Trieste non concede nulla a Tortona, portando a casa la terza vittoria stagionale

0
Credits: Pall.Trieste

Al palasport di Valmaura i biancorossi imbrigliano gli avversari piemontesi, vincendo la sfida con un buon gioco di squadra ed una gestione intelligente dei palloni in attacco. Per la società giuliana si tratta del terzo successo casalingo su altrettanti match disputati all’Allianz Dome. Questa sera il Derthona Basket di coach Ramondino ha dovuto ammetter la superiorità dei triestini.

Starting 5 Allianz Pallacanestro Trieste: C. Sanders, Banks, Mian, Grazulis, Konate

Starting 5 Bertram Tortona: Wright, J. Sanders, Macura, Daum, Cain.

Recap: sul campo dell’Allianz Dome sono gli ospiti piemontesi a gestire il primo pallone del match, ma Jamarr Sanders non è preciso. Dall’altro lato del campo anche Konate deve aggiustare la mira. I primi punti sono così degli ospiti con Cain, che firma un iniziale 4-0 per i suoi. Dopo due minuti di gara il tabellone dice 7-0 per i tortonesi. Per i tifosi locali c’è per fortuna Sagabe Konate, che è preciso dalla linea della carità (2-7 sul tabellone). Poi Grazulis firma la tripla del -4 (5-9). A metà quarto i biancorossi agganciano e superano gli ospiti sul 10-9, ma Daum firma il nuovo sorpasso. La gara prosegue con più di qualche errore in attacco, frutto soprattutto delle buone difese imbastite dalle due compagini. Il quarto punto personale di Adrian Banks e i primi punti di Corey Sanders in maglia alabardata significano +3 per i ragazzi di Ciani (16-13). L’Allianz prova ad allungare, ma Cain non ci sta (in questo frangente è il più incisivo nell’attacco dei piemontesi). Il quarto si conclude con l’errore al tiro dell’ex Ariel Filloy, sul parziale 20-18 per l’Allianz.

Nel secondo quarto Ciani ridisegna le proprie scelte dei giocatori, mettendo in campo il secondo quintetto (Fernandez, Campogrande, Cavaliero, Delia, Lever). Dopo un minuto di gioco il punteggio rimane immutato sul 20-18, lo sblocca Juan Fernandez con la tripla, e poi i “muli” triestini vanno sul +7 (25-18) per la gioia della curva dei tifosi locali. Nonostante la difesa aggressiva dei tortonesi, i padroni di casa sono in questo frangente padroni del proprio destino, con 10 lunghezze di vantaggio al 15° minuto di gara (31-21). La tripla di Sanders a 4’30” dall’intervallo sigla il massimo vantaggio casalingo sul +11 triestino. Si mette in luce proprio Corey Sanders, che oltre a realizzare suggerisce molto bene per i suoi compagni, ed infatti si arriva al finale del primo tempo sul parziale 40-26 per la formazione giuliana. Si va negli spogliatoi con il canestro di Konate (con 11 punti il miglior realizzatore della serata sino a questo momento) sul risultato 44-28.

Nel terzo quarto ci si aspetta la reazione degli uomini allenati da Ramondino. Per gli ospiti segna J. Sanders, a cui risponde dall’altro lato Mian, che è preciso dalla lunga distanza. Dopo due minuti di gioco Konate commette il suo terzo fallo personale – si tratta apparentemente di una buona notizia per gli ospiti, ma certamente non per i biancorossi. Il giocatore maliano si fa perdonare con un 2/2 ai liberi. Arriva anche l’11° punto personale di Grazulis e il canestro di Banks: Trieste vola sul +20 (53-33) e i piemontesi sembrano in grande affanno. A metà quarto il tabellone del palasport di Valmaura segna il parziale 57-38. A 2’45” Banks segna una tripla importante, a cui Filloy risponde con la stessa moneta (63-45).

Entrambe le squadre corrono e si arriva all’ultimo quarto sul +19 per la compagine giuliana (66-47). A Daum e compagni servirebbe ormai un miracolo per riagganciare i padroni di casa. Le compagini possono rifiatare, sfruttando la sospensione per alcuni problemi tecnici sul cronometro. Eppure, appena ripreso il gioco, ad andare a referto per primo è Luca Campogrande in canotta alabardata, che dimostra di avere un’ottima tecnica cestistica: 68-47. La reazione ospite non c’è. A 5 minuti dalla fine il canestro del lungo Delia (77-53) significa che i giocatori in campo possono a tutti gli effetti iniziare a prepararsi per la doccia. Gli ultimi minuti della gara diventano così un “proforma”, mentre i tifosi sugli spalti applaudono i ragazzi di Ciani. Trieste batte Tortona col risultato finale 88-57.

PALLACANESTRO TRIESTE – BASEKT DERTHONA 88-57

Q1 20-18; Q2 24-10; Q3 22-19; Q4 22-10

Tabellino Trieste: Konate 17, Grazulis 14, Delia 13, Banks 12, Sanders 9, a seguire gli altri

Tabellino Tortona: Daum 18, Filloy 10, Cain 12, J. Sanders 8, a seguire gli altri.

Arbitri: Mazzoni, Grigioni, Dori

Commento: alla vigilia della sfida tra lo staff ed i supporters triestini c’era forse un velato timore di affrontare una squadra avversaria – la neopromossa Bertram Tortona – che in Supercoppa si è dimostrata superiore. Coach Franco Ciani ha però disegnato le trame della gara in maniera impeccabile, imbrigliando nel primo tempo i ragazzi di Tortona, che hanno avuto difficoltà a trovare la via del canestro. Ci si aspettava un ritorno dei piemontesi nel terzo quarto, ma i giocatori triestini questa sera sono stati più concentrati (come dimostra il minor numero di palle perse rispetto alle gare precedenti), più efficaci e precisi sul parquet di gioco (con buone percentuali al tiro). Il risultato finale parla del resto da sé.

Dopo 5 gare disputate l’Allianz Pallacanestro Trieste si porta a 6 punti in classifica, mentre la Bertram Tortona rimane a 4 punti. Nel prossimo turno Trieste affronterà Napoli, mentre il Derthona Basket se la vedrà con la Virtus Bologna.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here