SF G3 – Prova di forza e di cuore per Venezia, cade la Virtus Bologna e si va a gara 4

0
Foto di Gioele Mason

Prova di squadra per gli orogranata che questa volta completano l’ennesima rimonta che forza la serie a gara 3. Stoico Parks su entrambi i lati del campo

Quintetto Venezia: Spissu, Heidegger, Tucker, Wiltjer, Tessitori

Quintetto Bologna: Hackett, Abass, Cordinier, Shengelia, Zizic

PRIMO PERIODO

Parte subito forte la Virtus con Cordinier e Zizic per il 0-5 dopo neanche 1’. Reazione orogranata con Tessitori e Tucker per il 6-9 dopo 4’. Reazione che dura poco con Bologna che continua a sfruttare i centimetri di Zizic e le giocate di Shengelia che riporta a distanza i suoi sul 6-15 a metà del quarto. Banchi sfrutta a pieno la sua panchina Belinelli e Polonara che provano a dare spallata alla partita sul 14-27 con 1’ da giocare. Venezia ci prova, ma Bologna resiste e chiude il primo quarto avanti 16-29.

SECONDO PERIODO

Venezia prova subito a riavvicinarsi con 5 punti in fila firmati Casarin e la solita giocata sopra il ferro di Tucker per il 23-29 dopo 2’. Pronta la risposta della Virtus con Shengelia per il 25-34 dopo 4’. Ancora Shengelia, rebus per la difesa orogranata, a spingere i suoi con l’aiuto di Belinelli per il 33-44 con 3’ dall’intervallo lungo. Venezia ci prova, ma fatica a trovare soluzioni facili grazie all’ottima difesa dei ragazzi di coach Banchi. Ultimo possesso del quarto per Venezia con la tripla di Spissu che si spegne sul ferro e il primo tempo si chiude sul 38-49.

TERZO PERIODO

Venezia continua a faticare a trovare la scintilla che possa far scattare la vera reazione e Bologna ne approfitta con Cordinier per il 40-55 dopo 3’30’’ costringedo al time out coach Spahija. Pronta reazione orogranata guidata da un fin qui ottimo Simms e le scorribande di Tucker per il 47-55 a metà del quarto. Continua la rincorsa di Venezia ancora Simms e Casarin per il 53-56 con 3’ da giocare. Difesa orogranata che ha alzato il muro e grazie anche alle cattive percentuali ai liberi di Bologna Parks ne approfitta per il -2. Ultimo possesso per Venezia ancora con la tripla di Parks che però si spegne sul ferro e terzo quarto che si chiude in parità sul 59-59.

QUARTO PERIODO

Rimonta completata e primo vantaggio per Venezia sul 66-63 dopo 2’. Vantaggio che dura poco con l’eterno Belinelli che impatta su 66-66 dopo 3’. Partita in equilibrio adesso con Belinelli da una parte e Simms dall’altra pe per il 71-70 a metà del quarto. Finale in volata con Bologna avanti 71-73 a 1’34’’ dalla sirena finale. Bologna sembra non averne più e Venezia ne approfitta prima con Heidegger e poi Parks per il 76-73 con 34’’ dalla sirena finale. Possesso Virtus con Parks che si incolla a Belinelli che riesce comunque a prendere il tiro da 3 che va però corto e rimbalzo altro possesso per Bologna, ma ancora una volta Mickey va corto. Venezia chiude la partita con i liberi di De Nicolao che di fatto allunga la serie a gara 4.

Parziali: 16-29; 38-49; 59-59.

Umana Reyer Venezia Virtus Segafredo Bologna 78-73

Tabellini:

Umana Reyer Venezia: Spissu, Tessitori 8, Heidegger 14, Casarin 7, De Nicolao 2, O’Connell ne, Janelidze ne, Parks 19, Brooks ne, Simms 17, Wiltjer 1, Tucker 10. All. Spahija.

Virtus Segafredo Bologna: Cordinier 12, Belinelli 7, Pajola 1, Dobric 4, Mascolo ne, Shengelia 17, Hackett, Mickey 2, Polonara 8, Zizic 16, Dunston 4, Abass 2. All. Banchi.