A2 – Striulli trascina il Cus Cagliari, Selargius battuta nel primo match del Memorial Saba

La squadra di coach Xaxa si impone grazie alle giocate di capitan Striulli. Preoccupazione per l’infortunio di Niola.

di La Redazione

nizia bene il percorso del CUS Cagliari nella decima edizione del Memorial Saba. Nella gara inaugurale del torneo, infatti, la squadra di coach Xaxa ha avuto ragione delle padrone di casa della Techfind San Salvatore dopo ben tre tempi supplementari (67-65 il punteggio finale). Decisive le giocate del capitano Erika Striulli, capace di mandare la gara al primo overtime e poi, nei secondi finali del terzo supplementare, di chiudere definitivamente i giochi.

A scattare meglio dai blocchi era stato proprio il CUS, in vantaggio per larghi tratti del primo tempo anche con scarti nell’ordine dei 7 punti. Dopo un break delle padrone di casa, Ljubenovic e compagne hanno reagito rimettendo la testa avanti alla pausa lunga, ma nel secondo tempo sono scivolate leggermente indietro di fronte all’intraprendenza delle giallonere (37-35 al 30’). In un finale punto a punto, il San Salvatore sembrava a un passo dal successo, ma a 3 secondi dal termine, sfruttando al meglio una rimessa in zona offensiva, Striulli ha trovato il bersaglio con un difficile tiro dall’angolo rimandando il verdetto all’overtime. Dopo altri 15 minuti di grande equilibrio il CUS è riuscito ad avere ragione grazie ancora a un guizzo decisivo del suo capitano, top scorer dell’incontro con 20 punti personali.

Il buon test delle rossoblù è stato però macchiato dall’infortunio occorso a Rachele Niola, vittima nel finale di una distorsione alla caviglia sinistra. Nelle prossime ore verrà definita l’entità del problema.

“Uno dei nostri obiettivi era dosare lo sforzo in vista della Coppa italia – ha commentato coach Xaxa – i tre supplementari e l’infortunio di Niola ci hanno costretti a spingere più di quanto avessimo messo in preventivo. La tenuta non è ancora perfetta, ma le ragazze hanno fatto bene e mi ritengo soddisfatto. Nel finale ci siamo divertiti e abbiamo fatto di tutto per vincere. Le nuove avevano il compito più difficile, visto che devono entrare in un meccanismo ben rodato. Credo comunque che cresceranno e sapranno dare un ottimo contributo”.

Techfind San Salvatore-CUS Cagliari 65-67 d3ts

Techfind: Melis ne, Simioni 18, Mura 4, Pandori 5, Pinna 2, Granzotto 15, Loddo ne, Cutrupi 10, Ceccarelli 3, Demetrio Blecic, El Habbab 8. Allenatore: Fioretto

CUS: Puggioni 6, Serra ne, Striulli 20, Caldaro 2, Zucca ne, Sanna ne, Saias 6, Sorbellini, Petrova, Madeddu 9, Niola 2, Maccioni ne, Prosperi 5, Ljubenovic 17, Luridiana ne. Allenatore: Xaxa

Parziali: 9-14, 27-31, 37-35, 50-50, 57-57, 61-61

Arbitri: Rudellat e Curreli

Cagliari, 17 settembre 2020

Roberto Rubiu

Agenzia Uffici Stampa DirectaSport

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy