Scafati-Brescia, Magro: “I due punti in trasferta li prendiamo solo con la nostra migliore versione”

0

“Buonasera a tutti, presentiamo la partita con Scafati – l’esordio di Coach Magro -. Partita come qualcuno di voi ha scritto sui giornali mai scontata per quello che è il nostro passato. Sappiamo che le nostre strade si sono incrociate nell’ultima partita della passata stagione. Una partita che ci avrebbe potuto dare la gioia di vivere i playoff e al contrario la gioia l’hanno vissuta i tifosi e i giocatori di Scafati perché battendoci hanno meritatamente guadagnato la possibilità di fare un’altra stagione in Serie A.  C’è la voglia di riscattare quella partita e siamo consapevoli che andare a giocare sul campo di Scafati è sicuramente una cosa non semplice, sono molto bravi a giocare davanti al loro pubblico, sanno accenderlo con le giocate di Logan e le giocate di Rossato. Sono una squadra molto pericolosa in attacco, sono ad oggi il miglior attacco del campionato, riescono a mandare stabilmente 7 giocatori in doppia cifra, e sono assolutamente cifre di tutto rispetto. Hanno aggiunto in corso d’opera un giocatore di grande esperienza e di grande passato come Strelniekis. E quindi sappiamo che servirà la miglior versione di Pallacanestro Brescia per andare a prendere i due punti in trasferta. Sono una delle squadre che usa maggiormente le uscite dai blocchi, soprattutto con un giocatore come Logan, che ogni anno come il vino migliora e riesce a fare prestazioni di altissimo livello. Hanno una struttura e un’idea chiara, sono aggressivi sui 3 punti e sulle linee di passaggio con Rossato e Robinson. Sono efficaci sui pick and roll, e cercano di cavalcare Logan e in ala hanno due ottimi giocatori come Pinkins e Alessandro Gentile. Rivers è il glue guy della squadra ed hanno un pacchetto di italiani bravi a dare il proprio contributo. Sarà una sfida per noi andare fuori casa e provare a limitare il loro attacco e a gestire il ritmo, provando a correre solo quando ce ne sarà bisogno. Con Varese abbiamo preso fiducia ma non è stata la partita più fisica da giocare. Proveremo a continuare il nostro cammino e proveremo a tornare con i due punti in classifica. È un’occasione ghiotta per rimanere in vetta alla classifica. Colgo l’occasione per dire che mi auguro che Pino sia in panchina e che stia bene dopo l’inconveniente che ha avuto prima della partita di Sassari. Spero che possa essere in campo a guidare la sua squadra”.

Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Brescia