SUPERCOPPA LBA Gir. D – Pusica regala a Sassari la vittoria al fotofinish: Brindisi si arrende nel finale

SUPERCOPPA LBA Gir. D – Pusica regala a Sassari la vittoria al fotofinish: Brindisi si arrende nel finale

Pusica regala a Sassari la vittoria al fotofinish: Brindisi si arrende nel finale

di Alessandro Sanna

Nel girone D di Supercoppa LBA la Dinamo Banco di Sardegna Sassari vince la terza partita consecutiva volando a punteggio pieno. Gli uomini di coach Pozzecco nonostante numerose defezioni (Gentile, Gandini, Tillman e Treier) rimontano l’Happy Casa Brindisi nel finale e portano a casa 2 punti fondamentali grazie alla tripla al fotofinish di Pusica che con 22 punti è il vero e proprio trascinatore dei biancoblù isolani. Dopo un primo quarto giocato alla pari i pugliesi volano via già nel secondo periodo chiudendo l’intervallo lungo sul 39-48, alimentando ancor di più le speranze di vittoria nel terzo periodo quando sul +10 sembra fatta. Trascinatori Harrison e Thompson autori rispettivamente di 22 e 14 punti. Un finale thrilling premia però i sardi che con tenacia riprendono per i capelli il match fino alla magia finale dell’ex Pesaro che manda in visibilio la panchina sarda. Per Sassari in doppia cifra anche Burnell (15pt.), Kruslin (12 pt.), Bilan (20 pt.) e Spissu (16 pt.) veri e propri trascinatori in una squadra decimata dalle defezioni.
Le due squadre si affronteranno per il ritorno giovedì 10 Settembre alle ore 17:00 in una sfida che vale già una fetta di qualificazione alle final four.

1° QUARTO:
Bilan apre le danze, gli ospiti mettono a segno i primi punti dalla lunetta con Harrison che approfitta del primo fallo di Burnell. Willis allunga per Brindisi ma gli risponde il solito implacabile Spissu. Perkins firma l’allungo dall’arco, ma la reazione di Kruslin non si fa attendere con due bombe di fila. Pozzecco sfrutta le sue poche rotazioni sopperendo alle assenze, Brindisi risponde con un break di 6-0. È  Bilan dalla media a scrivere il 15 pari a metà quarto. Sassari trova l’allungo con Pusica che dai 6,75  chiude la prima frazione  24-20 per i suoi.

2° QUARTO:
Visconti mette i suoi primi  punti a referto segnando dalla lunga distanza, Burnell non fa attendere la sua risposta: Brindisi mette la testa avanti grazie ad Udom e Gaspardo. Kruslin e Spissu contengono le folate offensive dei pugliesi ma gli uomini di Vitucci impattano un parziale di 8 a 2 volando a +6. La Dinamo recupera punti con un Bilan ispirato in lunetta e si riporta a un possesso di distanza. Nel finale l’Happy Casa trascinata dal solito Thompson ristabilisce le gerarchie e vola sul +9. All’intervallo lungo il punteggio dice 39-45.

3° QUARTO:
Nel secondo tempo la Dinamo pare trasformata. Gli uomini di Pozzecco piazzano un break di 10-3 grazie a  Spissu, che approfitta di un tecnico per flopping di Willis, colpendo poi dalla media. Il primo tecnico al Poz, scuote i suoi ragazzi che rispondono con il gancio di Bilan, la tripla di Kruslin e la schiacciata di Burnell che vale il nuovo -3. Gli isolani si riportano a un possesso dopo essere sprofondati anche -10: Miro Bilan appoggia al vetro e impatta 52-51. Il match si gioca ormai punto a punto: Krubally da 2, due triple per Spissu e Krubally muovono il tabellino. Thompson chiude la terza frazione dalla lunetta: dopo 30’ 63-65.

4° QUARTO:
L’ultimo è di marca pugliese con  5 punti di fila firmati Krubally e Thompson: Spissu smuove Sassari ma Brindisi prosegue la sua corsa con Harrison ispiratissimo. Bilan non ci sta, Bell infila la bomba e qualche parola di troppo contro la panchina sarda vale un tecnico al giocatore americano e uno al coach sassarese che viene espulso. Pusica interrompe il digiuno offensivo della Dinamo che però fatica a trovare la via del canestro.  Burnell e Spissu sono protagonisti del primo sorpasso sardo sull’81-80 con poco più di 3’ da giocare. Nonostante anche Bilan finisca in panchina per 5 falli, Krubally fa 0/2 dalla lunetta. Thompson in lunetta però non sbaglia riportando Brindisi sul +1. La partita si gioca punto a punto ma quando rimangono  8.9 secondi da giocare Pusica si prende il tiro: solo retina per il numero 4 che piazza la bomba della vittoria. Harrison tenta la preghiera ma il sogno si infrange sul primo ferro: vince la Dinamo 91-89.

TABELLINO

Parziali 91-89 (24-20, 11-18, 24-17, 28-24)

Dinamo Banco di Sardegna Sassari: Bilan 20, Bendzius 4, Burnell 15, Kruslin 14, Spissu 16, Pusica 22, Devecchi, Re, Gentile, Treier, Martis.
Coach: Gianmarco Pozzecco

Happy Casa Brindisi: Bell 9, Krubally 11, Harrison 22, Visconti 6,  Udom 4, Thompson 14, Willis 11, Gaspardo 9, Guido, Cattapan, Zanelli, Perkins 3.
Coach: Francesco Vitucci

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy