare tiri aperti soprattutto dai 6,75 con Stipcevic e Spissu. Capo prova a risponde al fuoco nemico con Stojanovic e Maynor, ma la qualità dei sassaresi si fa sentire anche sotto canestro con Jones che fa la voce grossa (12 punti nel quarto). Stojanovic con 4 punti consecutivi prova a ridurre le distanze ma a fine quarto è +8 Sassari (24-32).

2° Quarto: Vuole subito scavare un solco importante la Dinamo che apre il secondo periodo con un parziale di 7-0 firmato BosticHacher, Capo d’Orlando approfitta di un antisportivo chiamato a Tavernari e con Likhodey e Knox ritrova il momentaneo -9 (32-41 al 14’). Bamforth e compagni non vogliono permettere ai siciliani di avvicinarsi troppo e piazzano così un parziale di 10-4 quando mancano 2 minuti alla fine del primo tempo. Polonara e Jones spingono ancora in avanti Sassati, ma è Likhodey in contropiede sulla sirena a schiacciare il -14 (42-56) riaccendendo tutto il PalaSikeliArchivi.

3° Quarto: Al rientro sul Parquet è subito Knox a muovere il punteggio sul tabellone luminoso, che però subisce un guasto e la partita viene fermata per circa 10 minuti. Alla ripresa del gioco (senza il cronometro dei 24) Pierre e Bramforth rispondo al lungo orlandino mantenendo il vantaggio degli ospiti sopra la doppia cifra. Likhodey prova con la specialità di casa, ma Bostic non lascia nulla al caso e con 8 punti consecutivi porta Sassari a +20 (50-70 al 26’). Kulboka, Knox e Astur non vogliono farsi travolgere dagli ospiti, ritrovando così il -15 (62-77) di fine periodo.

4° Quarto: L’ultimo periodo lo apre Astur dalla lunga distanza, ma Polonara risponde subito con la stessa moneta. Kulboka dalla linea dei 6,75 e Faust in penetrazione riportano Capo d’Orlando al momentaneo  -12 (70-82) con 6 minuti abbondanti sul cronometro. Cade una pioggia di triple sul PalaSikeliArchivi, con Atsur e Faust da un lato e Stipcevic e Pierre dall’altro lasciando di fatto le distanze invariate (75-90 al 35’). Faust e Stojanovic non vogliono mollare, ma una super schiacciata di Pierre che vola su Knox (uscito per un taglio nell’arcata sopraccigliare) mette il punto esclamativo ad una super prestazione del Banco di Sardegna. Gli ultimi due minuti servono al Banco per superare quota 100, sulla sirena infatti è 89-103.

MVP Baskeinside: Achille Polonara ( 20 punti, 5/7 da due, 3/8 da tre, 26 di valuzione)

Betaland Capo d’Orlando – Banco di Sardegna Sassari 89-103 (24-32,42-56 ,62-77)

Betaland Capo d’Orlando: Galipò Gia ne, Faust 23, Maynor 3, Atsur 6, Kulboka 12, Laganà ne, Likhodey 16, Campani, Egwoh ne, Stojanovic 12, Knox 17, Donda ne. Coach Di Carlo
Banco di Sardegna Sassari: Spissu 3, Bostic 16, Bamforth 11, Devecchi ne, Pierre 18, Jones 18, Stipcevic 14, Hatcher 3, Polonara 20,Picarelli ne, Tavernari. Coach Pasquini

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy