SUPERCOPPA LBA Gir. D – Pesaro batte Sassari, ma la differenza canestri premia i sardi: Dinamo alle Final Four

SUPERCOPPA LBA Gir. D – Pesaro batte Sassari, ma la differenza canestri premia i sardi: Dinamo alle Final Four

Pesaro batte Sassari 81-78, ma non basta: Sassari vola alle Final Four

di Alessandro Sanna

La Carpegna Prosciutto Pesaro vince di misura contro la Dinamo Banco di Sardegna Sassari (78-81) nel match conclusivo del gruppo D, ma la differenza canestri premia i sassaresi (+15 all’andata) che volano dunque, pur a pari merito nel gruppo, alle Final Four di Bologna. I pesaresi trascinati dai 26 punti di Robinson, i 21 di Cain e i 10 di Delfino non riescono però a trovare l’impresa complice una Dinamo che amministra e porta a casa la qualificazione con i 17 punti di Bedzius, i 15 di Tillman e i 13 di un ottimo Burnell.
Domani alle 12 sarà effettuato il sorteggio per gli accoppiamenti delle semifinali che si disputeranno venerdì 18 settembre: a contendersi la Supercoppa Italiana 2020 saranno, insieme a Sassari, l’Olimpia Milano, la Virtus Bologna e la Reyer Venezia.

1° QUARTO:
Bendzius e Burnell mettono a referto i primi punti, Delfino apre le danze per Pesaro con i marchigiani che partono aggressivi e si portano subito avanti grazie a Robinson e Filipovity. Due bombe di Bendzius impattano il 9 pari. La Vuelle piazza un break di 5-0, ma il Banco non ci sta e accorcia con il tiro da fuori di Burnell che vale il 12-15. Cain tiene avanti i suoi dalla lunetta ma un ottimo impatto di Justin Tillman  spinge Sassari ad un parziale di 7-2 che riporta la Dinamo in parità a quota 21 punti. Spissu sigla il sorpasso biancoblù, Cain risponde, ma la tripla di Tillman e il canestro ancora di Spissu chiudono la prima frazione 28-23 (12-2 il break in favore dei sassaresi).
2° QUARTO:
È ancora Bendzius ad aprire il secondo quarto, suo il canestro del +7 e la stoppata su Basso: Pesaro accorcia con Robinson che bombarda dall’arco. Gli uomini di Repesa si riportano a un solo punto di distanza con il contropiede di Tambone con Pozzecco che chiama subito timeout. Pusica si iscrive a referto dai 6.75, Robinson risponde. Il Banco mette la testa avanti con la bomba di Pusica, Drell risponde per la nuova partità: le due squadre si fronteggiano punto a punto. Nel finale la Dinamo si porta avanti con un Tillman, ormai oltre la doppia cifra: botta e risposta dalla lunga distanza tra Kruslin e Delfino. Bendizius infila la tripla che chiude il primo tempo 50-48 per gli isolani.

3° QUARTO:
Nel secondo tempo Pesaro rientra con le ultime forze dagli spogliatoi vogliosa di tentare l’impresa: gli uomini di Repesa firmano un parziale di 10-2 trascinati da Cain, che porta la VL sul +6 (52-56). Pozzecco chiama timeout proeccupato, ma i suoi non brillano in attacco. Pusica accende il Banco con la tripla che accorcia le distanze: i biancoblù rispondono con un parziale di 9-2 che colma il gap. Con 3’ da giocare nella terza frazione il tabellone dice 62 pari: Tillman fondamentale nelle rotazioni tocca 15 punti nonostante la fatica. Dall’altra parte del campo anche Pesaro fatica a trovare il canestro mentre Burnell a cronometro fermo riporta la Dinamo avanti. Bilan impatta il 65 pari al 30’.

4° QUARTO:
Nell’ultimo quarto i 6 punti consecutivi di Bendzius illudono la Dinamo, ma Pesaro non molla e resta attaccata con Robinson e la schiacciata di Filipovity (73-72). La Vuelle prende in mano la partita e piazza un break di 6-0 che vale il 75-81. Sassari accorcia ancora chiudendo definitivamente le speranze marchigiane. Nell’ultimo giro di orologio il fallo antisportivo sanzionato a Burnell manda Delfino in lunetta che con 0/2 spegne le flebilissime speranze ospiti. La partita la vince la Carpegna Prosciutto, ma la Dinamo vola alle Final Four di Bologna, insieme a Milano, Virtus Bologna e Reyer Venezia.

Tabellini:

Dinamo Banco di Sardegna Sassari:
Bilan 10, Bendzius 17, Burnell 13, Spissu 8, Kruslin 5, Pusica 10, Tillman 15, Devecchi, Re, Treier, Gentile, Martis.
Coach: Gianmarco Pozzecco

Carpegna Prosciutto Pesaro:
Robinson 26, Massenat 2, Delfino 10, Cain 21. Filipovity, Drell 4, Tambone 2,  Serpilli, Basso 1, Calbini, Filloy 3, Zanotti 3.
Coach: Jasmin Repesa

Seguiranno aggiornamenti e tabellino completo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy