Siena ha la meglio all’overtime contro una magnifica Casale

0

 

Quintetto iniziale Siena: Zizis Rakocevic Moss Stonerook Andersen

Quintetto iniziale Casale: Shakur Jenning Temple Nnamaka Chiotti

Primo Quarto

Partenza col freno a mano tirato per i padroni di casa che raccolgono solo 4 punti nei primi 5 minuti di quarto. Massimo vantaggio per Casale che si porta sul massimo vantaggio +8 (4-12) grazie ad una tripla di Nnamaka (7pt fin’ora). Timeout obbligato per Pianigiani, la Mensana non è scesa in campo con l’atteggiamento giusto. Dopo il timeout Siena rientra in campo con maggiore concentrazione, curando maggiormente la selezione dei tiri riuscendo a ricucire le distanze fino al -2 finale 16-18.

Secondo Quarto

Ci pensa Thornton nel primo minuto del secondo quarto a portare la sua squadra avanti nel punteggio con un suo miniparziale di 6-0 (22-20). Squadre che rimangono sempre in sostanziale equilibrio, 29-29 al quinto minuto del quarto su timeout chiesto da coach Crespi. Sono i 6 punti di Malaventura a tenere a contatto Casale, sotto nel punteggio 40-38 all’ultimo minuto di gioco. Evidente la differenza nell’approccio alla partita da parte delle due squadre; Siena fa circolare molto di più il pallone e cerca prevalentemente soluzioni in post basso, a differenza degli ospiti che basano molto il loro gioco sui tiri dalla media e lunga distanza. Primo tempo che si chiude sul punteggio di 43-40 a favore di Siena.

Terzo Quarto

 Inizio di secondo tempo che vede ancora una situazione di sostanziale equilibrio: McCalebb da una parte, Janning dall’altra, contribuiscono con 12punti a testa a tener vivi gli attacchi delle rispettive squadre. Situazione di Parità 54-54 al sesto minuto che prosegue fino alla fine del quarto, con una schiacciata di Ress che fissa il tabellino sul 60-60.

Ultimo Quarto

Il Parziale in apertura di quarto di 5-0 firmato dal duo Andersen-Thornton costringe Crespi al timeout dopo appena un minuto, per evitare che la partita gli scivoli di mano e fermare il break senese. Quando entriamo negli ultimi 5 minuti del match la Montepaschi conduce sulla Novipiù 71-67. Minuto chiesto dalla panchina senese dopo la terza tripla del match per Temple, che riporta dopo 7 minuti di nuovo in parità la sua squadra sul 74-74. Casale in bonus quando mancano 2′ al termine; nuovo timeout chiesto da Pianigiani a 1’14, rimessa in attacco per gli ospiti che si portano avanti di due lunghezze con il canestro di Chiotti. Pareggio immediato di Andersen dalla media, ultimo tiro nelle mani di Shakur, fermato in difesa da un attentissimo Moss, 76-76, è overtime.

Tempo Supplementare

Subito tripla per Rakocevic e tiro dalla media di Andersen a cui risponde Temple da sotto. 81 -78 e 2’30 da giocare, semplice appoggio per Shakur che vale il -1. Palloni in attacco sempre nelle mani di Andersen e Shakur che subiscono i falli avversari per i tiri dalla lunetta. A un minuto dal termine Temple realizza la tripla del pareggio, successivo fallo su Rakocevic che realizza i due liberi, ai quali risponde Shakur con un 1/2 dalla lunetta. Timeout Siena , fallo su McCalebb che dalla lunetta sbaglia il primo tiro libero ma non il secondo, 88-86, ultima occasione per Shakur in contropiede che sbaglia l’appoggio da sotto, è vittoria Siena, il pubblico del Palaestra festeggia.

Commento

Partita che sulla carta in pochi avrebbero pronosticato così combattuta. Siena porta a casa due punti sudatissimi contro una Casale che è arrivata ad un passo dallo storico colpaccio in casa dei campioni d’Italia. Sempre in equilibrio dal primo all’ultimo minuto grazie alla grande mole di gioco creata dal solito Shakur (14pt 7ass), alle triple di Temple (4/7 da 3pt, 14 pt), Janning (2/2 da 3pt e 5/7 da 2p, con 16pt totali) e Nnamaka (2/4 da 3pt, 7pt), oltre al grande lavoro sotto canestro di Chiotti e Malaventura. Il match è stato deciso essenzialmente dalla grande differenza del numero di tiri liberi tentati (Siena 18/23, Casale 13/16) con quattro falli in più spesi dagli ospiti (25 contro 21), la maggior parte dei quali però spesi negli ultimi 10 minuti di gioco a bonus già esaurito. Per Siena, buone le prestazioni in attacco di Andersen (6/12 da 2pt, 1/3 da 3pt, 6/7 ai liberi per 21 punti totali e 8 rimb) sempre cercato da Zizis e McCalebb (13pt e 6 assist).

Se Casale confermerà quanto di buono si è visto oggi al Palaestra, soprattutto in fase difensiva, la salvezza è tranquillamente alla portata di una squadra che ha tantissimi punti nelle mani e tanta cattiveria agonistica. Siena ancora fatica a trovare la migliore condizione; dopo anni di dominio incontrastato in Italia, tutte queste vittorie nei minuti finali e con scarti minimi mostrano come questa Mensana sia ancora lontana parente di quella ammirata gli anni passati, ed ogni partita non può dirsi vinta fin quando non finiscono i 40 minuti (o 45, come oggi e ad Avellino due settimane fa).

MVP: David Andersen (21pt, 4 falli subiti, 8 rimbalzi, 2 assist, 19 valutazione)

Tabellini

Siena: McCalebb 13, Zizis, Andersen 21, Rakocevic 14, Carraretto 4, Thornton 14, Ress 5, Michelori 2, Lechthaler 2, Stonerook, Aradori 7, Moss 6.

Casale: Malaventura 6, Gentile 8, Nnamaka 7, Pierich 3, Martinoni, Chiotti 11, Temple 14, Stevic 7, Giovara ne, Ferrero, Shakur 14, Janning 16.