Urlo Grissin Bon, Della Valle ad un secondo dalla fine la manda in paradiso

Nel finale punto a punto la spunta la Grissin Bon grazie al canestro di Della Valle a 1 secondo dalla fine.

di Maurizio Rossi

In un finale thrilling la Grissin Bon batte una Dinamo Sassari che aveva a lungo condotto la gara, con anche 11 lunghezze di vantaggio. Nell’ultimo quarto Reggio ha lasciato solo 8 punti agli avversari ed ha confezionato una vittoria insperata sino a quel momento. Una buona prova soprattutto di carattere della squadra di Menetti, mentre è crollata quella di Pasquini sotto la pressione reggiana.

Quintetti iniziali:

Grissin Bon : Della Valle,Nevels,White, Llompart,Cervi

Banco di Sardegna : Polonara,Hatcher,Bostic,Jones

1°Quarto : Menetti deve a fare meno di Markoihvili (botta ad un ginocchio ) dento Nevels, partenza non brillantissima per ambedue le squadre visto che dopo 2 minuti di gioco Reggio conduce per 4-0 ( Llompart e Della Valle ). Il primo canestro degli ospiti arriva dalla lunetta e lo firma l’ex Polonara (2/2), si fa notare White con 4 punti quattro punti consecutivi ben replicati da Sippu e Bamforth (10-8 al 5°). Primo sorpasso Banco con il canestro da sotto di Jones, risponde subito Reynolds, il vantaggio reggiano è opera di Della Valle con un gioco da 2+1, ma poi sino alla fine arriva solo il canestro di Bamforth per il 15-14 finale.

2°Quarto : Si segna con il contagocce anche in questo quarto, solo la tripla di Candi ed il canestro da sotto di Planinic. La difesa allungata di Sassari crea non pochi problemi a Reggio ma anche Planinic in area, che riesce a fermare solo con dei falli. Il minuto chiamato da Menetti da i suoi frutti, Wright e Mussini firmano l’allungo reggiano (23-19 al 14°). La replica sarda è nelle mani di Tavernari e Bamforth per il nuovo pareggio, in contropiede bel arresto e tiro di Della Valle e minuto chiamato da Pasquini. Allungo ospite con la tripla di Tavernari ed il sottomano di un Bamforth, per ora immarcabile per la difesa reggiana, (25-28 al 17°), secondo minuto di sospensione chiesto da Menetti. La tripla di Spissu porta il Banco sul +6 ma White interrompe il momento no reggiano con una schiacciata, il quarto si chiude con i liberi di Jones e la tripla sulla sirena di Wright, 30-33.

3°Quarto : Più incisivo l’avvio del Banco che grazie a 2 palle perse in difesa consentono agli ospiti di trovare canestri facili con Polonara e Bostic, ma è la tripla di Spissu a costringere Menetti a chiamare minuto sul 34-42 al 23°. L’antisportivo a Polonara consente a Reggio di ritornare al – 7 grazie a White, ma è ancora il play sardo Spissu con un’altra tripla a portare a +10 gli ospiti (39-49). Menetti prova la zona ma è ancora castigata da Sippsu dalla lunga distanza, tecnico a Reynolds e Hatcher non sbaglia il libero. Finale con l’entrata di Hatcher e la tripla da 8 metri di Mussini sulla sirena per il 48-55.

4°Quarto : Reggio prova a riprendersi la gara con Nevels e Wright per il 52-55 al 32°, il canestro ancora del play americano di Reggio costringe Pasquini al minuto di sospensione. Sorpasso Reggio con la tripla di Nevels ma da sotto canestro Jones raccoglie una palla dalla spazzatura e firma il pari a quota 59 al 35° e poi anche il contro sorpasso. Capolavoro Wright, giro e schiacciata per il vantaggio reggiano 63-61 a 103 secondi dalla fine. Dopo lo 0 su 4 di Wright dalla lunetta, palla persa in attacco Sassari e Della Valle mette il canestro del + 2 a 1”4 dalla fine, l’errore è di Bamforth e Reggio vince per 65-63.

GRISSIN BON REGGIO EMILIA – BANCO DI SARDEGNA SASSARI 65-63 (15-14,30-33,48-55)

Grissin Bon : Mussini 6,J.Wright 11,Bonacini,Candi 8,Della Valle 10,White 13, Reynolds 2 , ,Cervi 2,Nevels 9 ,Llompart 4 . Allenatore Menetti

Banco di Sardegna : Spissu 14 ,Bostic 4 ,Bamforth 10 ,Planinic 5 ,Devecchi ,Pierre 2 ,Jones 14 ,Stipcevic ,Hatcher 3 ,Polonara 6,Picarelli ,Tavernari 5 . Allenatore Pasquini

Arbitri : Seghetti,Martolini,Quarta

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy