SUPERCOPPA LBA, Gir. D – Brindisi prende il largo e doma Pesaro

SUPERCOPPA LBA, Gir. D – Brindisi prende il largo e doma Pesaro

Brindisi rimane in corsa per le Final Four, importante il +14 di scarto su Pesaro che, dal canto suo, si giocherà le sue chance all’ultima giornata.

di Gianluca Rota

Brindisi e Pesaro opposti per la seconda giornata di ritorno della Eurosport Supercoppa 2020. La squadra allenata da Frank Vitucci, è reduce dalla rivincita presa su Sassari e in cerca di una vittoria per continuare a sperare nell’accesso alle Final Four. Discorso analogo per i marchigiani di Jasmine Repesa, reduci dalla facile vittoria sulla Virtus, si giocano anche loro un posto per le Final Four che si disputeranno a Bologna.

La Happy Casa con un parziale di 0-14 nel secondo quarto, prende il mano la gara e regola Pesaro. Da segnalare i 19 punti del solito Harrison e i 15 punti con 12 rimbalzi di Derek Willis; per i marchigiani non bastano i 12 di Drell e 11 punti di Cain.

QUINTETTO HAPPY CASA BRINDISI: Thompson, Harrison, Gaspardo, Willis, Perkins

QUINTETTO CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO: Robinson, Massenat, Delfino, Filipovity, Cain

PRIMO QUARTO:    

Delfino apre il match con un comodo appoggio, segue Perkins che lo imita sull’altra metà campo. Squadre contratte all’inizio che si affidano al gioco interno per sorprendere l’avversario. Così arrivano i canestri di Filipovity e Cain per i marchigiani, sempre Perkins per i pugliesi a portare in parità la gara, 6-6. Arrivano le prime triple con Delfino che, dopo un rimbalzo preso da Cain, punisce la difesa avversaria. La formazione di Repesa tenta un mini allungo con un’altra tripla ad opera di Tambone, 17-10. Brindisi reagisce subito e si mantiene a contatto, fondamentali le triple di Willis e i tiri liberi di Harrison. Dopo i primi 10’, il tabellone recita 23-20 per Pesaro che ha tirato da tre con un buon 3/5.

SECONDO QUARTO:  

Secondo periodo, invece, a tinte bianco azzurre. Udom riporta a -1 Brindisi, risponde dall’altra parte il solito Cain. Visconti continua da dove aveva lasciato con Sassari e mette la tripla del nuovo riavvicinamento Brindisi, 27-29. Il timeout chiamato da Repesa non sortisce gli effetti sperati, anzi, i pugliesi si portano avanti i tre liberi messi a segno da Zanelli. Dopodichè si accende D’Angelo Harrison ed è uno spettacolo, tre bombe da distanze siderali portano i bianco azzurri ad uno strappo importante sul +10, 32-42. Negli istanti finale, Willis mette altri due punti; Pesaro invece fa una fatica tremenda a trovare la via del canestro, l’ultimo tiro è per Robinson, ma la tripla si spegne sul ferro. Si va all’intervallo lungo sul 32-44 per gli uomini di Vitucci.

TERZO QUARTO:    

Filipovity inizia bene con 5 punti di fila e Pesaro si rifà sotto nel punteggio, 37-44. Il trio Willis-Perkins-Thompson rispedisce indietro la formazione di Repesa, in particolare è Willis che con le sue triple porta i suoi ad un significativo vantaggio, 43-57. Repesa, complice il buon momento di Brindisi, è costretto a chiamare timeout. Le cose non migliorano e allora il coach croato, nel giro di poche azioni, chiama i restanti due timeout a dispozione. I pugliesi però, sembrano ormai in pieno controllo del match e finiscono il quarto sul +22, 50-72.

ULTIMO QUARTO: 

La Vuelle con orgoglio prova a reagire, Zanotti e Drell propiziano un parziale di 10-0 e si portano sul -14. I pugliesi si sbloccano solo dopo 5′ con Harrison che mette due punti difficili. La Happy Casa consolida poi il vantaggio con altri due punti di Harrison, top scorer del match, e la tripla di Visconti. Negli ultimi minuti di gioco, la partita ha davvero poco da dire. Finisce 70-84 per gli “ospiti” che guidati da Harrison e dalla doppia doppia di Willis (15+12), ribaltano anche il risultato dell’andata e rimangono in corsa per la qualificazione alle Final Four. Quindi, nel gruppo D è tutto rimandato all’ultima e cruciale giornata.

CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO – HAPPY CASA BRINDISI  70-84 (23-20, 9-24, 18-28,  20-12)

TABELLINO:

CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO: Drell 12, Massenat, Filloy 6, Calbini ne, Cain 11, Robinson 8, Tambone 8, Basso ne, Serpilli ne, Filipovity 9, Zanotti 8, Delfino 8 . All.: Repesa

HAPPY CASA BRINDISI: Krubally 2, Zanelli 8, Harrison 19, Visconti 6, Gaspardo 5, Thompson 15, Cattapan ne, Guido ne, Udom 2, Bell ne, Perkins 12, Willis 15. All. Vitucci

BASKETINSIDE MVP: D’Angelo Harrison

PROGRESSIVI: 23-20, 32-44, 50-72, 70-84

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy