A2 UFFICIALE – Giulia Prosperi primo innesto del CUS Cagliari

A2 UFFICIALE – Giulia Prosperi primo innesto del CUS Cagliari

Dopo varie conferme, ecco il primo volto nuovo.

di La Redazione

Il primo volto nuovo del CUS Cagliari edizione 2020/2021 è Giulia Prosperi, guardia/ala reduce da un positivo biennio a Umbertide (A2).

Romana, classe 1997, Prosperi si è formata nel florido settore giovanile del San Raffaele Roma, con cui ha avuto modo di conquistare l’accesso a numerose finali nazionali giovanili. Ad appena 14 anni, inoltre, la nuova giocatrice del CUS ha esordito in Serie B con la formazione capitolina, ma dopo poche presenze si è dovuta fermare a causa di un infortunio al legamento crociato del ginocchio. Recuperata la condizione a tempo record, ha poi guadagnato le attenzioni di Battipaglia, che l’ha utilizzata in doppio tesseramento sia con la formazione di A1 che con quella all’epoca militante in A3 (3.7 punti di media nella stagione 2014/15). L’anno seguente è tornata al San Raffaele, per un biennio culminato con la promozione in A2 e l’inserimento nel miglior quintetto delle finali nazionali Under 20. Nel 2017/18 ha ottenuto la salvezza con la compagine romana (13.8 punti a partita), e nel finale di stagione – ancora con la formula del doppio tesseramento – ha contribuito alla promozione dell’Elite Basket nel campionato cadetto sotto la guida di suo padre Massimo. Nell’estate del 2018, in seguito alla rinuncia ai diritti per la A2 da parte del San Raffaele, si è trasferita a Umbertide, dove ha portato avanti il suo percorso di maturazione facendo registrare numeri in costante crescita. Nell’ultima annata, prima dell’interruzione, stava contribuendo alla causa con 11.2 punti, 5.3 rimbalzi e 1.7 assist di media per gara.

Negli anni scorsi, inoltre, è stata convocata per diversi raduni delle squadre nazionali Under 15 e Under 20.

Capace di giostrare sia nello spot di guardia che in quello di ala, Prosperi ama attaccare il canestro in situazioni di uno contro uno. La sua abilità nell’uso del piede perno la porta talvolta a giocare anche in post basso. Grazie al suo temperamento battagliero risulta spesso un riferimento emotivo per le compagne.

Laureata in Psicologia, avrà modo di proseguire i suoi studi con un corso di Laurea Magistrale proprio all’Università di Cagliari.

La Sardegna mi ha sempre destato delle belle sensazioni – afferma – e quando si è presentata l’opportunità di diventare una giocatrice del CUS non ho esitato ad accettare. Tantissime persone mi hanno parlato bene dell’ambiente e sono felice di poterne far parte, anche perchè a Cagliari potrò perseguire un duplice obiettivo: evolvermi come giocatrice e completare gli studi di Psicologia. Non vedo l’ora di mettermi alla prova e di stare accanto a una giocatrice straordinaria come Erika Striulli. Sarà stimolante allenarsi e giocare con lei, e sono certa che potrò imparare tanto. Ho avuto modo di parlare con coach Xaxa e sono rimasta favorevolmente impressionata: è un coach aperto al dialogo e che ama lavorare. Ci sono tutti i presupposti per fare bene”.

Giulia rispecchia fedelmente l’identikit di giocatrice che avevamo in mente – spiega Mauro Mannoni, dirigente responsabile del CUS – l’abbiamo affrontata tante volte da avversaria e la conosciamo bene. Siamo felici che abbia scelto di legarsi alla nostra società, coniugando peraltro gli impegni sportivi con quelli universitari. Anche dal punto di vista tecnico le sue caratteristiche si sposano alla perfezione col nostro modo di giocare: la sua grinta, infatti, sarà funzionale al sistema difensivo di coach Xaxa, che spesso si affida al pressing. Non vediamo l’ora di accoglierla e siamo sicuri che potrà fare molto bene”.

 

 

Uff stampa CUS Cagliari basket

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy