Wilson fa il White e Torino supera in rimonta una coriacea Brindisi

Assente DJ White per infortunio ci pensa Wilson a trainare la FIAT nella rimonta su Brindisi

di Fabio Gentile

A sorpresa assente per la FIAT DJ White, problemi alla schiena per lui che con lo sguardo molto corrucciato segue la partita accanto alla panchina di casa. Partita in salita ancor prima di iniziare per la FIAT quindi, ma alla fine la squadra di Vitucci ci mette l’anima per riprendere Brindisi e sorpassarla nel finale.

Grande prestazione di Wilson che insieme a Mazzola ha dovuto sostituire White: l’ENEL chiude con 5 giocatori in doppia cifra ed il rammarico per l’ultimo (comodo) tiro sbagliato da Goss sulla sirena. Ma Meo Sacchetti non ha molto da recriminare per la sua squadra che ha condotto per buona parte del match e che forse non si aspettava di dover penare tanto sotto canestro con i lunghi di Torino. Sacchetti, tra l’altro, si fermerà in città anche domani per la presentazione del suo libro. FIAT che quindi tiene aperto il sogno playoff e che alla prossima andrà in casa della capolista Milano.

QUINTETTI INIZIALI:

TORINO: Wilson, Harvey, Wright, Mazzola, Washington

BRINDISI: Scott, Carter, Cardillo, Moore, M’Baye

LA CRONACA:

PRIMO QUARTO: Valerio Mazzola subito chiamato agli straordinari data l’assenza a sorpresa di White, assenza pesante che si sente subito sulle spalle dei giocatori di Vitucci, timidi e poco convinti in attacco nelle prime battute; Brindisi ne approfitta e piazza il primo minibreak di 5 lunghezze ed a 4’ da fine quarto Vitucci chiama il primo timeout del match sul 9-14; con 8 punti di Vantaggio per l’Enel, Wilson realizza una bomba subendo anche il fallo di Moore e Torino si riporta a -4 col libero addizionale; esordio in maglia gialloblu per Gino Cuccarolo nell’ultimo minuto di quarto; Wilson subisce un nuovo fallo mentre tira da 3, questa volta da Agbelese e riporta la FIAT sotto di 3 dalla lunetta, 20-23, punteggio con il quale si chiude il quarto. Wilson 9 pt, Moore 8 pt.

SECONDO QUARTO: Vitucci prova Cuccarolo e Mazzola insieme e questa volta è Sacchetti a chieder timeout dopo 3’ di gioco sul 28-29; nuovo fallo di Moore su tiro da 3, questa volta su Poeta che dalla lunetta porta in parità la gara a quota 31 a metà quarto; Cuccarolo esce dal campo gravato di 3 falli ma è osannato dal suo nuovo pubblico; fasi finali di quarto dove entrambe le squadre pasticciano in attacco per due minuti, ma quando l’ENEL si sblocca si riporta avanti 39-42 e costringe la FIAT ad un nuovo timeout; si va all’intervallo lungo dopo una spettacolare schiacciata in tap-in di Washington sul punteggio di 43-44. Wilson 11 pt, M’Baye 10 pt.

TERZO QUARTO: La partita riparte frenetica e nel caos dei continui capovolgimenti di fronte Brindisi allunga e dopo 2’ si porta sul +8, 46-54 con M’Baye che realizza 6 pt consecutivi; Torino è rimasta negli spogliatoi, Donzelli, libero sotto canestro, porta l’ENEL in doppia cifra di vantaggio, 48-58 e Vitucci al primo timeout della ripresa; Wilson fa il White della situazione e con 5 pt consecutivi riporta la FIAT a -8, 55-63, ora è timeout per Sacchetti a 3’ da fine quarto; un’altra bomba di Wilson, ed un’invenzione di Poeta riportano i padroni di casa a -4, 61-65 ad 1’; la FIAT si porta a -3, ma una tripla di Joseph affievolisce la carica dei gialloblu, 62-68 a 22” sul cronometro; il quarto si chiude sul 64-68. 19 punti per Wilson, 16 per Scott e M’Baye.

ULTIMO QUARTO: Tra Wilson che apre il quarto sfondando quota 20 pt e Moore che diventa il quarto giocatore ospite ad andare in doppia cifra, l’ovazione più forte è quella per i primi due punti di Gino Cuccarolo; ora è lotta su ogni pallone e trainati da un elettrizzato Peppe Poeta che realizza la bomba del 71-70, il PalaRuffini diventa una bolgia; Washington allunga sul +3 e Sacchetti chiama timeout a 7’ dal termine; Scott riporta avanti l’ENEL dalla lunetta, 77-78, a 3’30 dal termine; Wilson porta il punteggio sull’83-80 in un amen ma Scott pareggia subito quando mancano 2’ alla fine; Mazzola segna da 3 a 1’37”, Goss sbaglia la tripla del pareggio e Wright spinge la FIAT sul +5, 88-83 con 34” da giocare; tripla di Goss a 14” e timeout di Torino; tutto il pubblico del PalaRuffini seguirà in piedi questo finale; rimessa di Torino con palla a Washington che subisce il fallo di Scott e realizza un solo libero su due, 89-86 a 10” netti sul tabellone, timeout ospite; fallo di Wilson su Goss che realizza i due liberi ed ultimo timeout per la FIAT a 8”; fallo di Carter su Wright che segna il primo libero, sbaglia il secondo e la palla, su cui si buttano quasi tutti i giocatori, carambola nelle mani di Goss ma l’eventuale tripla della vittoria si ferma sul primo ferro. Si chiude sul 90-88.

MVP Basketinside: Jamil Wilson, 23 pt, 9 rb, 2 ass. Insieme a Mazzola deve sostituire DJ White e lo fa egregiamente combattendo su ogni palla e realizzando la sua migliore prestazione.

FIAT Torino – Enel Brindisi 90-88

PARZIALI: 20-23 / 43-44 / 64-68

TORINO: Wilson 23 (9 rb), Harvey 6, Wright 12, Parente ne, Alibegovic 8, Poeta 11 (8 rb), Cuccarolo 2, Washington 9 (8 rb), Okeke ne, Mazzola 19 (10 rb), Vitale ne, Crespi ne. – All. Frank Vitucci

BRINDISI: Agbelese 10, Scott 21, Carter 5, Goss 11, Cardillo 2, Moore 10, Invidia ne, Donzelli 7, M’Baye 19, Joseph 3, Sgobba ne, Spanghero. – All. Meo Sacchetti

Fotogallery a cura di Marco Magosso

Mazzola

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy