Thompson gela il PalaDesio: Brindisi stende Cantù dopo un supplementare

Thompson gela il PalaDesio: Brindisi stende Cantù dopo un supplementare

Una tripla di Thompson a 24”dal termine permette a Brindisi di espugnare il PalaDesio 92-93.

di Daniele Tagliabue, @Danyboy1991

Al termine di un match incredibile è Brindisi a spuntarla trascinata da un Banks illegale da 32 punti a referto. Decisiva la tripla di Thompson che a ventiquattro secondi dalla fine vale sorpasso e vittoria, facendo esplodere il settore ospiti gremito di supporters brindisini. A Cantù non basta l’ennesima prova immensa di un Clark da 30 punti e 8 rimbalzi.

Cantù: Ragland, Clark, Pecchia, Wilson, Hayes
Brindisi: Thompson, Banks, Ikangi, Stone, Brown

RITMI ALTI, BRINDISI AL COMANDO – Clark contro tutti. Monologo dell’americano nelle prime battute, con 7 punti consecutivi a firmare il 7-5. Banks e Ikangi rispondono per le rime, ma è la tripla di Thompson a valere la parità a quota 13. Il numero quindici di Brindisi si ripete poco dopo sempre dall’arco, regalando il sorpasso all’Happy Casa. Stone si mette in mostra con una pazzesca schiacciata, obbligando così uno sconsolato Pancotto al timeout sul 17-20. Margine che non cambia, con Cantù che dopo un quarto insegue sul 21-24. Nel secondo periodo è ancora la formazione di Vitucci ad alzare i ritmi: Stone è immarcabile, Banks colpisce dall’arco e con il 2+1 di Iannuzzi è 26-34 ospite. Wilson da sotto sblocca la formazione di casa, ma sono i due punti di Clark a rimettere in scia la S.Bernardo-Cinelandi con Vitucci costretto al minuto di sospensione. I liberi di Wilson rimettono due soli punti di margine sul tabellone, mentre Burnell risponde a Banks per il 37-38. La partita viaggia ad alti ritmi e Brindisi riscappa nuovamente con la tripla di Banks e il 2/3 di Campogrande in lunetta per il 37-43. Clark però è scatenato ed è lui a mantenere i canturini a contatto, con il primo tempo che va in archivio sul 43-47.

BANKS TRASCINA BRINDISI, CANTU’ LA RIPRENDE E SANCISCE L’OVERTIME- Portano la firma di Clark i primi due punti della ripresa. seguita dalla tripla di Wilson per il sorpasso. Brindisi replica con il solito Stone, ma Clark colpisce ancora da tre per il 51-50 dopo due giri di lancette. Il botta e risposta continua, con Stone a segno anche lui dai 6.75 ma Burnell da sotto timbra il pareggio immediato. Cantù prova un mini break nel segno di Ragland (59-53), ma uno strepitoso Stone buca ancora la retina per il meno tre. Hayes sale in cattedra, prima con un tap in schiacciato per il 63-56, poi con una poderosa stoppata ai danni di Gaspardo. Brindisi ci mette però un attimo a rientrare e con gli acuti di Thompson e Stone aggancia nuovamente i padroni di casa a quota 65. Pecchia e Burnell ricacciano gli ospiti indietro, mentre i due liberi di Clark sigillano un gran terzo quarto per la formazione di Pancotto che chiude avanti 72-67. Banks nel quarto periodo suona subito la carica, trascinando i suoi fino al meno due con i liberi di Martin che valgono la nuova parità sul 74-74. Banks mette ilo proprio nome anche sul sorpasso, ma è l’intensità portata da Martin sul fronte difensivo ad aver girato l’inerzia verso la squadra di Vitucci. Pecchia con un gran canestro rimette punti sul tabellino di casa, ma Gaspardo trova il 2+1 che vale il 76-79. Banks timbra il più cinque a quattro minuti dalla sirena. Due punti di Wilson rimettono in scia Cantù, con il PalaDesio che complice qualche fischio a sfavore diventa una bolgia sul 78-81 a 2’20” dal termine. Ragland fa meno uno a due minuti dal termine con il clima che diventa infernale, ma Banks è un campione e da tre prova a spegnere l’entusiasmo locale. Cantù risponde con il piazzato di Hayes, seguito dai liberi di Ragland che valgono la nuova parità sul 84-84 a cinquantadue secondi dal termine. Hayes da una parte e Banks dall’altra falliscono gli ultimi tiri mandando le due compagini al supplementare.

THOMPSON GIUSTIZIA CANTU’- L’extra time si apre nel segno di Clark, a segno con cinque punti pazzeschi che lanciano Cantù. Banks risponde per le rime con il piazzato, mentr ei liberi di Gaspardo valgono il meno uno a 2’23” dal termine. Cantù forza un paio di conclusioni dall’arco, permettendo agli ospiti di rimettere il naso avanti con il solito Banks dalla linea della carità. Clark però si inventa un altro canestro da urlo firmando il nuovo sorpasso. Burnell in lunetta aumenta il margine sul più due, quando si entra nell’ultimo giro di lancette. Brindisi spreca il possesso del pareggio, ma Cantù commette infrazione di campo ridando il possesso all’Happy Casa che con Thompson sorpassa sul 92-93 a ventiquattro secondi dal termine. Timeout immediato dei padroni di casa, ma l’ultimo possesso non va a buon fine con Clark che fa passare troppo tempo e Hayes che perde palla. Brindisi espugna Desio 92-93.

MVP BASKETINSIDE.COM: Banks
Cantù 92 Brindisi 93

Cantù: Young 4, Procida ne, Clark 30, La Torre 1, Hayes 12, Wilson 13, Ragland 10, Burnell 12, Baparapè ne, Simioni 2, Rodriguez ne, Pecchia 8. All. Pancotto

Brindisi: Brown 8, Banks 32, Martin 8, Zanelli ne, Iannuzzi 3, Gaspardo 5, Campogrande 2, Thompson 13, Cattapan ne, Stone 19, Ikangi 3. All.Vitucci

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy