Sassari torna in vetta, ma Avellino è da applausi

di Alessandro Sanna

Nel posticipo della 7° giornata la Dinamo centra la seconda vittoria di fila in casa e torna in vetta alla classifica, seppur in condominio con Venezia e Reggio Emilia. In una partita tiratissima i sardi hanno avuto la meglio sulla squadra campana solo nell’ultimo quarto quando, presi per mano da Sosa e Sanders, i padroni di casa hanno creato lo strappo decisivo che è valso l’81-75 finale. Una grande intensità difensiva ha limitato Anosike e Harper che nei primi tre quarti erano stati i migliori nelle file della Sidigas. Per Sassari decisivi i 20 punti e 4 assist di Logan, i 14 di Sosa e i 16 di Sanders, mentre Dyson è apparso sottotono.

1° QUARTO:

Partono alla grande in campani che trascinati da un sontuoso Harper volano sul 3-7, l’americano, il migliore tra le file della Sidigas (14 pt), prende per mano i suoi con la Dinamo che resta a guardare. Logan e Sosa riavvicinano i sardi, ma gli errori difensivi sotto canestro castigano la squadra di Sacchetti che subisce i canestri da sotto di Anosike scivolando sull’11-16. Sacchetti inserisce Todic che da più stabilità sotto le plance: Sanders e Dyson trovano un parziale di 5-1 che vale il pareggio, ma il finale è tutto di marca avellinese con uno scatenato Cadougan che grazie a 5 punti personali di fila chiude il tempo sul 23-27 in favore dei suoi.

2° QUARTO:

Il secondo quarto si apre con un flashmob dei tifosi sardi che espongono dei cartelli raffiguranti l’orario “20.30” con uno striscione, esposto dal settore C, che titola “Il basket è dei tifosi, non delle televisioni”. Hanga apre il quarto con il canestro del +6, Logan risponde con una bomba, poi è solo Avellino che grazie alle triple di Cortese e Cavaliero trova il massimo vantaggio di 9 lunghezze (26-35). Nella seconda parte di quarto si rivede la vera Dinamo che ritrova intensità difensiva e giocate in transizione: Logan con 4 punti di fila riporta i suoi sul -5, Trasolini, colpevolmente lasciato solo da Sacchetti trova un canestro da sotto, poi è solo Sassari che con Logan e Lawal trova i punti del primo sorpasso sul 43-42. Nel finale Sosa e Harper sigillano il risultato sul 45-44 per Sassari.

3° QUARTO:

Brooks apre il terzo quarto con, ottimamente servito da Logan, con un facile canestro da sotto, Avellino risponde con un uno-due firmato Anosike che riporta in parità le due squadre. Il quarto si gioca punto a punto con le due compagini che non riescono a creare lo strappo decisivo: Gaines, Lawal, Harper e Logan tengono il risultato sul 52 pari. La seconda parte del quarto è tutta di marca campana con la Dinamo bloccata in attacco da uno spentissimo Dyson, e un Avellino invece che trova in Gaines e Banks i punti del sorpasso (54-60). Prima della sirena finale un’ingenuità di Devecchi regala una giocata da 3 punti a Trasolini, Sosa rende meno amaro il finale con un 2/2 dalla lunetta che fissa il risultato sul 58-62 in favore degli ospiti.

4° QUARTO:

L’ultimo quarto inizia nel segno dei sardi che grazie a Sosa, Todic e Sanders trova i canestri del 66-63, si rivede una grande difesa da parte di Sassari che con Sanders e Todic blocca ogni tentativo di Anosike sotto canestro. Bisogna aspettare quasi 5 minuti di gioco prima di rivedere i campani segnare un canestro, ci pensa Gaines con un canestro dalla media a riportare ad un solo punto lo svantaggio (66-65). Lawal mantiene avanti Sassari, ma la Sidigas reagisce alla grande con Gaines che grazie a 4 punti personali riporta a -1 i suoi, la Dinamo non approfitta dei viaggi in lunetta (6/16) e Anosike li castiga con un canestro da sotto che vale il 71 pari quando manca un minuto alla fine. Nel finale un gran canestro di Sosa e una stoppata di Lawal su Harper azzerano le speranze campane con Dyson che chiude la partita con un 2/2 dalla lunetta che vale il 78-73 con 18” sul cronometro. Finisce 81-75, ma applausi ad una grande Avellino.

Dinamo Banco di Sardegna Sassari: Logan 20, Sosa 14, Formenti n.e., Sanders 16, Devecchi 0, Lawal 13, Chessa n.e., Dyson 10, Sacchetti 0, Vanuzzo n.e., Brooks 2, Todic 6. Coach Romeo Sacchetti

Sidigas Avellino: Anosike 13, Gaines 13,  Cadougan 5, Gioia 0, Hanga 4, Banks 4, Cavaliero 3, Cortese 5, Trasolini 5, Sevenrini n.e., Lechthaler 0, Harper 23. Coach Francesco Vitucci

Fotogallery a cura di Claudio Atzori

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy