Trieste, così è drammatico. Brescia sfata il tabù con una rimonta epica

Trieste, così è drammatico. Brescia sfata il tabù con una rimonta epica

La Germani fa suo un match già ampiamente in ghiaccio per l’Allianz.

di Fabio Rusconi

Il basket è uno sport imprevedibile, fatto di ondate. E per questo lo si ama. Brescia batte Trieste e non vi mentiamo se vi diciamo che stiamo riscrivendo il pezzo dopo averlo scritto per l’esito opposto. Succede. Succede che l’Allianz butta letteralmente al vento una serata in cui ha meritato di vincere, giocando meglio della Leonessa nel primo tempo, dominando il terzo quarto, conducendo il match fino al 39’. Eppure non basta: la Germani di questa stagione è una squadra pazza, ha sette vite, sei delle quali portate sul parquet da un Abass che esplode in un’ultima frazione clamorosa: “Abi” segna 10 dei 14 punti del parziale con cui Brescia ritrova il successo dopo quattro sconfitte tra campionato e EuroCup (2 in LBA). Compresa la schiacciata decisiva, arrivata dopo un recupero all’ultimo attacco in cui Trieste poteva vincere la sfida. E invece no: ai biancorossi non bastano la buona prova di Justice, l’ottimo apporto di Jones e in generale una partita giocata da squadra unita e solida, specialmente in difesa. Il talento di Abass, oltre a una super prestazione di Cain (18 punti, 13 rimbalzi, MVP del match) la sposta verso un finale dolce a un PalaLeonessa in visibilio e che ha ricordato Kobe Bryant prima della gara. Senza Trice (fuori per turnover), la Leonessa trova due punti che fanno morale, soprattutto per la reazione messa sul campo nell’ultimo quarto, ma che non possono distogliere l’attenzione dalla grave carenza di forma della squadra di coach Esposito. A una settimana dalla Coppa Italia questa non può essere una bella notizia. Per Trieste un rimpianto enorme, non solo di non aver raggiunto Roma in classifica, ma proprio di aver sprecato un’occasione d’oro. Jones è perfetto, Hickman fa il suo (ma perde anche 6 palloni, tra qui quello decisivo con scippo a firma Sacchetti), ma non basta. E’ una botta durissima per coach Dalmasson, che ora deve ricompattare i suoi in vista del ritorno in campo dopo la sosta.

Quintetto Brescia: Vitali, Moss, Abass, Horton, Cain

Quintetto Trieste: Fernandez, Jones, Justice, Da Ros, Mitchell

Match che parte con le marce basse in attacco. Brescia segna solo 2 punti nei primi 3′ abbondanti di gioco. Trieste prende la testa del match, ma non affonda e a metà primo quarto è a +3, gap immediatamente comato da una tripla di Moss, schierato in quintetto da coach Esposito al posto di Lansdowne. Trieste prova ad affidarsi alle sortite offensive del “Lobito” Fernandez, ma Brescia passa al comando con la schiacciata di Abass. Grande equilibrio nel punteggio fin qui, anche se i viaggianti sono pronti a reagire con un 6-0 ispirato da Jones, che spinge coach Esposito al timeout (11-14 al 9′). Dalmasson schiera Hickman, e l’ex Olimpia risponde con punti e assist a far chiudere avanti ai suoi il primo periodo (16-17). Secondo quarto e Brescia prova ad accelerare con LaquintanaLansdowne, ma anche grazie all’ottimo apporto difensivo messo sul parquet da Zerini e Warner (preferito a Trice questa sera). Leonessa che si porta momentaneamente a +3, ma viene immediatamente ripresa dal 3/3 in lunetta di Jones. ed è l’inizio di un break 8-0 con cui l’Allianz vola a +5, fin qui il massimo vantaggio (22-27 al 14′). E’ proprio l’ex Orlando Magic e Cantù a essere scatenato, assieme a Cavaliero, cha sgancia un’altra bomba dopo che Sacchetti aveva chiuso il parziale biancorosso. La Germani prova a tenere botta facendo valere i propri chili sotto le plance, ma sbaglia davvero troppe conclusioni aperte, lasciando spazio alle ripartenze in campo aperto triestine (26-32 al 15′). Brescia continua a lavorare bene nel pitturato con Cain e Horton, ma spreca anche molti possessi in modo spesso banale, facendo sì che Trieste guidi la gara nella seconda parte di secondo quarto. Gli uomini di Dalmasson, tuttavia, non riescono a piazzare un allungo convincente (32-37 al 18′). L’attacco bresciano è stagnante, spesso lezioso, con poche idee e spesso eseguite male. Per fortuna dei padroni di casa, Trieste non trova modo di muovere il tassametro per gli ultimi 3′ prima dell’intervallo, che giunge sul punteggio di 34-37 a seguito del canestro di Laquintana.

Mitchell apre la ripresa. Jones replica da tre punti forzatissimo, poi Da Ros appoggia: è un 7-0 con cui Trieste inizia il secondo tempo volando in un amen sul +10 (34-44 al 23′). Ma non è finita: rottura prolungata per Brescia, che ha un linguaggio del corpo molto preoccupante e scivola a -14 non trovando canestri per i primi 4’30” di ripresa (34-48). Lansdowne chiude il break (11-0) dall’arco, ma gli ospiti sono scatenati, mandando a bersaglio canestri molto complessi con Jones e Justice (37-51 al 25′). Timeout Germani, ma oltre alla fase offensiva a dir poco povera, bisognerebbe analizzare anche quella difensiva, assolutamente non sufficiente così come quella del controllo dei rimbalzi. L’Allianz ringrazia, allarga il massimo divario fino a 16 lunghezze (39-55), respingendo nella terza frazione qualsiasi velleità di rimonta biancoblu grazie a un ottimo lavoro nella propria metà campo. Male Abass, tra gli altri, nelle fila dei padroni di casa, a rifiutare triple da prendersi forzando penetrazioni che spesso risultano in palle perse o errori. Trieste in totale controllo, +13 (48-62) al 30′. Brescia apre il quarto periodo producendo il massimo sforzo per rientrare: 12-5 nella prima metà del quarto a riportarsi a -8 (60-68 al 36′). Fernandez prova a scuotere i suoi, ma Abass sgancia la tripla del -7 prima e del -4 poi (66-70 al 38′). Il “Lobito” pone una pezza ma ora la Germani è calda, e con uno scatenato Abass e Cain pareggia a quota 72 a 1′ dalla fine. Hickman riporta avanti i suoi con un bel floater, risponde Cain dai liberi. Trieste ha la palla per vincere ma incredibilmente la perde lanciando in campo aperto Abass per la schiacciata che vale il match. La preghiera finale di Fernandez, infatti, si spegne sul ferro. 76-74 il finale.

 

Germani Basket Brescia vs Allianz Pallacanestro Trieste 76-74 (16-17; 34-37; 48-62)

Brescia: Zerini 0, Warner 0, Abass 20, Cain 18, Vitali 0, Laquintana 8, Lansdowne 12, Horton 6, Moss 6, Sacchetti 6, Guariglia n.e., Veronesi n.e. All: Esposito

Trieste: Cooke 4, Fernandez 7, Jones 14, Hickman 11, Cervi 2, Washington 4, Cavaliero 9, Da Ros 4, Mitchell 5, Justice 14. All: Dalmasson

MVP Basketinside: Tyler Cain

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy