SUPERCOPPA LBA Gir. A – Luis Scola eterno, ne fa 27! Varese batte Brescia in volata

SUPERCOPPA LBA Gir. A – Luis Scola eterno, ne fa 27! Varese batte Brescia in volata

Le due squadre si affronteranno nella prima di campionato proprio a Masnago.

di La Redazione

La Openjobmetis chiude in bellezza il Girone A della Eurosport Supercoppa 2020 con una vittoria contro la Germani Brescia con il risultato di 102 a 100. Buona la prima per coach Bulleri che bagna il suo esordio sulla panchina biancorossa con un successo sofferto, ma esaltante, al termine di un match equilibrato che ha avuto tanti diversi protagonisti: Ferrero, partito in quintetto per l’assenza di Andersson (tenuto a riposo in via precauzionale per un piccolo problema al ginocchio), decisivo ad inizio match ed alla fine con una tripla utile per respingere il ritorno della Germani; Morse, solido sotto canestro, Strautins e Douglas, autori rispettivamente di 15 e 18 punti, e poi Scola, sublime nelle sue giocate tutta classe. Per Varese si prospettano due settimane di “riposo”; il prossimo match, infatti, sarà l’esordio in campionato ancora contro Brescia.

Brescia parte subito bene sfruttando la qualità di Crawford, ma la Openjobmetis risponde alla grande prima con Strautiņš e poi con capitan Ferrero, autore di 9 punti consecutivi che valgono il momentaneo +5 biancorosso (12-7). La Germani si riprende e torna in scia (14-13), ma un nuovo break dei padroni di casa firmato Scola-De Nicolao-Douglas vale il nuovo +8 (23-15), gap che gli ospiti riescono a limare per il 33-29 del 10′.
L’inizio del secondo periodo premia Brescia che si porta sul +2 (33-35) grazie a due bombe consecutive di Bortolani. Scola impatta a quota 35 ed il match torna ad essere sul filo dell’equilibrio con canestri in sequenza da una parte all’altra. A spuntarla al 20′ è la Germani: 50-53.

In avvio di terzo quarto si accende la stella di Scola; grazie ai suoi 10 punti, infatti, Varese ritrova il vantaggio nel 68-62 che obbliga coach Esposito al timeout. La strigliata sblocca i suoi, ma non frena il campione argentino che, con il supporto di Strautiņš, trascina i biancorossi sul 75-65. A togliere le castagne dal fuoco bresciano è Kalinoski: grazie ai suoi dardi, la Germani prima trova il pareggio (75-75), e poi, al 30′, il nuovo vantaggio: 82-83.
Morse riporta i suoi in avanti ad inizio di quarto periodo ma è Douglas con due triple di fila a respingere il nuovo rientro di Brescia che, comunque, si concretizza poco dopo con il “cesto” di Chery che vale il 91-89. Scola torna sul parquet e mette subito le cose in chiaro con la tripla del +5 (94-89); Brescia ritorna in scia, ma i padroni di casa reggono l’urto e la chiudono sul definitivo 102-100.

OPENJOBMETIS VARESE-GERMANI BRESCIA 102-100 (33-29, 50-53, 82-83)
Openjobmetis Varese: Morse 10 (3/3), Scola 27 (6/11, 4/9), De Nicolao 4 (2/2, 0/1), Jakovics 8 (1/1, 1/2), Ruzzier 4 (1/1, 0/2), Strautins 15 (4/5, 1/2), De Vico 4 (0/1, 0/2), Ferrero 12 (1/2, 3/4), Douglas 18 (2/3, 4/9), Virginio ne, Librizzi ne. All: Bulleri
Germani Brescia: Vitali 4 (0/1, 0/1), Chery 21 (3/6, 2/4), Bortolani 17 (2/4, 4/5), Magro 3 (1/1), Crawford 17 (5/9, 1/3), Burns 12 (3/4, 2/4), Kalinoski 13 (1/4, 3/5), Moss 5 (1/3, 1/1), Sacchetti 8 (1/1, 1/1), Ancellotti. All: Esposito
Arbitri: Vicino, Borgioni e Belfiore
Note: Tiri da 2: Varese 20/20 (69%), Brescia 17/33 (52%) | Tiri da 3: Varese 13/31 (42%), Brescia 14/24 (58%) | Tiri liberi: Varese 23/31 (74%), Brescia 24/29 (83%) | Rimbalzi: Varese 37 (24 RD, 13 RO), Brescia 31 (23 RD, 8 RO)

 

 

 

Uff stampa Pallacanestro Varese

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy