Varese esalta Masnago: Sassari è battuta

0

PALLACANESTRO OPENJOBMETIS VARESE-BANCO DI SARDEGNA SASSARI: 87-81 

Pallacanestro Openjobmetis Varese: Ross 15, Woldetensae, De Nicolao 9, Zhao ne, Reyes 4, Virginio ne, Ferrero 7, Brown 14, Caruso 10, Owens 8, Johnson 20. Coach: Matte Brase. 

Banco di Sardegna Sassari: Jones 4, Pisano ne, Piredda ne, Robinson 18, Dowe 6, Kruslin 10, Gandini ne, Bendzius 13, Gentile ne, Raspino, Diop 13, Onuaku 17. Coach: Pietro Bucchi. 

Arbitri: Lanzarini – Perciavalle – Valzani 

Parziali: 23-17; 18-21; 29-17; 17-26. Progressivi: 23-17; 41-38; 70-55; 87-81. Note – T3: 10/29 Varese, 7/21 Sassari; T2: 22/42 Varese, 25/52 Sassari; TL: 13/19 Varese, 10/13 Sassari. Rimbalzi: 36 Varese (Johnson 10), 44 Sassari (Onuaku 12); Assist: 20 Varese (Ross 6), 24 Sassari (Dowe e Bendzius 6).

Vittoria all’esordio in campionato per la Pallacanestro Varese che supera il Banco di Sardegna Sassari tra le mura amiche con il risultato di 87 a 81. Ottima la gara dei biancorossi, in vantaggio dal primo all’ultimo minuto, che hanno avuto il merito di resistere ad ogni tentativo di rientro degli ospiti con intensità, spinti da un pubblico meraviglioso. La Openjobmetis tornerà in campo sabato sera per la sfida contro Brescia; palla a due alle ore 20:30. 

Sassari inizia il match con il piede sull’acceleratore e si porta sul 4 a 0 con Robinson e Bendzius, ma la Openjobmetis risponde per le rime e pareggia con Owens e Brown. L’equilibrio dura per quasi tutto il quarto, ma con l’ingresso di Ferrero e De Nicolao, i biancorossi scattano e chiudono al 10’ sul 23-17.
La Dinamo inizia meglio anche la seconda frazione sorpassando i biancorossi che riescono ad impattare solo a quota 31. La gara torna sul filo del rasoio, con gli ospiti che dapprima tentano una fuga sfruttando Onuaku sotto canestro e i padroni di casa che tengono botta con Ross e Johnson. È proprio quest’ultimo a dare la spinta ai suoi che, al 20’, sono ancora avanti: 41-38.

L’avvio di quarto, stavolta, premia la Openjobmetis che tocca il +8 (52-44) sfruttando Johnson e Ross e costringendo coach Bucchi al timeout. La strigliata effettivamente sblocca Sassari, ma non frena i biancorossi che volano in attacco costruendo azioni spettacolari che esaltano i quattromila di Masnago. I ragazzi di coach Brase vanno sul +14 (62-48), gap che capitan Ferrero allarga ulteriormente allo scadere con la tripla del momentaneo 70-55.
Sassari torna in campo con il coltello tra i denti e torna sul -8 (70-62) in un amen. Ross sblocca i suoi che tornano sul +12 (74-62), ma Sassari ha ancora vita e, nonostante l’uscita di Onuaku per limite di falli, torna in scia (76-68 prima, 78-75 dopo). Brown mette la tripla dall’angolo che dà ossigeno e poi respinge l’ennesimo tentativo di rientro degli ospiti con due punti preziosi. Al 40’ festeggia la Openjobmetis chiudendo il match sul definitivo 87-81.

pallacanestrovarese.it