Un Thornton supereroe fa saltare il Banco, Pesaro può esultare

Thornton regala una fantastica prestazione da 28 punti e Jones ne aggiunge 15; non bastano i 13 di Savanovic ed i 14 di Carter

di Alessandro Kokich

CRONACA: In una Adriatic Arena stranamente priva di entrambe le tifoserie, si gioca la quinta partita in 10 giorni per Sassari, e la prima dopo 14 giorni per la Consultinvest, ma questi dati non sembrano essere un fattore; la Dinamo infatti conduce ampiamente per tutti il primo tempo, trovando canestri con diversi giocatori e con punti equamente divisi tra loro, mentre la VL ringrazia principalmente Thornton e Jones; nel secondo tempo, nonostante le giocate di Bell, Savanovic e Stipcevic, il Banco non riesce ad imporsi contro i biancorossi che vedono in Thornton la luce quando Jones è più in ombra del solito.

Quintetti:

Consultinvest: Hazell, Thornton, Jones, Nnoko, Harrow

Banco di Sardegna: Bell, Lacey, Devecchi, Sacchetti, Lydeka

1° QUARTO: Nonostante il rapido susseguirsi di partite per Sassari, la squadra ospite comincia forte portandosi immediatamente sul 8-2 grazie agli ex Lacey e Lydeka e questo costringe un infuriato Bucchi alla prima sospensione. Una VL impalpabile e visibilmente demotivata, consente ai biancoblu di andare sul 4-17 con uno sforzo minimo di Bell e compagni, mentre Nnoko (scelto per la gara delle schiacciate alla recente Coppa Italia) conclude la sua schiacciata in contropiede sul primo ferro. Questo primo quarto lascia poco spazio alle parole, con la Dinamo che va a referto con 6 giocatori mentre i biancorossi trovano il decimo punto di serata sulla sirena finale con il solito Jones.

2° QUARTO: Sull’ennesimo pasticcio della squadra di casa, Carter trova l’ottavo punto di serata con due canestri, di cui uno da oltre 8 metri portando i suoi sul 12-28 dopo 3 minuti nel quarto; nel frattempo, Pesaro sbaglia comodi appoggi, non concretizzando quindi le seconde e terze opportunità derivate da rimbalzo offensivo. Sull’ennesimo tiro sbagliato e sul contatto non fischiato, coach Bucchi subisce un fallo tecnico che regalano sì, 2 punti a Bell dalla lunetta, ma 5 per Thornton che accorcia sul 22-31. Savanovic prova a spegnere gli animi pesaresi, che si riaccendono grazie all’ ”uomo coi rasta” il quale è il primo giocatore della partita a raggiungere la doppia cifra, regalando anche ad Harrow la palla del -4 all’intervallo.

3° QUARTO: Nonostante un altro appoggio sbagliato, Pesaro va in vantaggio grazie alla linea della carità prima che Lydeka interrompa il digiuno di canestri dei suoi durato 7 minuti; Stipcevic prova ad allungare con 6 punti consecutivi ma Thornton e Jones permettono di ricucire il deficit sul 41-42 dopo metà quarto. Carter è il terzo giocatore della serata ad arrivare a quota 10, dopo i due sopracitati giocatori biancorossi che sono gli unici a tenere a galla i locali; 6 punti dalla lunetta di Savanovic mandano il punteggio su 47-52 prima di un botta e risposta di Carter e Ceron che lasciano invariata la differenza di punti ad un minuto dalla fine di questa frazione. Dopo l’ennesima seconda opportunità, Nnoko chiude la frazione sul 52-55 nonostante la buona difesa di Lawal.

4° QUARTO: L’ultima frazione comincia con il trio in grigio che si fa prendere la mano e fischia 4 tecnici in altrettante azioni nei primi 100 secondi di gioco, costringendo al 5° fallo personale di Lacey ed Harrow. Gli ospiti provano a stringere le maglie in difesa, andando poi in vantaggio con d’Ercole ma Pesaro trova ancora Nnoko ed il primo canestro stagionale di Hazell che vale il 64-62. Due entrate di Jones fanno esaltare tutto il pubblico mentre Pasquini richiede un timeout perfettamente recepito da Bell e Savanovic che fanno tornare i sardi sul -1. Thornton tira fuori dal cilindro 5 punti consecutivi di vitale importanza ma il contropiede di Stipcevic ed il rimbalzo di Sacchetti a 40 secondi dal termine valgono il nuovo -2. Il numero 8 chiude i giochi con il 28esimo punto di serata e regala una boccata d’aria fresca al pubblico di Pesaro

MVP Basketinside: Marcus Thornton(28 punti, 8/16 al tiro, 8 falli subiti, 28 di valutazione)

CONSULTINVEST PESARO – BANCO DI SARDEGNA SASSARI 76 – 71 (10 – 23, 20 – 11, 22 – 21, 24 – 16)

Pesaro: Hazell 3, Gazzotti 5, Cassese n.e, Thornton 28, Jasaitis 4, Ceron 3, Bocconcelli n.e, Jones 15, Serpilli n.e, Nnoko 8, Zavackas n.e, Harrow 10 All. Bucchi Piero

Sassari: Pompianu n.e, Bell 9, Lacey 5, Devecchi, D’Ercole 6, Sacchetti 5, Lydeka 6, Savanovic 13,  Carter 14, Stipcevic 8, Lawal 5, Monaldi n.e All Pasquini Federico

Arbitri: Lo Guzzo, Aronne, Paglialunga

Fotogallery a cura di Michael Ciaramicoli

Marcus Thornton

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy