A2 UFFICIALE- Athena ingaggia Introna

A2 UFFICIALE- Athena ingaggia Introna

di La Redazione

Un altro volto nuovo in casa Gruppo Stanchi Athena. Si tratta di Natalia Introna, guardia classe 2000, già vista lo scorso anno a Roma con la maglia di Elite. Il suo cartellino è di proprietà della Pallacanestro Schio, con cui è stato trovato un accordo grazie al quale Natalia potrà far parte del roster del Gruppo Stanchi Athena nella prossima stagione. Andiamo a conoscerla meglio.

Dopo un anno a Elite, come è nata la tua scelta di restare a Roma ma con Athena?

Devo dire che con Élite mi sono trovata molto bene sia con la società che con le ragazze. Purtroppo l’esito della scorsa annata non è stato roseo ma mi è servito per fare esperienza in una categoria impegnativa come l’A2. Il mio desiderio era quello di continuare l’esperienza in questa categoria restando possibilmente su Roma, in quanto sono iscritta all’università.
Ho ancora voglia di crescere e imparare da chi ha più esperienza di me e penso che Athena sia la società giusta.

Che differenze hai trovato tra Schio e Roma?

Ho sempre militato nelle giovanili del Famila Basket Schio, società che sicuramente non ha bisogno di presentazioni, per cui sono sempre stata abituata ad allenamenti intensi e professionali. Differenze sicuramente ce ne sono, a Roma ho imparato a leggere il basket anche dal punto di vista tattico, cosa che prima non ero abituata a fare.

Da avversaria, che impressione avevi della realtà di Athena vista da fuori?

Da avversaria devo dire che l’ho sempre vista come una buona squadra, anche nelle partite giocate contro, ho assistito ad un tifo da parte del pubblico corretto e sereno. Personalmente non ho ancora avuto modo di approfondire la conoscenza con la società, ma ho avuto un’ottima impressione nel colloquio con l’allenatore, che mi ha illustrato il progetto di Athena.

Che tipo di giocatrice sei? Quali sono i tuoi punti di forza e dove pensi di poter migliorare?

Sono una giocatrice molto istintiva, mi piace molto tirare e correre. La difesa la considero il mio punto di forza, mentre dovrei migliorare il ball handling per portare avanti la palla e quindi poter fare anche il play

Hai parlato con il coach del modo in cui intende utilizzarti e che cosa ne pensi del progetto tecnico che c’è su di te?

Dopo aver parlato con l’allenatore sono stata subito entusiasta del progetto per la prossima stagione, sono sicura che avendo al mio fianco persone più grandi di me e con esperienza posso solamente imparare da loro.

Essendo un’under so di dovermi guadagnare la fiducia dell’allenatore e ogni minuto in campo ma conoscendomi farò di tutto per raggiungere questo risultato.

Uff.Stampa Gruppo Stanchi Athena

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy