Supercoppa LBA – Venezia vince e convince contro una mai doma Fortitudo

0

Finalmente si torna in campo e soprattutto finalmente torna il pubblico (1.124 spettatori) a Palazzo per la prima partita della Discovery + Supercoppa.

Scelte forzate per coach Repesa che è costretto a rinunciare a Totè, Gudmusson e Fantinelli a referto per onor di firma.

Per gli orogranata fuori Echodas per una lieve distorsione al piede sinistro, con lui in tributa capitan Bramos, reduce dall’operazione per la fascite plantare.

Quintetto Venezia: Phillip, Tonut, Brooks, Charalampopoulos, Watt.
Quintetto Fortitudo: Baldasso, Aradori, Richardson, Groselle, Benzing.

Primo periodo

Parte fortissimo Venezia con primo punto della nuova stagione orogranata firmato da Mitchell Watt, seguito dal primo canestro “italiano” di Phillip. Difesa forte fin da subito quella orogranata che genera un parziale chiuso da un canestro di Groselle per il 9-1 dopo 3 minuti. Bologna prova un prima reazione, ma fatica a trovare la via del canestro con continuità andando a sbattare contro la difesa orogranata. Iniziano i cambi da ambo le parti, con Sanders e Vitali all’esordio stagionale. Una tripla sulla sirena dei 24 di Baldasso apre un controparziale fortitudino per il 13-9 entrando negli ultimi 3 minuti del quarto. Sei punti consecutivi di Vitali e un tap-in di Brooks segnano il parziale con cui Venezia chiude il primo quarto sul 21-13.

Secondo periodo

L’attacco orogranata è ancora Michele Vitali, con un tripla prima e un canestro da sotto su un’ottima assistenza di Sanders per 28-18 con 7’26’’ sul tabellone. Si rifà sotto la Effe con Richardson con un gioco da tre punti per il -5. Ma Venezia risponde subito con una tripla di Mazzola e un canestro di Tonut per il 33-23 con 4 minuti dall’intervallo lungo. Ancora Tonut con una tripla a cui risponde Richardson per il 41-27 entrando nell’ultimo minuto. Brooks con il decimo rimbalzo regala una tripla ancora per Tonut che chiude il primo tempo sul 44-27.

Terzo periodo

Calano le percentuali ad inizio del terzo quarto con la Fortitudo che prova a riavvicinarsi con Benzig e Aslhey, ma Venezia risponde con il primo canestro dal campo di Charalampopoulos per il 48-32 dopo 4 minuti. Procida con un coast to coast chiuso con un super schiacciata costringe De Raffaele al time out con la Effe che si riavvicina sul 50-38. Ancora Baldasso riporta i suoi sotto la doppia cifra di svantaggio sul 50-41 con 3’30’’ dall’ultima pausa. Venezia ora è in rottura prolungata e Bologna arriva fino al -5. Risposta di orgoglio orogranata che piazza il parziale con De Nicolao e Mazzola per il 56-45 entrando negli ultimi due minuti. Ancora Tonut con una tripla a cui risponde un buon Aradori che chiude il terzo quarto sul 59-50.

Quarto periodo

Venezia prova a scappare via sul 65-50 dopo 3 minuti sfruttando anche le cattive percentuali ai liberi della Effe. I ragazzi di De Raffaele continuano a mantenere una distanza di “sicurezza” con le giocate di Brooks e Phillip per il 74-60 con 3’40’’ dalla sirena. La Fortitudo sembra non averne più, e Venezia resta in controllo negli ultimi due minuti e si aggiudica i primi due punti del girone A chiudendo sul 83-70


Umana Reyer VeneziaFortitudo Bologna 83-70

Parziali:

MVP Basketinside: Michele Vitali


Tabellini:

Umana Reyer Venezia: Stone, Tonut 14, Daye 4, De Nicolao 4, Sanders 8, Phillip 6, Charalampopoulos 4, Mazzola 11, Brooks 7, Cerella, Vitali 13, Watt 12. All.re De Raffaele.

Fortitudo Bologna: Ashley 13, Aradori 10, Mancinelli , Procida 5, Benzig 2, Manna ne, Fantinelli ne, Richardson 11, Baldasso 16, Groselle 13. All.re Repesa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here