SUPERCOPPA LBA Gir. A – Sontuoso Thomas, Cantù trova il primo successo domando Varese

SUPERCOPPA LBA Gir. A – Sontuoso Thomas, Cantù trova il primo successo domando Varese

Cantù trova la prima vittoria in Supercoppa battendo Varese con un super Thomas.

di Daniele Tagliabue, @Danyboy1991

Cantù si sblocca e nonostante l’assenza di Woodard puo’ finalmente esultare. Alla quinta partita arriva la prima vittoria stagionale per la formazione di Pancotto, che complice il miglior Thomas costringe alla resa una Varese troppo Scola dipendente. Dopo i primi minuti opachi, Cantù sale di colpi grazie al duo La Torre Pecchia prendendo in mano le redini della gara. Da li in poi sale in cattedra l’ex Groningen che dopo una serie di prove incolori, incide pesantemente sulla gara trascinando i compagni al successo.

Cantù: Smith, Pecchia, La Torre, Thomas, Kennedy
Varese: Ruzzier, Douglas, Strautins, Anderson, Scola

CANTU’ AVANTI CON LE TRIPLE- Avvio tutto di marca varesina con Douglas e Scola protagonisti del 5-10 iniziale. Smith sblocca Cantù, ma Douglas continua a far male piazzando l’8-14. Reazione dei padroni di casa immediata con due triple di La Torre che valgono a metà frazione la parità a quota 14. Equilibrio che non cambia, con i padroni di casa che dopo aver inseguito a lungo mettono il naso avanti con i due liberi di Pecchia e la tripla di Johnson per il 22-18 che sancisce la fine del primo quarto. Anche il secondo periodo riparte con una bomba di Johnson, ma De Nicolao risponde per le rime e con due triple firma il meno uno. Bayehe sale in cattedra per il nuovo più cinque (29-24) ma è La Torre con l’ennesima tripla a costringere la panchina ospite a chiamare minuto di sospensione. Thomas s’iscive al festival del tiro da tre ma un bel canestro di Ruzzier tiene in scia i biancorossi. Varese però continua a subire da tre punti, prima Pecchia e poi Thomas colpiscono dando così undici lunghezze di scarto ul 41-30. Scola suona la carica con cinque punti in fila, firmando il 41-35 all’intervallo.

SCOLA MONUMENTALE, THOMAS DI PIU’ E CANTU’ ESULTA –  De Vico da un lato e Pecchia dall’altro danno il via al terzo periodo. De Vico fa meno tre, ma Smith risponde con la stessa moneta per il 46-40. Doppia cifra che torna a esser di margine poco dopo, con l’ennesima tripla di Johnson per il 52-42. Jakovics ferma il parziale negativo, ma il miglior Thomas della stagione sale in doppia cifra per il nuovo più undici. Ospiti che non mollano e con De Nicolao tornano a contatto con il terzo quarto che si conclude sul punteggio di 62-54. Gli ultimi dieci minuti si aprono con due punti di Morse seguiti dal canestro di Leunen, ma è ancora un super Thomas a rimettere i padroni di casa a più otto. Bayehe e Smith fan le pove per i titoli di coda (71-59), ma Scola continua a far male e con una serie di canestri firma il meno sette (72-65) che tiene in vita Varese. E’ però l’ultimo sussulto ospite, con Thomas che con cinque punti in fila scrive il game set and match sulla gara. Il finale serve solo a sancire il punteggio definitivo: Cantù s’impone 81-72.

MVP BASKETINSIDE.COM: Thomas

CANTU’ VARESE 81 72

Cantù: Smith 11, Johnson 11, Leunen 10, Kennedy, Caglio ne, Thomas 20, Lanzi ne, Woodard ne, Bayehe 6, Procida 4, La Torre 9, Pecchia 10. All.Pancotto.
Varese: Ruzzier 2, Douglas 14, Jakovics 3, Scola 26, Anderson 2, Librizzi ne, De Nicolao 11, Ferrero, De Vico 5, Morse 4, Strautins 5, Virginio ne. All. Cavezzana

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy