Weems annienta la Fortitudo, il Derby di Bologna va alla Virtus

Weems annienta la Fortitudo, il Derby di Bologna va alla Virtus

Il derby di Basket City #104 si risolve con una facile vittoria della Virtus Segafredo Bologna in pieno controllo fin dalla palla a due.

di Ario Rossi

Virtus Segafredo Bologna – Pompea Fortitudo Bologna 94-62 (22-11, 45-25, 65-46)

 

Tutto pronto per questo grande regalo di Natale ai bolognesi e a tutti gli appassionati di pallacanestro: va in scena alla Virtus Segafredo Arena il derby #104 di Basket City tra le rivali cittadine Virtus e Fortitudo.

 

Quintetto Virtus: Teodosic, Markovic, Weems, Ricci, Gamble

Quintetto Fortitudo: Fantinelli, Robertson, Aradori, Leunen, Sims

 

PRIMO QUARTO

Ad aprire le marcature è Sims dalla media, poi la Virtus prende coraggio e trova tre canestri di fila per il 6-2. Robertson segna 3 liberi poi Ricci, Teodosic e Gamble piazzano il parziale bianconero di 10-2 che la manda a +9 dopo soli 5′ (16-7). Un fischiatissimo Aradori segna con il floater, ma la Fortitudo sbaglia comunque troppo, in attacco e soprattutto in difesa: una cinica V punisce subito e vola in doppia cifra di vantaggio dopo 7′. Un pazzesco alley oop di Weems con fallo porta a +12 prima del libero di Mancinelli che fissa il punteggio sul 22-11 dopo 10′. La Virtus tira con il 50% dal campo, la F con il 20%.

SECONDO QUARTO

Si inizia con la tripla di Markovic e penetrazione di Hunter per il +16. La Fortitudo fa fatica, la Virtus in scioltezza continua come il primo periodo. Cinciarini infila la prima tripla degli “ospiti”, ma dopo il timeout di Djordjevic ricomincia l’accademia dei padroni di casa: Hunter e Gamble volano dappertutto imbeccati dagli assist dei due serbi (35-16 al 16′). Aradori prova a mettersi in partita anche con isolamenti, ma la difesa avversaria lo limita benissimo. La tripla di Cournooh vale il +20 quando mancano ancora 4′ all’intervallo. Fantinelli e Gaines si scambiano le bombe, Sims dalla media per il 45-25 di metà partita. Markovic con 7 assist personali, la Fortitudo a quota 5.

TERZO QUARTO

Pronti via e Weems è il primo a toccare la doppia cifra personale, Fantinelli gli risponde da sotto. Teodosic e Markovic, però, fanno quello che vogliono e Weems finalizza per il massimo vantaggio sul +24 (51-27 al 22′). Fantinelli e Sims provano a scuotere i loro compagni e arriva un parzialino subito fermato dal solito Weems che poi mette anche la tripla: per lui già 13 punti in questo quarto e 22 totali (58-36 al 24′). Due bombe di fila di Cinciarini e Robertson per il -18 Fortitudo. I ritmi si sono molto abbassati, poi Robertson spende un pesantissimo antisportivo su Hunter che segna i liberi e poi chiude l’alley oop alzatogli da Teodosic (65-42 al 28′). Negli ultimi due minuti del periodo succede poco, la Virtus chiude ancora avanti al 30′ sul 65-46. 

QUARTO QUARTO

Hunter e Weems ancora trascinatori portano il risultato sul 71-48, la F mette due canestri ma Weems (a quota TRENTA) ancora da 3 e poi Markovic coast-to-coast segnano il 79-52 al 34′. Partita finita, puro garbage time fino alla fine ma la Virtus allarga ancora di più la forbice toccando anche il +34. Si chiude con la nettissima vittoria delle Vu Nere con il punteggio di 94-62.

 

MVP Basketinside.com: Kyle Weems, 32 punti di cui 13 consecutivi ad inizio terzo quarto e poi altri 8 ad inizio quarto quarto.

 

VirtusTeodosic 5 (10 assist)*, Markovic 7 (10 assist)*, Weems 32*, Ricci 8*, Gamble 10*, Gaines 5, Pajola 1, Baldi Rossi 2, Cournooh 7, Hunter 15, Nikolic 2, Deri

FortitudoFantinelli* 10, Robertson* 12, Aradori* 10, Leunen*, Sims 16 (13 rimbalzi)*, Stipcevic, Mancinelli 2, Cinciarini 12, Dellosto NE, Franco NE, Buscaroli NE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy