Venezia insegue per 37 minuti poi Bramos azzanna Pesaro

Bramos segna 22 punti e trascina Venezia alla vittoria rendendo vani i 29 di Blackmon ed i 17 di Murray

di Alessandro Kokich

Alla Vitrifrigo Arena va in scena il duello tra Victoria Libertas e Umana Reyer: se la formazione lagunare può permettersi di lasciare fuori dal roster di oggi Washington, lo stesso non può dirsi per i locali che dovranno fare a meno di Eric McCree che si è infortunato ad una mano nell’allenamento di martedì. L’approccio alla gara è molto buono per i locali che senza McCree si vedono distribuiti più responsabilità, non andando a deluderle: Murray infatti apre le danze con 3 canestri consecutivi lanciando in vantaggio la VL che rimane in vantaggio per 37′ minuti perdendo di lucidità nei secondi finali quando Bramos ha preso il sopravvento sulla squadra marchigiana

 

Quintetti:

Pesaro: Artis, Blackmon, Murray, Shashkov, Mockevicious

Torino: Haynes, Stone, Bramos, Mazzola, Vidmar

 

1° QUARTO: Nuovo quintetto per la VL che schiera Shashkov e Murray il quale esordisce con 6 punti, interrotti dalla tripla di Mazzola; Artis apporta un 2+1, Stone aggiunge gli stessi punti per l’11-6 dopo 3’. Haynes da una parte e Shashkov dall’altra segnano dai 6,75, precedendo la schiacciata di Mockevicius che è il quinto titolare a referto. I pesaresi con un ottimo basket rimangono in vantaggio sul 18-14 mentre in campo fa il suo esordio il giovane Tognacci; Blackmon segna due triple consecutive, Watt prova a ricucire ma sbaglia e lascia l’ultimo tiro del quarto al giocatore americano di Pesaro che sbaglia, ma Ancellotti subisce fallo su rimbalzo offensivo e chiude la frazione sul 25-18.

 

2° QUARTO: Murray continua a segnare ma Tonut e Daye fanno rimanere le due squadre a contatto; due schiacciate di Ancellotti valgono il 31-25 dopo 13’ costringendo De Raffaele al timeout. L’ex pesarese trova un altro canestro ma Artis replica con un 2+1. Un minuto dopo il copione è identico con Bramos da una parte e Blackmon dall’altra che porta il punteggio sul 37-29 a metà quarto. Stone prova ad impedire l’allungo dalla lunetta, ma il play pesarese mette a segno l’ennesimo 2+1 per il +10. Dopo una gara di stoppate sotto entrambi i canestri, Murray segna una tripla, Blackmon aggiunge altrettanti punti facendo diventare la Vitrifrigo Arena una bolgia. Haynes segna dall’arco ma il giocatore pesarese è infallibile dall’arco e chiude la frazione sul 53-38.

 

3° QUARTO: Blackmon, impeccabile dalla lunetta, scrive 21, mentre un concentrato Murray segna il quindicesimo per il 59-38 dopo 23’. Daye interrompe il digiuno seguito poi da Bramos e De Nicolao che riportano lo scarto a 15 lunghezze; la linea della carità sorride a Monaldi e Mockevicius mentre la linea dell’arco al momento è nemica di tutta Venezia che non riesce a trovare il fondo della retina. I locali sono più tenaci a rimbalzo offensivo ma piccole disattenzioni permettono ad Haynes di tornare sul -12 da 8 metri. Stone mette un altro mattoncino per la rimonta, seguito da Bramos che sfruttando l’infrazione di passi di Blackmon segna sulla sirena il 67-59.

 

4° QUARTO: Bramos ritrova la verve offensiva e sfruttando qualche ingenuità biancorossa riporta i suoi sul -5 con 9’ da giocare. Zanotti e Blackmon tornano a segnare ma così fa anche Stone seguito dallo specialista greco a disposizione di De Raffaele; Daye si fa fischiare il 5° fallo e regala 4 punti a Blackmon per il +9, seguito dal fallo offensivo di Watt che rilancia la VL sul +13 prima dei 5 punti di Tonut a 4 minuti dal termine. Bramos continua a segnare dalla stessa mattonella, poi Watt dalla lunetta fa tornare i suoi a contatto con la tripla di Stone che vale l’83 pari e quella del greco che firma il primo sorpasso reyerino. Zanotti allo scadere dei 24” pareggia i conti. A 12 secondi dal termine, una “tonnara” sotto canestro regala 1 punto a Bramos, il contropiede di Artis finisce sul ferro, e Venezia vince 86-89 sfruttando il fallo di disperazione finale.

 

MVP Basketinside: Michael Bramos (22 punti, 7/17 dal campo, 5/9 da tre)

 

VICTORIA LIBERTAS PESARO – UMANA REYER VENEZIA: 86-89 (25-18, 28-20, 14-21, 19-30)

Pesaro:

Blackmon 29, McCree ne, Artis 15, Murray 17,C Conti ne, Tognacci, Ancellotti 5, Morgillo n.e, Monaldi 3, Shashkov 4, Zanotti 7, Mockevicius 8 All. Matteo Boniciolli

Venezia:
Haynes 12, Stone 13, Bramos 22, Tonut 13, Daye 10, De Nicolao 2, Vidmar 3, Biligha 2, Mazzola 3, Cerella 1, Favretto ne, Watt 8 All. Walter De Raffaele

 

Arbitri: Biggi, Paglialunga, Nicolini

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy