Trento sbanca il PalaFantozzi, Betaland battuta

Quarta vittoria di fila per la formazione di Buscaglia

di Antonino Garramone

Betaland Capo d’Orlando – Dolomiti Energia Trento 63-71

Mette la quarta la squadra di Buscaglia, che doma la Betaland al PalaFantozzi, violandolo per la seconda volta in stagione (solo Milano ci era riuscita). 63-71 dice il finale; due punti strameritati per gli ospiti che conducono praticamente da inizio gara e sono bravi non cedere agli attacchi orlandini. Bene Marble e Gomes per gli ospiti, che macchiano il tabellino rispettivamente 12 ed 11 volte. Ai paladini non basta il solito Ivanovic da 15 punti.

1° Quarto: E’ Stojanovic ad aprire le danze al PalaFantozzi, Orlandina subito avanti. Sorpasso e controsorpasso firmato Marble ed Ivanovic, 7-5. Si accende Delas, ma è ancora Marble a non permettere la fuga orlandina. Infiamma la retina Hogue, Archie risponde, parità adesso. E’ di Flaccadori l’ultimo squillo del primo quarto, 15-17.

2° Quarto: Cerca subito l’allungo la Dolomiti Energia, con Gomes che da tre porta a cinque le lunghezze di vantaggio. Forze fresche per la Betaland, Laquintana si iscrive al tabellino. Baldi Rossi prima, Flaccadori poi costringono coach Di Carlo al timeout. Torna bene sul parquet la Betaland, Iannuzzi va per il 20-24. Non cambia la musica, Sutton e Forray cercano la fuga, nuovo +5 Trento. Si sveglia la Betaland nel finale di quarto, Ivanovic e Delas firmano il 33-37.

3° quarto: Si apre nel segno di Hogue il secondo tempo, +6 per gli ospiti. Non basta Stojanovic a Capo d’Orlando per placcare Trento, Hogue e Baldi Rossi griffano il +10. Non molla la Betaland sotto i colpi di Diener ed Ivanovic, 47-49. Si alzano le percentuali da tre di Flaccadori e compagni nel momento migliore dei padroni di casa, Orlandina ricacciata sul -7. Archie prima, Gomes poi mandano le squadre all’ultimo riposo sul 49-55.

4° quarto: Ritmi blandi in avvio di ultimo quarto, Archie e Diener portano i biancoblu ad un solo possesso di svantaggio sul 54-57. Ancora Craft e Forray dai 6,75 a spezzare ogni tentativo di sorpasso degli uomini di Di Carlo. Diener e Laquintana in lunetta trovano il 61-63. Non segna più la Betaland che cade sotto i colpi di Baldi Rossi e Marble, inutile l’ultimo squillo di Tepic, finisce 63-71.

Fotogallery a cura di Janira Galipò

Iannuzzi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy