Supercoppa LBA – Treviso in rimonta supera una buona Brescia

0
via https://www.facebook.com/pallacanestrobrescia

Equilibrio nel primo tempo, terzo quarto bresciano. Ma Treviso non si tira indietro e rimane a contattoi, sferrando la zampata decisiva nel quarto periodo, cogliendo la seconda vittoria nel gruppo C di SuperCoppa, in altrettante gare disputate, in 48 ore. Treviso bene da due punti con le percentuali, trova risorse da Akele, MVP del match, e dall’ex Bortolani. Bene anche Imbrò e Sokolowski, a guidare la riscossa veneta negli ultimi, decisivi, minuti di gara. Brescia chiude con Moore top scorer, con Gabriel che si sveglia tardi e Mitrou-Long che mostra sprazzi di talento ma ad intermittenza. Ciò che manca, forse, è intensità in difesa quando serve, nei minuti in cui la palla scotta, figlia anche dello scarso utilizzo, gioco forza, dell’ultimo arrivato Eboua. Semplice per Treviso costruire e convertire, portando a casa il risultato, anche grazie al coraggio di coach Menetti, capace di tenere fuori nei minuti finali i non ancora perfetti Russell e Dimsa. Tra due giorni, al PalaVerde, la rivincita, che dirà molto del cammino delle due compagini.

Quintetto Brescia: Cobbins, Gabriel, Moss, Della Valle, Mitrou-Long

Quintetto Treviso: Russell, Dimsa, Casarin, Chillo, Sokolowski

Cobbins apre la gara con un canestro per i suoi. Primo quarto in equilibrio, nonostante Treviso cerchi la fuga (4-9 al 3′). La Germani resta lì con un break 6-0 a riportarsi davanti. La seconda metà di prima frazione è ad armi pari, terminando 20-19.

Seconda frazione dalla ottima partenza ospite, con Akele e soci che provano a fuggire nuovamente ma vengono ripresi dalla Leonessa, guidata da Eboua, Gabriel e Della Valle. Lo spartito non cambia, con le squadre che si equivalgono sul parquet e vanno al riposo in sostanziale equità di punti segnati: 34-35.

Parziale 6-0 Brescia in apertura di ripresa, con Petrucelli inserito da coach Magro al posto di Moss. L’ex Ulm ripaga con una bella rubata, e la schiacciata di Cobbins spinge Treviso al timeout. Massimo vantaggio Brescia (40-35). Bella Germani, che trova le bombe di Mitrou-Long e Della Valle, a volare sul +10. Treviso in difficoltà, si affida a Chillo dall’arco, ma ancora il playmaker canadese manda a bersaglio la tripla del +12 (53-41 al 25′). La risposta dei veneti arriva ed è affidata all’intensità difensiva: Moore e Laquintana non ingranano in regia, mentre per Treviso salgono in cattedra Dimsa e Russell, che riportano i compagni a -4 (57-53) a fine terzo periodo.

Jones centra la tripla del pareggio (60-60 al 32′). Brescia sposta l’ago della bilancia dalla sua parte, sospinta da un Moore scatenato. La guardia bresciana segna quasi tutti i punti dei suoi, diventando top scorer e rispondendo ai canestri di Akele (72-66 al 36′). Treviso non ci sta: break 4-0 ispirato da Bortolani e nuovo -2 (72-70). Timeout Magro ma Bortolani segna ancora da rimbalzo offensivo, pari a quota 72. Brescia non riesce più a segnare e subisce un altro lay-up di Sokolowski, che riporta avanti Treviso. Imbrò in stepback segna una tripla importantissima del +5 (72-77). Gabriel risponde dall’arco, ma la NutriBullet mette la palla in mano a Sims, che serve un grande assist ad Akele: nuovo +4 (75-79 al 39′). Non basta una ulteriore tripla di Gabriel: la Germani non gira in difesa e viene punita dal tiro aperto da tre di Bortolani, che chiude la gara. Vince Treviso, 78-84.

Germani Brescia vs NutriBullett Treviso Basket 78-84 (20-19; 34-35; 57-53; 78-84)

Brescia: Moore 18, Laquintana 2, Cobbins 8, Della Valle 9, Mitrou-Long 11, Burns 5, Eboua 4, Petrucelli 4, Gabriel 14, Moss 3, Rdella n.e., Parrillo n.e. All: Magro

Treviso: Imbrò 8, Sims 4, Sokolowski 9, Akele 18, Bortolani 13, Russell 4, Dimsa 7, Jones 5, Chillo 11, Casarin 5, Faggian n.e., Poser n.e. All: Menetti

MVP Basketinside: Nicola Akele

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here