Vittoria pesantissima per Brindisi, che espugna Pesaro con autorevolezza (ma non ribalta la differenza canestri)

0

Prima vittoria esterna stagionale per la Happy Casa Brindisi che si risolleva nel momento più difficile della sua annata e lo fa nello scontro diretto contro Pesaro, ora distanza sole due lunghezze al pari di Treviso nella lotta salvezza. Vittoria netta e meritata per la squadra di coach Sakota che domina sin dalla palla a due resistendo ai tentativi di rimonta dei padroni di casa, respinti puntualmente da tutte le bocche di fuoco a disposizione per i biancoazzurri trascinati dai 25 punti di Bartley MVP di serata. Senglin-Morris-Sneed-Lombardi-Bayehe il quintetto iniziale scelto da coach Sakota, conseguenza dell’addio in settimana a Johnson oltre all’assenza per infortunio di Seck. Bayehe e Ford realizzano i primi tre canestri dal campo sui rispettivi attacchi, con l’americano autore di tre triple consecutive. L’equilibrio sostanziale del primo tempo viene spezzato dall’ottimo ingresso in campo di Bartley e Laquintana che producono il parziale di 22-28. Il gruppo italiano guidato da Laquintana, Lombardi e Bayehe si fa valere in entrambe le fasi permettendo il poderoso allungo in doppia cifra sul 32-48 al 19’. Pesaro reagisce con un break di 8-2 ma la ciliegina sulla torta è di Bartley autore, con 15 punti personali a tabellino, del buzzer a tutto campo del 40-53. Al rientro in campo la squadra di casa aumenta l’intensità difensiva mettendo il bavaglio all’attacco biancoazzurro, fermo a soli due punti nei primi cinque minuti, dimezzando il distacco a sei punti (49-55) e successivamente a sole quattro lunghezze. Bartley e Morris sbloccano i suoi con due triple dall’angolo e, nonostante i due falli tecnici fischiati a Sakota e Laquintana, Brindisi riesce a chiudere bene il terzo quarto in vantaggio sul 59-68. Si rimette in moto anche Sneed e la Happy Casa raggiunge il +15 al 35’ (61-76). Il finale vede coinvolte le squadre a contendersi la differenza punti nel doppio confronto (+13 Pesaro all’andata) che viene difesa da Pesaro grazie alle due triple finali di Ford valide per il 78-86 finale.

Si ritornerà in campo domenica 4 febbraio alle ore 20:00 al PalaPentassuglia contro Tortona, biglietti in vendita al New Basket Store o su Vivaticket a partire da €14.

IL TABELLINO

CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO-HAPPY CASA BRINDISI: 78-86 (22-28, 40-53, 59-68, 78-86)

CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO: Bamforth 12 (1/2, 1/7, 2 r.), Bluiett 15 (0/1, 4/5, 2 r.), Ford 18 (0/2, 6/8, 9 r.), Cinciarini 6 (3/6, 0/3, 8 r.), Totè 7 (2/5, 3 r.), Visconti 1 (0/2, 0/1, 1 r.), Maretto, Tambone 2 (0/2, 0/2), Mazzola 3 (1/1, 0/1), Mockevicius ne, Mcduffie 13 (3/7, 0/1, 8 r.). All.: Sacchetti.

HAPPY CASA BRINDISI: Morris 5 (1/4, 0/1, 5 r.), Laquintana 14 (5/7, 1/1, 2 r.), Sneed 19 (5/12, 0/2, 12 r.), Laszewski 2 (1/1, 1 r.), Riismaa (1 r.), Lombardi 2 (1/2, 4 r.), Bartley 25 (5/9, 4/11, 5 r.), Bayehe 12 (5/8, 8 r.), Senglin 7 (2/6, 1/2, 3 r.), Buttiglione ne, Malaventura ne. All.: Sakota.

ARBITRI: Begnis – Perciavalle – Dori.

NOTE – Tiri liberi: Pesaro 22/26, Brindisi 15/20. Perc. tiro: Pesaro 22/58 (12/30 da tre, ro 9, rd 26), Brindisi 32/68 (7/19 da tre, ro 13, rd 30).

Uff stampa Happy Casa Brindisi