A1 UFFICIALE – Battipaglia ingaggia Josipa Pavić

0
fiba.com

Nuovo arrivo in casa di una O.ME.P.S. Battipaglia che porta a 8 il numero delle giocatrici ufficializzate per la stagione 2024-2025.
Si tratta di Josipa Pavić, terza giocatrice straniera (seconda comunitaria) anch’essa croata, come Ana Vojtulek.
Nata a Spalato il 5 marzo del 1999, Josipa è un pivot di 190 centimetri di altezza, molto forte fisicamente e che ha già collezionato numerose esperienze in giro per l’Europa, segnatamente in Germania (al Keltern), in Slovacchia (al Ruzomberok), in Repubblica Ceca (allo Slavia Praga), nella sua Croazia (al ZKK Zagreb) e in Ungheria (con l’Ujbuda BEAC) e il suo rendimento costante negli anni l’ha vista autrice di prestazioni molto interessanti: da segnalare, ad esempio, quanto fatto nelle ultime due stagioni, quelle della maturità, che l’hanno vista viaggiare quasi in doppia-doppia di media due anni fa, nella sua Croazia, con la canotta dello ZKK Zagreb (11,7 punti e 9,1 rimbalzi) e con 8,8 punti di media al BEAC nella scorsa stagione in Ungheria.
Da rimarcare, inoltre, le esperienze vissute in Nazionale: di spessore l’Europeo Under 20 disputato qualche anno fa, nella Divisione B, con la sua Croazia, Europeo chiuso con 14,8 punti e 12,8 rimbalzi di media, numeri che raccontano di una giocatrice che, nel pitturato, ha una presenza consistente.
In attesa di ammirarla a Battipaglia, ecco le sue prime dichiarazioni da giocatrice biancoarancio:

D – Come ti senti riguardo all’opportunità di giocare nella Serie A1 italiana? Conosci il campionato e le giocatrici italiane?
R – Sono molto felice di avere l’opportunità di giocare nella massima serie in Italia: è uno step importante nella mia carriera. Sono molto emozionata e non vedo l’ora di affrontare le sfide della prossima stagione. So che il campionato italiano è uno dei migliori in Europa. Alcune mie amiche hanno già giocato qui e dai loro racconti ho appreso che è un’esperienza incredibile.

D – E cosa provi, invece, riguardo all’opportunità di vivere in Italia?
R – Non ho mai visitato o vissuto in Italia prima, ma ho sentito tante cose belle sul vostro Paese.quindi sono molto felice di avere l’opportunità di viverci per qualche mese. Non vedo l’ora di conoscere persone, provare il cibo e vedere la bellezza dell’Italia.

D – Potresti descriverti sia come donna che come giocatrice?
R – Come donna, posso dire di essere una persona molto positiva per la quale la famiglia e la Fede sono le cose più importanti nella vita. Come giocatrice, posso solo dire che sono molto tenace e che cerco sempre di dare il massimo!

D – Battipaglia ha ingaggiato un’altra giocatrice croata, Ana Vojtulek. Quanto sarà importante condividere questa esperienza con lei?
R – Sono felice che Ana ed io giocheremo di nuovo insieme! Abbiamo giocato l’ultimo torneo insieme, in Nazionale, 5 anni fa! Non vedo l’ora di lavorare di nuovo insieme: credo che sarà una buona connessione croata!

Ufficio Stampa Polisportiva Battipagliese