Troppo brutta Teramo: Avellino fa bottino pieno

0

Teramo aspetta con ansia Trey Johnson, troppo giovane e poco esperto Wanamaker, mentre D.Brown non sembra ancora in grado di diventare il leader che tutti si aspettano. Oggi Teramo si è aggrappata ad Amoroso nel primo tempo, mentre nella ripresa solo Cerella e Polonara hanno lottato fino al suono della sirena. Veramente un peccato perché i biancorossi erano riusciti a limitare uno dei migliori attacchi della serie A, con il miglior realizzatore del torneo, Dean, che non ha trovato mai la retina. Avellino ha per lunghi tratti padroneggiato sotto canestro compensando così le scarse percentuali nel tiro da 3. Green ha trovato la prima bomba solo dopo 8 tentativi, al termine del 3° quarto, ma poi ne ha messe 3 che hanno spezzato la partita. Buone la prestazioni di Slay, Spinelli e Johnson.

 

1° Quarto:

Partita che stenta a decollare, con errori nella prima parte da entrambe le parti. Poi Amoroso trova due triple in pochi minuti infuocando il palaskà e portando Teramo sul +6. Spinelli, Lauwers e Slay rimettono tutto in parità sul 18-18 al suono della sirena, ridando fiato al centinaio di tifosi irpini presenti al Palaska.

 

2° Quarto:

Anche nel secondo quarto c’è sostanziale equilibrio. Un canestro di Johnson a tre secondi dalla fine spezza l’equilibrio per il 35-33 a favore degli ospiti.

 

3° Quarto:

Teramo decide di alzare il ritmo sia in difesa che in attacco, ma la scarsa vena al tiro (Borisov 1/5) non gli permette di portarsi avanti. Teramo difende bene e riesce a limitare i danni, ma la sterilità in attacco permette ad Avellino di scappare di nuovo sul +6. I padroni di casa tornano a segnare solo al 26° con Cerella. L’italo-argentino, insieme a Polonara, dà energia agli abruzzesi. Recuperano rimbalzi in difesa e buttano in avanti la palla. In un attimo B.Brown (4) e lo stesso Polonara impattano il risultato. 45 pari al 29°. Il primo acuto da 3 di Marques Green porta di nuovo avanti la Sidigas, con Teramo che perde malamente la palla nell’ultimo possesso del quarto con B.Brown.

4° Quarto:

Appena si torna in campo è Polonara a trovare la bomba del pari, ma è l’ultimo sussulto teramano che piano piano esce dalla partita sotto i colpi da 3 di M.Green (6), Spinelli (3). Slay sotto canestro fa il resto (6 punti, 2 rimbalzi e due palle recuperate). Avellino prende piano piano vantaggio fino al 57-71 finale.

 

BANCA TERCAS TERAMO – SIDIGAS AVELLINO 57-71

(18-18, 33-35, 45-48)

BANCA TERCAS TERAMO: Ricci, Brown B.10 (12 rb), Amoroso 11, Cerella 7, Brown D. 7, Fultz 2, Lulli, Green 2, Borisov 6, Wanamaker 5, Polonara 7. Coach: Ramagli

SIDIGAS AVELLINO: Green 15, Gaddefors 3, Ferrara, Alborea, Spinelli 11, Lauwers 3, Golemac 9, Izzo, Soloperto 2, Slay 15, Johnson 13 (15 rb), Dean. Coach: Vitucci

Arbitri: Pozzana di Udine, Duranti di Livorno, Terreni di Vicenza

Tiri da due: Teramo (18/35) Avellino (20/41)

Tiri da tre: Teramo (4/27) Avellino (7/25)

Tiri liberi: Teramo (9/15) Avellino (7/12)

Rimbalzi: Teramo 38 Avellino 45 (Johnson 15;  B.Brown 12)

Assist : Teramo 9 Avellino 12 (Spinelli 5; Golemac 4)

Palle perse : Teramo 15; Avellino 12

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here