Un super Avramovic guida Varese alla vittoria nel derby contro Brescia

L’attacco di Varese affossa Brescia. La Openjobmetis allunga a quattro la striscia di vittorie.

di Manuel Berti, @ManuelBerti

Varese deve fare a meno di Cameron Wells, il playmaker americano è ancora dolorante ad una mano per un colpo subito nel finale del derby con Milano. Al suo posto Coach Caja schiera in quintetto Aleksa Avramovic in grande crescita nelle ultime gare, è proprio Avramovic a dominare il primo quarto segnando 12 punti che permettono alla Openjobmetis di impattare positivamente il match. Per tutto il primo quarto l’attacco di Varese gira a mille con percentuali elevate al tiro, 62% sia da due che da tre, a ciò Varese unisce un predominio totale sotto le plance, all’intervallo sono 23 i rimbalzi di Varese e solo 9 quelli raccolti da Brescia. Secondo tempo proseguito all’insegna del primo, la mentalità operaia di Varese frutta alla squadra di casa una serie di palle recuperate e rimbalzi che le permettono di ampliare il gap, arrivando sul +35 al 26′. Varese domina la capolista e allunga a quattro la strisce di vittorie consecutive portando a casa lo scalpo di Brescia dopo quelli di Cantù, Milano e Venezia.

STARTING FIVE
VARESE: Larson, Avramovic, Ferrero, Okoye, Pelle.
BRESCIA: Vitali L., Moore, Vitali M., Landry, Hunt.

CRONACA

Primo quarto: Avramovic sblocca il risultato con una tripla dalla punta. Landry gli risponde subito con un tiro dall’area. Di nuovo Avramovic da tre e ancora da due, 8 punti per lui in un minuto. Pelle realizza in tap-in e segna il libero aggiuntivo 11-2 per Varese dopo 2′ di gioco. Larson si iscrive alla partita con una bomba che costringe coach Diana a chiamare time out sul 14-2. Michele Vitali muove il punteggio per i suoi. Risponde Larson ancora da tre dopo una serie di finte. Varese continua a trovare il canestro da tre, è Okoye a frimare il 20-6. Landry trova 6 punti che ridanno vigore a Brescia. Avramovic segna in avvicinamento, risponde Vitali e ancora Avramovic. Il quarto si chiude sul 29-18 per Varese.

Secondo quarto: Quarto aperto da un bel canestro di Moss in avvicinamento. Una contesa tra Moss e Avramovic surriscalda gli animi in campo e in tutto il PalA2a. Okoye tira in faccia a Landry andando a sbloccare l’attacco di Varese in difficoltà in avvio di quarto. Avramovic sempre lui, sempre da tre, Varese trova il +15 al 4′. Assist di Avramovic e bel canestro da sotto per Vene. Rubata e contropiede di Varese con canestro di Tambone. Diana chiama timeout sul 43-26. Moss trova solo la retina, come Ferrero che tira allo scadere dei 24. Okoye da tre riporta Varese sul +18. Ferrero in contropiede 59-37. Finta di Avramovic che va ad appoggiare al canestro con facilità. La difesa di Varese blocca l’attacco Bresciano e colpisce in contropiede 63-37 a 1′ da fine quarto. Primo tempo chiuso sul 63-39.

Terzo quarto: Landry apre il secondo tempo con una tripla dalla punta. Larson si mette in proprio e risponde dall’area. Rubata e fallo subito da Avramovic. Avramovic è una furia segna in reverse, ruba palla e subisce un fallo antisportivo. Moss colpisce dall’arco. Cain trova il tap in del 78-47 a 3′ da fine quarto. L’attacco di Varese continua ad essere fluido, quello di Brescia fatica e si affida alle giocate di Moss e Landry. Brescia trova sei punti consecuti con Moore e Sacchetti e si riporta sul 82-53. Il quarto si chiude 84-56.

Quarto quarto: Michele Vitali sblocca il punteggio dell’ultimo quarto dopo un primo minuto in cui le squadre non erano riuscite a trovare il canestro. Sacchetti trova la tripla del 84-61. Avramovic, sempre lui, sblocca l’attacco varesino. Prima Larson e poi Cain ricacciano indietro Brescia e firmano il 92-63 a 6′ dalla fine del match, costringendo coach Diana a chiamare il primo timeout del quarto. Da qui in avanti è garbage time, i coach inseriscon le seconde linee e Varese mantiene il distacco. E’ Parravicini all’esordio in A a segnare il punto numero 100. Finisce 100-72.

MVP BASKETINSIDE.COM: Avramovic

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy