Trento compie l’impresa ed espugna la capolista Brescia

Nella terza giornata di ritorno Brescia cade sul proprio parquet ad opera di una Trento in rinascita, che tiene testa alla (finora) capolista e porta a casa il successo

di Silvia Castrezzati

Germani Basket Brescia – Dolomiti Energia Trentino 70-(22-20; 34-31; 43-51)

Una Leonessa che incassa qualche colpo ma risponde, guidata da un grande Hunt (8 punti nei primi 10’) che stoppa, prende rimbalzi e attacca il ferro. Questo il ritratto dei primi 10’ di gioco consumati sul parquet del PalaGeorge tra la Brescia capolista ed una Trento con tanta voglia di rivalsa. Una Dolomiti Energia che non si dipinge per niente come un avversario morbido da strapazzare e, sull’onda di buon equilibrio da colpi dati e colpi presi, il primo quarto viene chiuso da Brescia sul +2. Con i padroni di casa sempre in leggero vantaggio il match continua ad essere battaglia: la Germani qualcosa conquista e qualcosa regala ma il punteggio le rimane, comunque, ancora favorevole per 34-31 a metà partita. Al rientro in campo gli ospiti ingranano senza dare segni di cedimento, a serbatoio ancora carico per disturbare la Leonessa. Con Flaccadori leader (autore di tre canestri di fila) è adesso la Dolomiti Energia ad avere tra le mani la possibilità di fuga ed archivia il terzo quarto sul 51-43. Nel finale esplode il PalaGeorge: ai trentini non sembra importare perché è la freddezza che la fa da padrona e la Dolomiti Energia spara gli ultimi colpi. Colpi che, a discapito della Leonessa, sono fatali.

Starting five:

Brescia – Moore, Hunt, Vitali L., Landry, Moss

Trento – Sutton, Silins, Forray, Hogue, Shields

Il primo tempo: Bomba di Luca Vitali e l’inizio di Brescia si fa subito esplosivo. Forray firma la risposta di Trento, che dall’angolo risponde con la stessa moneta. Moss dalla lunetta spinge avanti la Germani (5-3) ma ancora il playmaker di casa Dolomiti Energia gonfia dalla retina con cinque punti consecutivi: Trento mette la freccia (8-5). Landry alza la voce e dai 6,75 guida i suoi verso l’aggancio, seguito da due straordinarie giocate di Hunt che prima stoppa e poi concretizza il nuovo sorpasso bresciano (12-9). A concludere il momento sprint dei padroni di casa non può mancare capitan Moss ed il +5 bresciano a 4’34’’ costringe coach Buscaglia a chiamare il timeout. I trentini però provano a rientrare e recuperano, tallonando costantemente Brescia e chiudendo il primo quarto sul -2 (22-20).
Moss e Vitali sono autori del 4-0 di parziale che battezza il secondo periodo, mentre la situazione falli non aiuta la causa bresciana, già a quota quattro al 4’ di gioco. Intanto Silins piazza in scioltezza la bomba del -3 trentino (28-25) ma con altrettanta disinvoltura Vitali Jr risponde con tre punti che valgono le 6 lunghezze di vantaggio. Ancora Hunt mette il sigillo su due punti straordinari, trovando però una Trento dura da estinguere che con la tripla Gomes riequilibra il gap (33-29). Ad una manciata di secondi dalla fine del primo tempo Brescia sporca un possesso e regala a Trento il pallone che manda a canestro Shields, ultima effettiva azione che muove il tabellone. La prima metà di gara si chiude così sul 34-31 per la Leonessa.
Il secondo tempo: Giusto il tempo di tornare sul parquet e la coppia Sutton-Shields firma pronti via un parzialone di 7-0 che ribalta la frittata e spedisce Trento avanti sul +4. I fratelli Vitali firmano a cronometro fermo cinque punti fondamentali che riportano ossigeno nei polmoni della Germani (39-38), seguiti da un bel canestro di Hunt. Flaccadori si dimostra ancora una volta decisivo ed al 27’ permette ai suoi di portarsi avanti sul 46-41. Sulla sirena di fine terzo quarto una pesantissima bomba di Hogue spedisce Brescia a -8 ed il risultato al 30’ dice 43-51. Nei primi minuti dell’ultimo tratto di gioco Trento tocca il +10 ancora una volta con Flaccadori. La Leonessa sembra aver ormai perso gli ultimi lampi di energi, ma con Hunt riesce a trovare la via del canestro per ricucire lo strappo prima che sia troppo tardi. Anche Luca Vitali mette una pezza consistente e al 35’ piazza una bomba dall’estremo valora specifico. Il PalaGeorge è ora una bolgia, ma Sutton con estrema freddezza firma nuovamente una tripla. Landry risponde in egual misura e Brescia ora deve recuperare un -5. I colpi finali sono alternati, con Trento che proprio non vuole mollare il colpo. E riesce nell’impresa, con un recupero che ha davvero dell’eccezionale.

Germani Basket Brescia: Moore 3, Hunt 22, Mastellari ne, Vitali L. 9, Landry 12, Ortner , Traini, Vitali M. 12, Moss 8, Sacchetti 4. Allenatore: Diana

Dolomiti Energia Trentino: Franke 5, Sutton 11, Silins 3, Czumbel ne, Forray 15, Conti ne, Flaccadori 14, Gomes 8, Hogue 10, Lechthaler ne, Shields 12. Allenatore: Buscaglia

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy