Lucca, Barbiero in pole per la panchina

0

C’è Loris Barbiero in pole position per la panchina del Basket Le Mura Lucca. La società toscana, dopo il divorzio da Mirco Diamanti, sembra aver individuato il tecnico cui affidare la squadra per il nuovo corso. Una scelta non semplice, che ha avuto una accelerazione, con il ritorno a Lucca, dopo un’assenza legata a impegni di lavoro, del presidente Rodolfo Cavallo.

Il nome di Barbiero faceva parte di una rosa che circolava già da qualche giorno e dopo un’attenta valutazione sarebbe lui il prescelto. Peraltro l’allenatore veneziano, 52 anni, era già stato nel mirino di Lucca in passato, quando sembrava che si dovessero dividere le strade fra il club e Diamanti. Poi il rapporto con il tecnico di Carrara era stato ricomposto.

Barbiero viene da una esperienza sulla panchina della Carispezia (è subentrato a campionato in corso, a dicembre), retrocessa al termine di una stagione travagliata. La sua carriera da tecnico è iniziata alla Reyer Venezia, quindi Como (dove ha allenato anche Jillian Harmon, la stella delle Mura destinata però a lasciare la squadra campione d’Italia), Virtus Spezia, Vicenza, Omegna (vice nel maschile) e Cestistica Spezzina.

Barbiero ha calcato i parquet con la divisa da giocatore fino al 1997 indossando le maglie di Reyer Venezia, Virtus Roma, Pavia, Fabriano e Imola.

Oggi o domani tra la società e il tecnico ci potrebbe essere un ulteriore contatto. Se la trattativa andrà in porto, se il tecnico deciderà di abbracciare il progetto del club, Lucca potrà contare nello staff tecnico due ex playmaker di grande valore: oltre a Barbiero, anche la ds Lidia Gorlin. Ma soprattutto si potrà cominciare a pianificare la nuova squadra, a partire dalle conferme per poi scegliere le giocatrici che mancano, le italiane e le tre straniere destinate a sostituire Kayla Pedersen, Jillian Harmon e Julie Wojta, tutte date in partenza.