Vanoli corsara al Palaverde, Treviso non regge nel quarto periodo

Vanoli corsara al Palaverde, Treviso non regge nel quarto periodo

Dopo aver recuperato dal -14, nel quarto periodo la De’ Longhi vanifica tutto e allunga la strisce di sconfitte consecutive arrivando a 6.

di Gianmarco Tonetto

DE’ LONGHI TREVISO BASKET – VANOLI BASKET CREMONA 84-94 (19-29, 46-47, 64-66)

TREVISO: Tessitori (0/1, 0/1), Logan 22 (3/8, 5/8), Alviti (0/1 da 3), Nikolic 7 (1/4, 1/3), Parks 4 (1/4, 0/2), Imbrò 8 (1/1, 2/5), Chillo 4 (2/5 da 2), Uglietti 1 (0/1 da 2), Fotu 27 (10/14, 1/2), Cooke 11 (0/2, 3/5), ne: Severini.

CREMONA: Saunders 18 (8/11 da 2), Mathews (0/1 da 3), Diener 9 (0/2, 1/4), Ruzzier 11 (1/2, 2/3), Sobin 2, Richardson 8 (3/5, 0/1), De Vico 10 (1/2 da 3), Happ 22 (10/12 da 2), Stojanovic 8 (3/7, 0/1), Akele 6 (3/3, 0/1), ne: Marchetti, Sanguinetti.

NOTE: pq 19-29, sq 46-47, tq 64-66. Tiri Liberi: Treviso 12/16, Cremona 26/34. Rimbalzi: Treviso 32 (Fotu 5+2), Cremona 35 (Happ 1+8). Assist: Treviso 13 (Nikolic 5), Cremona 16 (Diener 8).

Seconda giornata del girone di ritorno, ad arrivare al Palaverde è la Vanoli di coach Sacchetti. Le squadre sono separate in classifica da 6 punti, con Cremona in piena zona playoff che arriva dal turno di riposo. Treviso ha sul groppone cinque sconfitte consecutive e l’esigenza di aggiudicarsi il referto rosa comincia ad essere impellente per mantenersi a distanza di sicurezza dalla zona retrocessione. Pressione che potrebbe essere un’arma a doppio taglio per i ragazzi di Menetti. Dopo un primo periodo dove a fare la voce grossa sono gli ospiti, i padroni di casa riescono a prendere le misure al match grazie ad una difesa aggressiva. In attacco la De’ Longhi è sorretta da Logan e Fotu che riescono a portare Treviso in vantaggio di due possessi, dopo essere stata anche a -14. Nei due quarti centrali, grazie al controllo delle palle perse e a percentuali irreali dalla lunga distanza, TVB ha le redini  del match in mano, pur essendo la gara punto a punto. Tuttavia nel quarto periodo la De’ Longhi torna ad essere molla in difesa, commettendo in attacco i tipici errori delle precedenti sconfitte e accanendosi con il tiro da 3. Vince Cremona che consolida la zona playoff, mentre Treviso arriva sei sconfitte consecutive e mai come ora necessita di un rinforzo per non trovarsi davvero con l’acqua alla gola.

PRIMO PERIODO: il quintetto titolare di coach Menetti vede in campo Nikolic, Logan, Cooke, Fotu e Tessitori, mentre coach Sacchetti schiera Ruzzier, Saunders, Richardson, Akel e Happ. Parte forte la Vanoli che piazza un parziale di 3-10 propiziato da 6 punti di Happ che spadroneggia in area, mentre TVB raccimola soltanto una tripla da Logan. Lo staff trevigiano si trova quindi a dover chiamare un time out dopo appena 3 minuti di gioco, ma al rientro la musica non cambia. La De’ Longhi è in rottura prolungata: Happ è un punto interrogativo enorme e in attacco arrivano soltanto due punti rubati da Fotu. Menetti a rotazione prova tutti i suoi lunghi contro Happ ma nessuno riesce a limitare il centro di Cremona, se si aggiunge anche l’ottima difesa dei lombardi ecco che si spiega il vantaggio di 13 punti degli ospiti a due minuti dalla sirena (12-25). Treviso prova a rientrare con una zone press tutto campo che produce finalmente qualcosa di buono: arriva una palla recuperata e i conseguenti due punti di Chillo. Nell’ultimo minuto il pubblico del Palaverde si infiamma a causa di due fischi ai danni di Chillo che non condivide, Cremona grazie ai liberi riesce a mantenere il vantaggio in doppia cifra e a chiudere la prima frazione sul 19-29.

SECONDO PERIODO: la De’ Longhi rientra in campo più aggressiva di quanto non si fosse visto nel primo periodo, ma la Vanoli è forte dei suoi 10 punti di vanggio riuscendo a mantenersi saldamente al comando. Logan prova a prendere per mano i compagni facendo brillare il suo talento offensivo a suon di triple, trovando in Fotu un’ottima spalla ed è proprio grazie a loro che Treviso riesce a rientrare a -2 (34-36, 4:30). Ora è tutto un altro match e a sentenziarlo definitivamente è il gioco da 4 punti firmato dal solito Logan, che riporta i suoi in parità a quota 38. La partita è ora una lotta punto a punto senza esclusione, TVB trova dei miracoli in uno contro uno da Logan e capitalizza i rimbalzi offensivi di Fotu; la Vanoli viene illumuminata dalle visioni di Diener. Alla pausa lunga i padroni di casa hanno quasi interamente colmato il gap portandosi ad una sola lunghezza di svantaggio sul 46-47.

TERZO PERIODO: parte agguerrita Treviso che inizia il secondo tempo con un mini parziale di 4-0 dei soliti Logan e Fotu, azioni offensive propiziate da due ottime difese di Parks, con una stoppata su Happ, e Cooke con un recupero. La difesa trevigiana è definitivamente salita di colpi, questa è la sostanziale differenza con i primi dieci minuti di gioco: dai recuperi ottenuti giungono pesanti punti in transizione, che consentono ai biancocelesti un vantaggio di due possessi. Unica vera tegola per Menetti è il quarto fallo di Logan che costringe il giocatore più caldo del momento ad una lunga pausa in panchina. I lombardi riescono ad approfittare della situazione e a riportarsi in vantaggio, con protagonista Ruzzier. Proprio l’ex Venezia con una magia sulla sirena da oltre metà campo, manda le squadre all’ultima pausa sul 64-66.

QUARTO PERIODO: l’ultima frazione si apre con un parziale di 2-7 della Vanoli che costringe Menetti al time out discrezionale (66-73, 7:50). Al rientro in campo Treviso sembra scoraggiata, si rivedono i tipici errori dei quarti finali delle precedenti cinque partite: la difesa scende di intensità è l’attacco è sterile e insiste  sul tiro da 3. Dopo quattro minuti i ragazzi di Sacchetti sono tornati a +10 e hanno anche il bonus dalla loro (71-81). Da qui in poi è un dilagare degli ospiti, Menetti prova a scuotere i suoi con due time out emozionali, ma non riesce a risvegliare l’orgoglio dei suoi, che giocano gli ultimi cinque minuti con la rassegnazione dipinta sul volto. Finisce con la vittoria di Cremona per 84-94.

MVP BASKETINSIDE: Ethan Happ 22 punti (10/12), 9 rimbalzi, 3 recuperi, 31 di valutazione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy